Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Imperia / Piscina Rari Nantes eccellenza con bar, ristorante, brasserie chiusi da 3 anni

Una domenica di gare routine alla Piscina Rari Nantes di Porto Maurizio, con decine di giovanissimi atleti provenienti anche dalle province di Genova e Savona, con famiglie al seguito, riserva sorprese ed interrogativi. Per centinaia di persone che arrivano di primo mattino e lasciano il ‘palazzetto’ nel primo pomeriggio l’unico servizio è offerto da ‘distributori automatici’. I locali bar e ristorante sono accessibili, ma chiusi da oltre due anni, abbandonati all’incuria e ridotti a magazzino ‘volante’. Luci accese anche nelle zone più illuminate del complesso, piattaforma rialzata di accesso alle gradinate con evidenti ‘pozzanghere’ d’acqua. Il sito della benemerita società è in ‘elaborazione’, restano alcune informazioni utili (prezzi) e le tante discipline sportive che ospita. Navigando su internet l’ultima notizia risale  al 5 giugno 20011 dal Secolo XIX-Imperia: ‘Il Gip boccia il sequestro di impianti sportivi’ (leggi…) 

Sul sito della Rari Nantes Imperia è presente questa immagine

Nel palazzetto si ritrovano abitualmente centinaia di giovani imperiesi sottratti alla strada. Ragazzi e ragazze, allievi, juniores, esordienti, scuola di nuoto, corsi fitnes, palestra, centro benessere. Listino prezzi assai più competitivo rispetto ad altre realtà. Eppure…

Tra le tante eredità, tra i simboli del malgoverno di Imperia – per antonomasia provincia bianca o azzurra, per anni in gara con la Sicilia dovuto all’esito bulgaro elettorale, prima Dc, poi Forza Italia e Pdl – sarà pure il nuovo porto turistico a riempire le cronache giornalistiche, a raccontare scandali della peggiore specie, la commistione di lungo corso tra una certa politica, affari leciti e illeciti. Soprattutto a confermare l’esistenza del potere finanziario, clientelare della nota ‘cupola‘ (non c’entra la mafia) tra signorotti che  hanno potuto arricchirsi a dismisura, votati e riveriti, gran dispensatori di cariche di governo e di prebende, compresi gli enti di secondo grado, le municipalizzate.

Bar aperto al pubblico ma abbandonato

Imperia da decenni culla di massoni e logge spesso con interessi personali e trasversali, edilizi e finanziari, aree edificabili e lottizzazioni, varianti urbanistiche;  a ragnatela nelle istituzioni, nelle banche, negli uffici pubblici, nel giornalismo, nelle professioni, camici bianchi in particolare. Presenti in Provincia, nei comuni, con alcuni rappresentanti il cui unico lavoro è stato quello ora di fare il sindaco, ora l’assessore, ora il presidente. Per evitare equivoci non ci riferiamo nello specifico al presidente Ginetto Zappa che pure è massone, almeno ha sempre avuto un’attività professionale, in crescendo come dimostra la denuncia dei redditi. Assessori regionali imperiesi ‘muratori’  che hanno curato le operazioni immobiliari più chiacchierate. Non tutti  sono stati spazzati via, alcuni resistono, oltre ogni decenza politica.

Il tabellone fa bella mostra per non dimenticare

Anche per questa ragione stupisce il ‘caso piscina’ intitolata ad una nome glorioso della Resistenza Felice Cascione.  Palazzetto dello sport che, raccontano i vecchi cronisti imperiesi, fu al centro di una querela, poi ritirata, per un articolo forse troppo spinto in cui si chiamava in causa l’operato di ‘re Claudio Scajola’.

Oggi lui non c’entra. La Rari Nantes ha un presidente battagliero e ‘indipendente’.  Il dr. Luca Ramone, di cui trucioli.it, ha scritto e documentato per una serata ad Albenga e la sua iniziativa ‘FarePonente’. Su questo specifico fronte abbiamo chiesto a qualche imprenditore savonese che era stato coinvolto, ma ci hanno risposto di non aver più saputo nulla. L’impegno di Ramone era stato di continuare lungo la riviera savonese l’opera di sensibilizzazione di un fronte comune.  In sostanza affrontare l’allucinante crisi turistica, soprattutto albegghiera, puntando tutte le chance su l’outdor, arena naturale di ogni sport.  Il Comitato spontaneo imperiese, capeggiato da Ramone, avrebbe in pratica dovuto fare da traino, apripista all’imprenditoria della provincia di Savona.

Porto Maurizio storica tra i dipinti a muro del ristorante bar del palazzetto

Cercheremo di saperne di più e capire, eventualmente, cosa si è bloccato e perché. Ramone, almeno in quella circostanza (a Torre Pernice) non è apparso un timoroso, un riverenziale dei poteri forti provinciali e liguri, non ha lesinato critiche, ma soprattutto si era fatto promotore di un progetto, con precise proposte, a cominciare dal rilancio dell’aeroporto di Albenga con voli low cost . Tanto per indicare una statistica il 200 ° annuncio di rilancio, a cui segue pedissequamente l’annuncio dell’ulteriore necessità di ripianare il debito annuale e nell’occasione non può mancare l’ipotesi di rinascita grazie all’interesse di questa o quella compagnia. Musica per le orecchie dei soliti noti, i nomi  si alternano.

Scatoloni alla rinfusa nella sala ristorante bar

E’ in questa realtà che mentre si bloccano le strade ai danni di cittadini incolpevoli favorendo gli estremismi, forse  si ignorano situazioni paradossali. Perchè non bloccano le strade, non occupano le piazze per l’incapacità di riaprire – non interessa la causa – un locale vitale per il buon funzionamento di un’eccellenza? Quale è appunto  l’impianto sportivo di Imperi. Tra l’altro, domenica, una gentile impiegata, poco informata, a chi chiedeva dove c’era un bar nelle vicinanze indicava quello della bocciofila che risultava chiuso, con tanto di cartello e di avvertenza (accesso solo ai tesserati).

Un cartello di prestigio nel deserto del palazzetto

C’è da chiedersi per qualche ragione, a fine del decoro, non si provveda almeno ad evitare che gli accessi ai locali bar-ristorante della Piscina restino aperti a tutti, ricettacolo senza controllo. Per il resto l’area esterna è contraddistinta da carenze di manutenzione, inesistente cura delle aiuole e del verde, compresi immobili abbandonati ed in rovina. Accade che a parole si continua a ripetere che non dobbiamo più consumare aree libere e rispettare il ‘creato’, dall’altra non ci si mobilità affinchè queste  zone degradate, improduttive,  diventino motore di sano sviluppo e recupero del patrimonio edilizio.

Avranno anche della ragioni i forconi imperiesi, però invece di lottare contro Roma dovrebbe presidiare pacificamente abitazioni ed uffici di esponenti che hanno la responsabilità dello sfacelo, della semiparalisi di una città, di una provincia, del suo entroterra. Con la faccia tosta di continuare a proporsi  ‘salvatori della patria’.

 

TUTTI I PREZZI

Prezzi dei servizi

LIBERA BALNEAZIONE

Ingresso intero € 5,00
Ingresso ridotto (Under 12, Over 60, Corpi militari) € 4,00
Ingresso disabili € 1,50
Abbonamento 10 ingressi (validità 3 mesi) € 42,00
Abbonamento 10 ingressi (validità 3 mesi) ridotto € 32,00
Abbonamento 20 ingressi (validità 5 mesi) € 80,00
Abbonamento 20 ingressi (validità 5 mesi) ridotto € 60,00
Abbonamento mensile (1 ingresso giornaliero) € 58,00
Abbonamento mensile (1 ingresso giornaliero) ridotto € 45,00
Abbonamento trimestrale (senza limite di ingressi) € 155,00
Abbonamento annuale ex-atleti € 350,00
Abbonamento CLUB (senza limite di ingressi – tutti i servizi inclusi) € 900,00

CORSI AQUAFITNESS

Abbonamento mensile “fitness” (1 ingresso giornaliero) € 65,00
Abbonamento “fitness” (10 ingressi a scelta) € 55,00 (validità 3 mesi)

LEZIONI DI NUOTO (con orario da concordare)

Lezione singola (su prenotazione, pagamento anticipato) € 18,00
Lezione singola disabili (su prenotaz.- pagamento anticipato) € 9,00
Lezione doppia (su prenotazione e richiesta del cliente) € 25,00
Lezione tripla (su prenotazione e richiesta del cliente) € 30,00
Lezione collettiva (da quattro persone ed oltre) cad. € 10,00

CORSI WATEREVOLUTION – Aquabike e tappeto acquatico

1 lezione € 9,00
5 lezioni € 40,00 (validità 3 mesi)
10 lezioni € 70,00 (validità 3 mesi)
20 lezioni € 130,00 (validità 5 mesi)

ALTRI CORSI

Corso di riabilitazione con personale diplomato € 40,00 (1 lezione)
Corso neonatale (6 – 24 mesi) € 45,00 (5 lezioni – validità 3 mesi)
Corso prenatale (fino all’ottavo mese) € 45,00 (5 lezioni – validità 3 mesi)

 

Orario di apertura dell’impianto

Dal lunedì al venerdì: 9.00 – 21.45
Sabato: 9.00 – 20.45
Domenica e festivi: 10.00 – 18.45
ONEGLIA:IL CARTELLONE PUNGENTE SULLA STORICA  PASTA AGNESI IN SMANTELLAMENTO 
Il cartellone fa bella mostra appeso nell’area del porto antico di Oneglia
Avatar

Trucioli

Torna in alto