Numero visualizzazioni articolo: 2.387

VERCINGETOBEPP

Il look del condottiero – il seguito ignoto – res gestae e res gerendae – assolutamente uno – facìte a faccia feroce- trilli a go go

 

    Abbiamo in corso una scoordinata e super problematica dialettica con il vetero compagno Pistarino il quale, strampalato dall’irruzione in campo del nostro conterraneo condottiero Giuseppe Piero Grillo, non riesce a sistemarlo nella sua pur vasta compagine dei leaders cui fa riferimento storico-ideologico.

    Noi cerchiamo di rimuoverlo da tale antico sinistroide modo di considerare eventi e personaggi; non c’è niente da fare, questi vetero compagni sono stati forgiati così, devono a tutti i costi reperire l’incasellamento, la fisionomica caratteristica, l’ordine insomma e , se non c’è, dagliela con l’analogia.

    Prima di affrontare il problema ha assunto dei calmanti che l’hanno piombato in un soporifero nirvana. Sennonché, racconta, ha sognato un dibattito tra Burlando, Monti e Letta, per cui, nel sogno (!), si è addormentato. Così, in effetti, si è svegliato e ha dato libero corso al complesso classificatorio.

    ” A primma idea a l’è staēta quella de Gesucristo”, ci ha detto !

Ma cosa c’entra Gesù, suvvia, Pista !

    “Sì, te lo digo io, in italiano: barba e capelli, braccia a croce, tuffo nella folla, quello che caccia i mercanti dal Tempio, sono io la via, la verità, solo lui, si crede di esserlo, e gli altri dietro, chi li conosce? o seguire o andarsene”.

    Va be’, se lo crede lui.

    “Poi c’è il gallico Vercingetorige: è uguale, barba, capelli, via tutti i romani, non Roma o morte ma Roma a morte.”

    Va be’, ma è stato sconfitto e…

“…lo so, poi ‘Lui’ l’ha legato al carro e se l’è trascinato dietro nel trionfo”. Questa mi piace, Pista, è acuta, purtroppo quel “Lui” non è Cesare, però…

 “Scì, e poi mîa ün po’ se il Nostro non ti sembra anche Carletto?”

    Scusa, Pista, Carletto chi, quello di Varazze ?

“Ma no, Carletto Marx! Barba, capelli, uno spettro si aggira per l’Europa, martellate a destra e a sinistra, falciate nelle gambe a chi sgarra ecc.”

    Non male, una certa somiglianza c’è.

” C’è sì. E perché, e che ne dici di Che Guevara? Guarda il lookkete. E’ uguale, gli mancano sigaro e basco. Ansi adesso glieli mando con scritto: uno, cento, mille Grillo! Cose fatte e cose da fare (tante),res gestae et res gerendae, peccato che i fascisti l’han massou, il Che.”

     Ma da quando, o Pista, ti esprimi in latino?

“Cosa? Ti scordi che ho fatto le medie e ai miei tempi c’era il latino? Adesso non c’è più nemmeno l’italiano.

E poi, mîa, cosa ne dici di Mao Tse Dung?”

    Ah no, Pista, qui non c’è nessuna somiglianza!

” Ah sì? E chi è che ha attraversato a nuoto lo stretto di Messina, come Mao il fiume giallo? Rosi Bindi?”

    Ma allora, se è così importante, perché perde voti?

“Perché? E noi quanto tempo è che perdiamo voti? Meno siamo meglio stiamo. Pochi ma buoni. Lui è uno, il solo, assolutamente UNO.”

    Scusa Pista, mi sembra che ti sfugga, nevvero, il dato quantitativo che in Democrazia è anche fondamentale.

    ” Lascia perde, te l’ho detto, è come Vercingetorige, ansi chiamiamolo Vercingetobepp; l’importante è fare paura, guardalo bene, sembra che, tra uno sbraggio e l’altro, spari :’facìte a faccia feroce'”.

    Ma cosa vuoi che Crimi faccia la faccia ha un’espressione gi-ovale e bonella da merenda all’intervallo, e anche gli altri e le ragazze, tutte facce da bravi giovini che, secondo noi, è anche per questo che il Beppe è sempre incazzato, manda in giro un esercito di persone bene educate che quando ripetono i suoi ordini sembrano dei medium, si sente che dalla loro bocca non escono i loro pensieri. Però c’è Casaleggio.

    ” A l’è côscì, il grande condottiero non sopporta subordinati pensanti con il proprio cervello, perché di cervello basta il suo.”

    Pista, come andrà a finire ?

“Ma perché, te mancan i esempi?”

    E si è allontanato cantando (una bella mania da un po’ di tempo) a mo’ dei Trilli:

“T’ho ditô che ti me prepari

ô stocchefisce e bacilli

ô Casaleggio côi Grilli

e ün bôttigiôn de Bersàn.

E invece ti m’aē preparon

e Lômbardette côi Crimi

ti saē che a mi nô me piagen

ô l’è un mangiâ da Berlüsc!

E trilli,trilli, trilli,

tante môsse e tanti strilli,

che sbragiandô in te a citaē

ti aē ciü môsse che dinaē.

BELLAMIGO


Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi