Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albenga, lo schiaffo ai boriosi

E’ uno dei cittadini tedeschi che hanno scelto Albenga per seconda dimora. Un atto d’amore per la cultura autentica di una città con grandi potenziali non ‘sfruttati’. Qui, anche l’Opus Dei, aveva pensato agli affari, ai fertili terreni sacrificati sull’altare dell’effimero progresso civile a suon di miliardi ( lire prima, milioni di euro oggi). C’erano giornalisti prezzolati, ma decantati maestri ed eroi per giovani aspiranti. Assistiamo al ‘bubbone’  dell’Ortofrutticola, serbatoio clientelare di mediocri politici ingauni. Una storia tormentata. Chi erano quei giornalisti che possono vantare – carta canta – almeno un migliaio di articoli osannanti, in gran parte ospitati da La Stampa, L’Almanacco, un paio di blog? Certo, aspettiamo le indagini, l’annuncio di querele. Meglio se la verità giudiziaria scagionerà tutti. Resta in fondo il fallimento operativo, strategico di una cooperativa lontana, nei risultati, alla consorelle dell’Emilia Romagna, dell’Alto Adige. Colpa del fato?

 

Complimenti Herr Tessmann, abbiamo una grande ammirazione, non da oggi e documentata, per la comunità del Mittel Europa insediatasi nelle nostre vallate. Avete spesso valorizzato dove altri avevano abbandonato dalla disperazione. Avete contrastato, in alcune borgate, la disertificazione.

Un anno ormai lontano eravamo riusciti ad organizzare una festa a ricordo e riconoscenza della vostro comunità. C’era allora il presidente, valoroso, Giancarlo Garassino; c’era la più qualificata operatrice turistica della Riviera e della Liguria, Mally Mamberto,  il vostro console a Genova poi diventato ambiasciatore. E tanti  operatori turistici. La promessa, purtroppo da marinaio come noi italiani siamo capaci, era di riproporre incontri con i  germanici  di Liguria. Non si è più fatto nulla. Complimenti ai nostri!

In compenso almeno voi, ogni tanto, senza giri di parole e senza vene polemiche, ci ricordate che siamo sempre il Bel Paese e Albenga ha tanti “gioielli trascurati”. Un discorso che si potrebbe estendere a molte altre località, a borghi da fiaba dell’entroterra. Gli italiani non leggono e gli organi d’informazione difficilmente riportano notizie apparse sui giornali tedeschi. Noi aggiungiamo che sarebbe utile se la Regione Liguria, con il suo assessore ex piccolo albergatore di Finale Ligure, facesse una rassegna stampa delle lettere inviate ai giornali stranieri, con critiche, segnalazioni, elogi. Sarebbe utile e di sprono, visto che si invoca sempre il fattore turismo d’oltralpe come strumento di crescita ormai dietro l’angolo. Da 30 anni.

Grazie signor Tessmann per la sua testimonianza di sincero affetto verso Albenga,  dalla ‘sua Salea’. Probabilmente  da ‘ballerina’ Rosy Guarnieri le avrà già risposto,  educatamente, magari invitandola a palazzo civico. Noi siamo solo  modestissimi giornalisti che paghiamo di tasca per informare liberamente (non immuni da errori) i cittadini perbene.

Avatar

Trucioli

Torna in alto