Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Il documento della Provincia che ha autorizzato ‘Maremontana’. Con altre 13 notizie inedite da località savonesi

Una rigorosa autorizzazione della Provincia di Savona per lo svolgimento della manifestazione podistica “Maremontana“, riservata alla categoria Trail, sfociata nella drammatica morte di Paolo Ponzo, ed una ventina di concorrenti  ricorsi alle cure dei medici. L’ex calciatore del Savona che abitava a Bardineto, sarebbe morto assiderato dal freddo sulle alture di Balestrino, dopo essere stato colto da malore. La Procura della Repubblica procede per ‘omicidio colposo’ a carico di ignoti, in attesa dell’esito di tutti i riscontri. La Provincia, da parte sua, si è cautelata da ogni responsabilità.

La richiesta di autorizzazione era stata presentata – si legge nelle sei pagine dell’atto dirigenziale (vedi sotto al n. 1…)- il 24 gennaio 2013 da Domenico Colnaghi, quale presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica denominata Runners Loano. Un serio e glorioso passato alle spalle con decine di presenze ad eventi locali, nazionali ed europei.

La manifestazione risulta articolata in due percorsi, con partenze differenziate, dal lungomare di Loano con una prima parte non agonistica e la seconda interessa strade provinciali e comunali, ma la maggiore parte della gara si svolge su strade o sentieri sterrati ricadenti nei comuni di Boissano, Balestrino, Bardineto, Castelevecchio di R.B., Ceriale, Giustenice, Loano, Pietra Ligure, Toirano e Zuccarello.

Si da atto che  la competizione risulta assicurata presso la Fondiaria Sai, agenzia di Loano, per “la copertura di tutte le responsabilità connesse allo svolgimento di gara e che lo stesso è risultato adeguato e idoneo allo svolgimenti della manifestazione…”.

Si da atto che  il Comitato Organizzatore “dichiara di aver effettuato sopralluogo sull’intero percorso di gara e che lo stesso è risultato adeguato ed idoneo…”.

Si da atto che è agli atti “l’autodichiaraziobne con la quale il presidente del Comitato organizzatore dichiara che la società richiedente è ‘Federazione Sportiva o Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI…..”

Si da atto che “la categoria Trail non è soggetta al nulla osta Fidal…..come dichiarato nell’istanza….”.

Nell’autorizzazione seguono, come si può leggere,  15 prescrizioni, “vincolando il Comitato Organizzatore all’adozione di accurate misure di sicurezza su tutto il percorso e in particolare all’osservanza delle prescrizioni contenute nei nulla osta rilasciati dai singoli Comuni….”.

Tra le prescrizioni risulta ” l’obbligo agli organizzatori di concorrere con un congruo numero di personale proprio e di mezzi alla sorveglianza delle strade percorse….”. Inoltre si parla che “… dovrà essere assicurata una costante assistenza sanitaria al seguito della gara con la presenza di almeno un’ambulanza ed un medico”…. “Sia fatto rispettare il percorso indicato e qualora per cause di forza maggiore sopravvenute….sia immediatamente sospesa la manifestazione…..”. Infine la Provincia “si ritiene sollevata da ogni responsabilità civile/penale circa eventuali incidenti che si potranno verificare a partecipanti, personale dell’organizzazione….per qualsiasi causa, anche dipendente da eventuale inadeguatezza del percorso….  qualora si verificasse eventi /smottamenti o fattori meteorologici avversi, tali da rendere pericoloso lo svolgimento….questa Provincia si ritiene sollevata da qualsiasi responsabilità che potesse derivagli dallo svolgimento della gara”.

Gli interrogativi in attesa di risposta, per chi ha seguito le cronache giornalistiche seguite in questi giorni, sono numerosi. In particolare ci si chiede perchè non sia stata sospesa la manifestazione di fronte ad una giornata di pioggia, neve, vento, freddo. Chi aveva l’eventuale obbligo di provvedere? Quali saranno le conclusioni?

Leggi anche numerose altre notizie inedite sull’attività dell’Amministrazione provinciale di Savona riguardanti diverse tematiche ed attività.

1)  Autorizzazione alla manifestazione podistica Maremontana(domenica 24 marzo) con le prescrizioni

2) Finale Ligure, un nuovo RTA (Verdeazzurro) con 7 unità abitative e 16 posti letto 

3) La causa con il dipendente che deve versare alla Provincia 18 mila 400 euro in tre rate

4) Introiti della Provincia per 142.229,82€ dal demanio idrico provinciale per l’anno 2013

5) Autorizzazione  a Emanuele Martinengo trivellazione di un pozzo per uso irriguo a Savona in loc. Valcada

6) A Rialto progetto per agricampeggio dell’azienda agricola La Ca’ in località Case Saccone 

7) L’auto blu (Alfa Romeo) della Provincia venduta a Roma per 4 mila euro

8) A Bardineto nuovo affittacamere Kalimera con 4 posti letto

9) Varazze diffida alla società Romagnina Ambiente Srl

10) Le 8 strade provinciali dove viene rilevato il flusso dai veicoli da una società romana

11) Progetto “Forma lavoro” promozione a Edinet (IVG.it) con una spesa di 9.680,00€

12) Calizzano riclassificato l’albergo Eden

13) Nuovo “B&B” al “Colle”, con 5 posti letto a Magliolo in via Melogno

14) Nomina medico della Provincia di Savona per svolgere sorveglianza sanitaria

Avatar

Trucioli

Torna in alto