Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano curiosità: ruba la bicicletta al portiere, ma il parroco ‘detective’ lo smaschera e…

Volontario alla sagra della parrocchia a fine serata scopre che gli hanno rubato la bicicletta, quasi nuova. Sconsolato si rivolge al parroco. “La Divina Provvidenza ci aiuterà“. E la provvidenza arriva proprio dal sacerdote che per una volta indossa abiti da detective; decide di visionari i filmati delle telecamere installate  e senza ombra di dubbio vede la scena ladresca. Non conosce il responsabile. Chiede aiuto a persone a conoscenti. Collaborano all’indagine privata. Il furfantello ha,  nel frattempo, raggiunto la Puglia. Lo avvertono, accetta di far restituire il ‘bottino’. Il derubato è felice, mae scopre che la due ruote era stata subito pitturata e aveva cambiato ‘volto’.

Una storiella a lieto fine in quel di Loano, nella parrocchia di San Pio X. Diciamo subito che il sacerdote, con spiccato senso civico, aveva aiutato l’umile parrocchiano con molta discrezione e dopo la scoperta del ‘ladruncolo’ il consiglio era stato: “Se intende presentare denuncia ai carabinieri liberissimo di farlo, anzi...”.

Il brav’uomo, un lavoratore, portiere d’albergo da poco in pensione, non ha avuto dubbi. Ha perdonato colui che l’aveva derubato e,  una volta smascherato, si era dato da fare per restituire il maltolto. Non era insomma il caso di rivolgersi alle forze dell’ordine e chiedere la punizione. Un processo, insomma, con condanna scontata. Gli interrogatori, le udienze, i viaggi da parte lesa. Tutto sommato non sarebbe il solo a dire: “Lasciamoci perdere”.

Tutto sarebbe rimasto quasi tra quattro mura, tra una cerchia ristretta di persone, se a Loano i solito informatissimo ‘popolo di facebook‘ non si fosse lasciato scappare la ‘ghiottoneria’. Prima sono stati informati i corrispondenti della zona – ma non avrebbero ritenuto interessante la notizia – poi è seguita la messa in rete. Il gruppo Rabaglia & Ceppollina & Greco  e C. sembrano davvero gli unici ad essere presenti sulle notizie. E in questa caso pure curiosa. Ai tre lettori di trucioli.it, se non l’hanno ancora saputo, possono leggere. Non è un pugno sullo stomaco. Quanti altri loanesi derubati vorrebbero trovare un sacerdote così diligente e telecamere che funzionano a dovere !

Intanto, a Loano, don Edmondo Bianco, parroco  di San Giovanni Battista, ha salutato, con gli ‘onori e le parole che merita’ don Alessio, suo vice, designato dal vescovo titolare della parrocchia di Tovo San Giacomo. Don Alessio si è fatto apprezzare per la sua umanità e per essere ‘uno di noi‘, vicino agli umili e ai semplici, ricchi e poveri.

Purtroppo, a Loano, soprattutto durante la lunga malattia di don Pino Zunino, tra alti e bassi, per don Alessio è stato un vero e proprio tour de force. A questo si aggiunga qualche altro dispiacere tra i più stretti collaboratori,  una laico ed una laica che hanno un po’ confuso (per non dire altro) il loro ruolo con qualche amicizia e solidarietà di troppo, anche sul fronte dell’amministrazione. Senza un intervento conseguente da chi, allora, dall’alto,doveva intervenire. Acqua passata. Buon lavoro pastorale a don Alessio e a Tovo si guardi dagli immancabili marpioni.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto