Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

A Savona e Imperia operava una Gladio dei telefoni ?

Negli anni in cui in Italia operava la Sip (ora Telecom) in regime di monopolio ed era controllata dall’Iri, ossia dallo Stato, attraverso la Stet, circolavano rumors sull’esistenza di una Gladio dei telefoni. L’allora presidente Ernesto Pascale, al termine di un’intervista con ‘Mondo Economico’, a registratore spento  smentì le voci, anche se manifestò la preoccupazione che, tra il personale Stet-Sip, i servizi segreti avessero inserito agenti regolarmente assunti o ingaggiato informatori dipendenti delle aree aziendali, più strategiche, per  avere informazioni riservate. Non è mai stato un mistero, a quanto si sussurra in certi ambienti, che nel ponente ligure ci fossero almeno uno o due ‘fidatissimi”.

A Savona si è spesso parlato  e straparlato di Gladio, soprattutto per vie della oscura (ma non troppo) stagione delle bombe nere e delle palesi deviazioni, anche con supporti locali. Erano trapelate e mai confermate voci, mai investigate per quanto è dato a sapere,  su legami dei ‘servizi’ proprio nella Città della Torretta. E’ probabile ci siano ancora persone viventi che la traccia, il sospetto, lo maturarono e lo vissero. Neppure a livello giornalistico si è mai approfondito rivolgendosi a chi aveva, in quel periodo, ruoli di responsabilità nel settore della Sip.

Il tema, se può essere di un qualche interesse diciamo pure a livello ormai storico, è stato riproposto da Il Sole 24 Ore in un articolo dell’assai esperto giornalista Giuseppe Oddo, autore di libri-inchiesta interessanti e documentati. L’articolo, del mese scorso, era titolato: Quella rete che lega l’Italia a Israele.  Si accenna, tra l’altro, al racconto del presidente esecutivo del gruppo (Telecom) Gian Mario Rossignolo, il quale subì pressioni dal Sismi, il servizio per la sicurezza esterna ora trasformato in Aise, perché fosse messo sotto ascolto in Sicilia il nodo delle comunicazioni verso il Medio Oriente.  Rossignolo respinse la richiesta dopo aver avuto un incontro con il presidente del consiglio dei ministri.

Nell’articolo un passaggio è  dedicato  alla ‘Gladio dei telefoni’.  La stessa voce, dicevamo, che a Savona e Imperia si era diffusa dopo metà anni ’70, tanto da farne materia di discussione (anni ’80) tra alcuni ‘venerabili’, in particolare quelli ‘riservati’  all’orecchio del Gran Maestro.

Tutti tranquilli, tuttavia, c’è chi assicura che i tuttologi e i santoni di storia locale, l’abbiano sempre saputo. Contenti loro…! Quanti segreti custodiranno?

Avatar

Trucioli

Torna in alto