Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Il ‘made in Albissola’ onora e ringrazia Federico Marzinot, giornalista, scrittore

È emblematica la storia di un uomo che con il carattere friulano delle sue origini, tenace e laborioso, nella sua vita ha attraversato l’Italia e gran parte del mondo, per giungere a promuovere e sostenere il vero “Made in Albissola“, da sempre votato alla ceramica. Un percorso che, in oltre cinquant’anni di attività variegate, ha permesso a Federico Marzinot di mettere a frutto un enorme bagaglio di conoscenze, sviluppare idee innovative e soluzioni artistiche all’avanguardia. A lui sono dovuti significativi contributi nello studio della ceramica di ogni epoca, con particolare conoscenza della tipologia delle forme e dell’iconografia decorativa.

 

 


Federico Marzinot

 

Il 16 novembre 2013,  il dott. Federico Marzinot, albisolese d’adozione da quasi cinquant’anni, ha ricevuto nell’antica piazzetta di Pozzo Garitta – angolo nascosto dell’antico borgo albissolese e cuore delle tradizioni artistiche locali –  il prestigioso Premio Pozzo Garitta 2013, giunto ormai alla sua ottava edizione. Un riconoscimento creato e completamente autofinanziato, senza alcun contributo pubblico, dal Comitato di Rigore Artistico di Savona-Albisola , che viene attribuito con cadenza annuale a due distinte personalità: un artista e un amico dell’arte ceramica di Albisola. Il target può così essere sia un ceramista, un gallerista, un critico d’arte o uno studioso che si siano distinti nel settore. E’ un evento patrocinato dal Comune di Albissola Marina e dedicato alla valorizzazione dell’arte e della ceramica albisolese, che si innesta nella tradizione della Rosa d’Oro e dell’Oscar di Albisola, riuscendo ad affermare nel tempo, per la propria autonomia e indipendenza, una notevole autorevolezza che quest’anno ha assunto una piena valenza internazionale. Infatti, il Comitato, presieduto da Claudio Manfredi, dopo attenta valutazione, ha proceduto all’assegnazione del medesimo riconoscimento anche all’artista cubano Alfredo Sosabravo. C’è stata una particolarità: nelle scorse settimane, appreso che Sosabravo non avrebbe potuto partecipare alla cerimonia del 16 novembre, il Comitato ha incaricato Antonio Saettone, consigliere del Comune di Albisola Superiore, di consegnare direttamente il premio al maestro nella capitale cubana. Ha partecipato l’Ambasciatore italiano Carmine Robustelli. L’avvenimento è stato filmato e, quindi, proiettato a Pozzo Garitta, dove invece era presente il console cubano in Italia Eduardo Vidal, oltre a tutte le autorità civili locali al completo. Il premio consiste in un manufatto realizzato da Tullio Mazzotti presso l’omonima fabbrica. E’ un vaso caratterizzato frontalmente da un’apertura, che allude a quella di un antico forno ceramico, e da alcuni gradini a rilievo, che richiamano le ripide scalinate tipiche delle case di Pozzo Garitta. La decorazione prevede ogni anno un diverso motivo. Nel 2013 è stata la volta del “Calligrafico, il quale si rifà allo stile policromo delle ceramiche albisolesi del XVII secolo.

Questo è pertanto un periodo ricco di soddisfazioni per il giornalista e scrittore, nato a Roma ma d’origini friulane, riconosciuto come uno dei più importanti storici della ceramica ligure. Promotore di ampio respiro del nostro patrimonio storico artistico, attraverso le proprie attività e soprattutto le numerose pubblicazioni, sin dagli anni ’60, ha manifestato un notevole amore per la ceramica di Albisola e Savona. Risulta praticamente impossibile citare tutte le sue iniziative. Una vocazione sorta presto, prima ancora Roma nel 1960

con le sue tavole La fiaccola per le arti grafiche“, poi dando vita, presso il ristorante Cambusiere ad Albisola Marina, ad esposizioni d’arte, di cui erano protagonisti valenti artisti: fra gli altri Franco Bruzzone, Eliseo Salino, Antonio Siri e Oscar Albrito. Ha fatto parte del Comitato Expo 1992, svoltasi a Genova, dal 15 maggio al 15 agosto 1992, col tema Cristoforo Colombo – La nave e il mare. L’occasione per l’organizzazione della Expo fu il cinquecentenario della scoperta delle Americhe da parte del navigatore genovese Cristoforo Colombo. Resta inoltre negli annali la retrospettiva del 1993, curata da lui e da Antonella Marotta, dedicata alla Fabbrica Casa Museo Giuseppe Mazzotti 1903 presso il Museo M. Trucco di Albisola Superiore, nell’ambito della I FESTA DELLA CERAMICA, con cui venne una proposta ragionata della produzione della famiglia Mazzotti dal 1903 ad oggi. Nell’occasione vennero presentati “Il Catologo Generale” (della produzione attuale di bottega), “Il Primo Catalogo Minimo” (a cura di Federico Marzinot) e “Il Secondo Catalogo Minimo” (guida alla visitazione della retrospettiva). Nel giugno del 2000 ha curato la mostra antologica “Lina Poggi: 70 anni di ceramica ad Albisola“, con testi in catalogo di Enrico Bonino e di Nalda Mura, realizzata in occasione della dedica di una piazza del paese a Nicolò Poggi. Tra i suoi libri spicca “Ceramica e ceramisti di Liguria“, dato alle stampe a Genova nel 1979 dall’Editore Sagep, che tuttora rappresenta un riferimento imprescindibile per chiunque si occupi di ceramica. Il 23 aprile 2012, a Millesimo, è stato insignito di riconoscimento formale con la “Medaglia d’Argento della FIVL“, per aver contribuito con libri e ricerche allo studio della Resistenza nel savonese.

Non avendo perso lo slancio con cui nel corso della sua invidiabile carriera ha dato lustro a tutto il nostro territorio, una volta di più Marzinot ha recentemente prestato il suo talento ad una significativa iniziativa, che lo ha visto impegnato, con determinazione e professionalità,  per l’intero 2013 tra Liguria e Piemonte. Si tratta della direzione artistica del progetto culturale  “Dal mare alle Langhe“, promosso dalla sezione di Bubbio della FIVL-Federazione Italiana Volontari della Libertà, attuato di concerto con il centro culturale “Savona Libera”, emanazione della FIVL, con l’impegno del Comune di Bubbio, e con il patrocinio della Provincia di Asti, dei Comuni di Albisola Superiore e di Albissola Marina e dell’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Acqui Terme. La rassegna, in atto nel settecentesco ex Oratorio della Confraternita dei “Battuti” di Bubbio, si è basata un calendario nutrito di eventi successivi, che hanno riscosso consensi di pubblico, italiano e straniero, e di critica. Conferenze e mostre curate dello stesso Marzinot, del restauratore Davide Bedendo, dell’artista  Gian Genta, come pure la presentazione del libro “Ombre e colori“, di Antonio Rossello, edito da “Divina follia”, di Caravaggio, aventi come filo conduttore Albisola e la ceramica. L’ultima fase tenuta in terra piemontese è rappresentata dalla  mostra “Terre amiche“, dell’artista e designer savonese Roberto Giannotti, inerente opere realizzate a Celle Ligure, presso le Ceramiche “Il tondo“, ad Albissola Marina, presso la “Casa Fabbrica Museo Giuseppe Mazzotti 1903” e le “Ceramiche San Giorgio“, ad Albisola Superiore, presso lo “Studio Ernan” e presso il “Laboratorio Ceramico Marco Tortarolo“. In ragione dell’interesse suscitato, aldilà di ogni iniziale aspettativa, l’esposizione sarà protratta sino a domenica 9 dicembre, un mese oltre il termine precedentemente indicato del 3 novembre, ogni week end, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18, ed ogni giovedì e venerdì nell’orario pomeridiano sopra citato. 

Per chiudere in bellezza l’articolata serie di manifestazioni, a testimonianza di un metodo capace di privilegiare la comunicazione e coinvolgere un intero organigramma, Marzinot si è ulteriormente profuso per organizzare, per il prossimo Sabato 14 Dicembre,  la visita ad Albisola ed a Savona da parte d’una comitiva di Bubbio, di cui dovrebbero fare parte almeno 30 persone, fra le quali il Sindaco, alcuni Consiglieri comunali e membri di Associazioni culturali locali. Il programma di massima proposto alle Amministrazioni comunali coinvolte, a meno di eventuali aggiustamenti in corso d’opera, ad oggi prevede:

. Ore 9,30:

– arrivo ad Albisola d’un pullman e di auto da Bubbio e successiva visita alla chiesa parrocchiale di San Nicolò in Albisola Superiore.

. Ore 10:

-incontro nella sala consiliare con esponenti dell’Amministrazione comunale di Albisola Superiore. Successiva visita alla “villa romana”, al Museo Trucco e visita libera a fabbriche ceramiche locali.

.Ore 11,45-12:

– Albissola Marina: accoglienza e visita alla chiesa parrocchiale di, al quartiere di Pozzo Garitta, al centro storico.

Ore 13: colazione “Al Cambusiere” e poi “Passeggiata degli Artisti“.

Ore 14,30-45:

-visita libera a fabbriche ceramiche locali.

Ore 16,15-30:

. benvenuto agli ospiti da parte del Comune di Savona, visita guidata alla “Pinacoteca Civica” da parte di Roberto Giannotti, con la collaborazione di Federico Marzinot, con particolare riguardo alle raccolte delle antiche maioliche liguri.

Ore 17,50:

-confluenza in Piazza Mameli, per assistere, alle 18, alla cerimonia dei rintocchi della campana in memoria dei “Caduti“, momento suggestivo ed emblematico dell’animo della città.

Sarà prevista una presenza, assicurata nei singoli momenti dal Presidente Dott. Lelio Speranza e dal Segretario della Sezione delle Albissole Arch. Maurizio Drava, della FIVL-Federazione Italiana Volontari della Libertà, in quanto promotrice del progetto culturale “Dal mare alle Langhe”, che si conclude idealmente appunto con la visita della comitiva di Bubbio in terra Ligure.

L’impegno di Federico Marzinot non significa solo attenzione alla cultura e all’arte, ma anche eticità, impegno e senso di responsabilità. In tutto questo si intravede il suo intento di trasformare le sue iniziative in un’esperienza da condividere. Un piccolo grande contributo, che unito a quello di molti altri, ci permettere di valorizzare la nostra Terra.

 Antonio Rossello


Avatar

A. Rossello

Torna in alto