Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano città cardio-protetta, defibrillatore all’asilo nido ‘Stella-Stellina’

Il nido d’infanzia comunale “Stella …stellina”, a Loano, entra a far parte del progetto “Loano città cardio-protetta”, iniziativa promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, in collaborazione con il comitato loanese della Croce Rossa Italiana, che si propone di dotare i luoghi pubblici, gli impianti sportivi e i luoghi di aggregazione della città di defibrillatori automatici.

 

“Ringrazio il Consiglio di Amministrazioone della Fondazione Simone Stella-Leone Grossi – dice il Sindaco di Loano, Luigi Pignocca – e il presidente Stefano Ferrari che anche questa volta, hanno dimostrato grande sensibilità nei confronti di un progetto importante per la città.

Abbiamo già istallato sei defibrillatori in spazi pubblici molto frequentati quali la palestra del plesso scolastico in Corso Europa, il Palazzo Doria, il Palazzetto dello Sport “E. Garassini”, il Palasport “Guzzetti”,  il Tennis Club e lo Stadio G. Ellena. Quest’anno ne acquisteremo altri quattro che saranno posizionati in Biblioteca, nel Centro Anziani, nel Bocciodromo e nel plesso scolastico in via D’Annunzio. Inoltre, grazie all’intervento della Provincia di Savona anche la palestra dell’Istituto Falcone potrà contare sul defibrillatore.”

“La Fondazione Simone Stella-Leone Grossi – dice il Presidente Stefano Ferrari – già da molti anni ha messo al centro delle politiche di gestione la sicurezza e la prevenzione. Abbiamo impegnato risorse per soddisfare tutte le norme per la sicurezza dei bambini e degli operatori. In questo ambito si inserisce l’acquisto del defibrillatore, uno strumento di soccorso che se necessario potrà salvare la vita dei nostri piccoli ospiti, delle famiglie e degli operatori.”

Per formare il personale all’utilizzo della macchina sono stati organizzati due corsi dal Comitato loanese della Croce Rossa Italiana e 120 volontari sono stati già abilitati.

Avatar

Trucioli

Torna in alto