Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Cari cipressi, dicono che eravate malati….

Cari cipressi di Via Nostra Signora degli Angeli è stato proprio un gran dispiacere per me, che ho sempre goduto della vostra costante presenza, vedervi abbattere in questo venerdì d’autunno. E sicuramente sarà ancora più spiacevole fare a meno della vostra ombra d’estate e del vostro profumo di resina, così come sarà difficile per i tanti uccellini che approfittavano gentilmente di voi cercare una nuova casa. Così purtroppo è stato deciso, da altri si intende, non certo da me e da chi sentiva propria la vostra presenza.
Dicono che eravate malati, ma sinceramente non ho potuto notare grandi cambiamenti nel vostro aspetto in questi anni e poi, secondo questo ragionamento, come mai hanno abbattuto anche i vostri amici oleandri e palme certamente in perfetta salute?
Dicono che sporcavate le automobili ma io, che per oltre quindici anni ho parcheggiato la mia vettura ai vostri piedi, sono pronto ad affermare il contrario.
Dicono che le vostre radici danneggiavano l’asfalto ma non è invece che cercavate di proteggere la nostra terra minacciata dalle acque di molteplici rivi?
Ora, per la sola esultanza di pochi individui, i cortili che vi ospitavano sono tristemente spogli e anche il vostro ultimo regalo, l’intenso profumo di resina dovuto al taglio del legno, è destinato a sparire presto.
L’unica promessa che vi posso fare, amici miei, è che vigilerò affinché, come da regolamento, nuovi alberi vengano reimpiantati, pronto ad avvertire le autorità competenti se questo lavoro non verrà eseguito nei tempi stabiliti.
Prof. Alessandro Venturelli
Avatar

Trucioli

Torna in alto