Numero visualizzazioni articolo: 1.360

8 marzo a Savona / Lega Nord: asili nido gratuiti. Ma a Stella cede il piazzale scuola

Un aiuto concreto alle mamme, con gli asili nido pubblici gratuiti. Le risorse? Con l’aumento dell’IMU sugli immobili di banche e assicurazioni, ad esempio. È questa la proposta della Lega Nord, che scende in piazza Sabato 8 Marzo a Genova e Savona, e in contemporanea in altre cinquanta città del Nord, per diffondere contenuti e dettagli sulla proposta di legge depositata dal Carroccio in Parlamento. A darne l’annuncio è Sonia Viale, Segretario Nazionale della Lega Nord – Liguria. LEGGI ANCHE LA LETTERA DEL SINDACO DI ZUCCARELLO AL MINISTRO LUPI A PROPOSITO DEI SOLDI DELLA PROTEZIONE CIVILE

“Anche la Liguria ha aderito a questa iniziativa, con presidi a Genova e Savona, nel giorno della Festa della Donna, per presentare la proposta della Lega Nord che prevede una maggiore diffusione e la totale gratuità degli asili nido, il servizio di baby sitting sul modello francese, maggiore attenzione  per l’inserimento dei bambini appartenenti alle famiglie monogenitoriali e dei bambini disabili, unitamente all’applicazione del principio di residenza continuativa tra i requisiti prioritari per accedere ai servizi”, spiega. “Sono questi i punti cardine della proposta di legge depositata dai nostri rappresentanti a Montecitorio e Palazzo Madama. Mentre gli altri, a cominciare dal Governo, fanno solo parole, la Lega Nord avanza proposte concrete, spiegando anche , cosa fondamentale, dove recuperare i fondi per realizzarle, a cominciare dall’aumento della tassazione sul gioco d’azzardo, dall’aumento dell’IMU sugli immobili di banche e assicurazioni, e dall’istituzione di un’imposta sui soldi che gli immigrati inviano all’estero. Ci auguriamo che l’esecutivo, che ha più volte sbandierato la presenza femminile nella sua squadra, segua la linea tracciata dal nostro movimento, che si dimostra ancora una volta concreto e non limitato a pure e semplici operazioni di marketing”, conclude Sonia Viale.

Sarà anche l’occasione per offrire i tradizionali ramoscelli di mimosa che, non dimentichiamolo, viene coltivata nella quasi totalità del territorio nazionale, proprio in nel Ponente ligure. I presidi della Lega Nord saranno presenti Sabato 8 Marzo, giorno della Festa della Donna, dalle ore 9.30 alle ore 12.30 in Piazza Terralba a Genova, e dalle ore 15.30 alle ore 18.30 in Piazza Sisto a Savona.
DISSESTO  SCUOLA A STELLA S. GIOVANNI: Bruzzone chiede intervento urgente della Regione

Dissesto idrogeologico e sicurezza della Scuola di Stella S. Giovanni, Francesco Bruzzone porta la questione in Regione. Sull’argomento, il capogruppo della Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria ha presentato una interrogazione con risposta scritta, sottoposta all’attenzione del Presidente della Regione Claudio Burlando e della sua Giunta, chiedendo all’ente regionale di interessarsi alla questione per certificare l’assenza di rischi.

“Il recentissimo cedimento del piazzale antistante la scuola di Stella S. Giovanni è causa di preoccupazione per la comunità e per i genitori degli alunni”, spiega il Consigliere Regionale. “Quanto avvenuto, apparentemente, potrebbe mettere a rischio l’intera struttura, peraltro di recente costruzione, che rappresenta un importantissimo punto di riferimento per l’intero Comune di Stella, molto frequentato in quanto sede di scuola materna, elementare e media”.

 

“Raccogliendo le preoccupazioni di molti abitanti, chiedo alla Regione Liguria di interessarsi della vicenda, e mi rivolgo al Governatore Burlando e alla Giunta Regionale al fine di avere informazioni certe, possibilmente certificate, circa la stabilità dell’intero plesso scolastico, con l’obiettivo di escludere ogni tipo di rischio per tutti i frequentatori della scuola”, conclude il capogruppo del Carroccio Francesco Bruzzone.

LETTERA DEL SINDACO DI ZUCCARELLO AL MINISTRO LUPI -Calamità naturali e fondi per gli enti locali, Stefano Mai scrive al Ministro Lupi. Il Sindaco di Zuccarello (SV) e Capogruppo della Lega Nord nel Consiglio della Provincia di Savona ha inviato una missiva al Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, on. Maurizio Lupi, per mettere in evidenza i problemi dei Comuni alle prese con le difficoltà provocati dalle calamità naturali e dalle condizioni meteorologiche estreme, nonché con la carenza di fondi per riparare i danni da essi causati.

“Gentile Signor Ministro”, scrive Mai, “ho apprezzato molto la Sua visita lo scorso febbraio ad Andora in occasione del sopralluogo al treno deragliato, a testimonianza della vicinanza ad un territorio martoriato dalle frane. Oltre a tutte le preoccupazioni di noi amministratori pubblici, che ci troviamo a combattere quotidianamente contro il dissesto idrogeologico, abbiamo subito anche la beffa del Festival di Sanremo, che ha mostrato come prima immagine quella appunto del locomotore a picco sul mare. Ritengo quanto fatto dalla Rai uno sfregio ad un territorio già così penalizzato da molti punti di vista, turistico, viario, economico, infrastrutturale.”

“Questa mia, però, è finalizzata a cercare di capire, ‘sfruttando’ la Sua, spero, disponibilità, a far convergere sul territorio savonese risorse per la tutela del territorio”, prosegue l’esponente della Lega Nord. “Come Lei ha ben sottolineato, durante l’incontro tenutosi a Palazzo Tagliaferro, ‘Non possiamo più permetterci di piangere delle vittime per i disastri naturali. Dobbiamo lavorare sulla prevenzione’. Su questo, siamo tutti assolutamente d’accordo, e come lei ben sa è più semplice ed economico far prevenzione piuttosto che ripristinare i luoghi colpiti, che in aggiunta causano sempre grandi disagi alla popolazione. Ci ha poi informato che nel ‘Decreto del Fare’ sono state inserite per la prima volta risorse per strade e ferrovie, ma la Liguria, che come Lei ha precisato ‘a parità della Calabria è la regione italiana che ha il più alto rischio idrogeologico’, necessita anche di ben altre risorse”.

“Mi ha molto stupito il passaggio nel Suo intervento in cui afferma che ‘il Prefetto Gabrielli…ha riferito che la Protezione Civile ha risorse per 2,5 miliardi di euro che non riesce a spendere’. Questo è davvero incredibile. Fino ad oggi i comuni hanno compilato ed inviato alla Regione, decine di schede di segnalazione danni, ma se non vengono destinati fondi sufficienti, dopo 3 anni tali segnalazioni vengono archiviate. I comuni, specie quelli piccoli, dopo le Comunità Montane e le Province, sono ora diventati l’anello debole del sistema, additati come centri di sperpero di denaro pubblico, e diventati oramai solo un sportello bancario della Tesoreria di Stato si vogliono condurre alla chiusura naturale. Tutto questo renderà i nostri territori sempre più vulnerabili e dimenticati da tutti, con notevole recupero di risorse economiche da parte del governo centrale, ma con una perdita di patrimonio naturale inestimabile. Mi rivolgo quindi a Lei per capire in che modo i Comuni Savonesi possano accedere alle risorse sopracitate, per poter effettuare gli interventi necessari alla tutela del proprio territorio”, conclude il Sindaco di Zuccarello e Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Provinciale Stefano Mai, nella sua lettera indirizzata al Ministro Lupi.

LEGA NORD ALBENGA
Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi