Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Stellanello, gentile signorina Vignoli le scrivo…

Pubblichiamo una curiosa lettera indirizzata ad un consigliere comunale di minoranza di Stellanello, eletta in una lista sostenuta da La Destra. In occasione delle elezioni amministrative c’è chi accusò trucioli.it di ‘accanimento’ perché avevamo sostenuto che i consiglieri comunali ‘paracadutati’ , addirittura da fuori provincia (Chiara Vignoli, l’altro è Giuseppe Valente dell’Unione Consumatori)  sarebbero stati un flop. La dottoressa Vignoli si è trasferita a Milano, il collega pare a Giusvalla, una terza, Patrizia Ghersi  è trasfuga. E’ la  seconda tappa del ‘caso Stellanello’, ignorato e taciuto, dopo la scorsa puntata dal titolo: Stellanello paese della paura…(vedi) e….

 

Stellanello: autorità civili e militari al raduno degli Alpini della Val Merula

Gentile Signorina Vignoli,

ho avuto Sue notizie ed un nuovo indirizzo “mail” da conoscenti genovesi… A regola di briscola dovrei riservarle l’
appellativo “Dottoressa tre”, ma – avendo dubbi sui titoli delle prime due – preferisco sorvolare per non declassare lei. Come va dopo quasi tre anni di consigliere comunale di opposizione a Stellanello ? Dev’essere frustrante passare da Paris di Balenciaga al Paese dei Balocchi rotti! Vedo che ha partecipato  – adeguandosi disciplinatamente (é diventata una yeswoman?) – alla votazione bulgara di maggio sulla variante di Piano urbanistico che spalanca le porte a vantaggio di benemeriti “foresti” urbanizzatori di razza “mordi e fuggi”. Anche i bambini poco svegli sanno che simili manovre servono a moltiplicare per 10 o molto più il valore dei terreni quando il proprietario é amico degli amici. Però a Stellanello arriveranno poi frotte di multimiliardari cosmopoliti che rimpingueranno le esaustissime casse della magnifica comunità.
A proposito: forse non sa che il nome Stellanello é derivato da Stallanello. Ora che é Stellanello, vediamo che  – grazie ai lodevoli amministratori locali – finisce col ritornare trionfalmente dalle stelle alle STALLE. Povera  nostra Italia ! Papa Francesco la salvi prima che può!
(indirizzo firmato)
LA VICENDA-SCANDALO DI ‘CASA LAURERI’ ORA CON VINCOLO STORICO – PRIMA PUNTATA’
QUESTA LETTERA E’ STATA INVIATA ALL’ALLORA ASSESSORE PROVINCIALE PIERLUIGI PESCE
Inviato: venerdì, 14. aprile 2006 16:41
A: p.pesce@provincia.savona.it
Oggetto: Palazzo Laureri in Stellanello
Priorità:Alta

Egregio Signor Pesce,

proprio ora ricevo da mio figlio (che vive e lavora a Londra) la segnalazione di un sito Internet che presenta al mondo le bellezze ed i monumenti della mia Stellanello. Le segnalo l’indirizzo perchè anche Lei possa rendersi conto: http://www.webtourist.net/touristinformation/about-stellanello-italy.html.
Qualcuno che sa guardare e vedere è andato sul posto – non pagato da me e neppure dal Signor Conti – e segnala tutto quanto di bello e d’interessante c’è da considerare: figura anche Palazzo Laureri di Bossaneto, quello che i cari amministratori locali considerano un’esca per esigere lauti “oneri urbanistici” non dovuti. Palazzo Laureri, dopo la riattazione fatta eseguire dal mio bisnonno Gerolamo nel 1891 (a seguito del terremoto di Diano Marina) è rimasto com’era ed abbisogna di ingenti ed urgenti lavori di manutenzione esterna ed interna. Un Architetto della Soprintendenza ai beni culturali, artistici ed ambientali – Costanza Fusconi – a mia richiesta fece un sopralluogo e si disse meravigliata ed ammirata per l’imponenza ed i pregi dell’edificio, ma la pratica d’iscrizione fra i monumenti protetti fu archiviata per “mancanza di fondi”.

Io, emigrato, desidero solo poter eseguire il recupero abitativo della mia abitazione primaria in Italia, senza dover sottostare all’ingiusta imposizione (basata su cavilli incredibili) di ingenti “oneri urbanistici” da parte del Comune, che mi ha sempre disprezzato e maltrattato. Il Comune dei vari Sindaci succedutisi (Armato, Rossi,Divizia, Cavallo, Conti, ecc…) mi vede solo come il Pinocchio che coglie il denaro dall’albero degli zecchini e perciò deve elargirlo ai Robin Hood locali e FORSE sanare le finanze comunali. Preferirebbero forse che vendessi al primo forestiero sconosciuto, ma danaroso e disposto a pagare senza fiatare qualsiasi balzello urbanistico e non ed una ICI speciale per case di vacanza!
Lei è persona intelligente e comprensiva, oltrechè onesta: intervenga, La prego! Anche per il bene di Stellanello e di tutti i luoghi in cui l’arroganza del potere locale crea situazioni assurde ed insostenibili come la mia.
Ancora Buona Pasqua!
Cordialmente

Silvio Laureri

Stellanello, l’incredibile farsa di un edificio di pregio storico, fatiscente ed abbandonato, nonostante il proprietario chieda da anni di ristrutturarlo

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto