Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano, il frate povero che tifava per gli ultimi

Il Cupolone, bollettino della parrocchia principale di Loano (San Giovanni Battista), ha pubblicato nel suo ultimo numero un doveroso ricordo di Fra Agostino di Gesù Crocifisso (Francesco Ciet), fratello professo carmelitano. Ha chiuso gli occhi la sera del 7 maggio ed è sepolto ad Arenzano vicino al fratello (Padre Ignazio Cet). Chi ha avuto la fortuna di conoscere Fra Agostino, sottoscrive e si riconosce in quanto ha scritto la “Comunità di Monte Carmelo”. Aggiungiamo che è stato un esempio non solo di vita in povertà. Non si vergognava a chiedere la carità, dagli alimenti ad una buona bottiglia di vino, alle uova dell’orto,  frutta e verdura, torte casalinghe. Era orgoglioso di non dover frequentare quelli che lui definiva scherzosamente: i diavoli del potere politico loanese.  Indossava un saio bisunto e sandali sciupati. A volte burbero, ma sensibilissimo verso gli ultimi.  Non era tra i tifosi dei  ‘regnanti’ di Palazzo Doria, sede del municipio e dintorni. Disprezzava, a modo suo, i sepolcri imbiancati, affaristi, intrallazzatori di ogni risma. Rinunciava all’opportunismo, evangelicamente coerente nel perdono  e nello stile di vita.  Onori postumi al nostro amico frate. Ci mancheranno le sue visite nell’orto.

ECCO L’ARTICOLO APPARSO SUL CUPOLONE

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto