Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Rinaldo e Pasquale Balzola: Alassio non dimentichi. Quali volontà? Le immagini dei funerali

Non dimenticare Rinaldo e Pasquale Balzola onorandoli come meritano! Cosa si riuscirà a concretizzare, ad Alassio, a perenne testimonianza della loro meritoria opera? Ci si fermerà ai soliti annunci di circostanza?  Alassio avrà la riconoscenza, lo coerenza di dedicare in loro onore (uniti insieme) una strada, una piazza? E’ chiedere troppo di accogliere almeno una delle volontà espresse da chi ci ha lasciato?

Il cav. Pasquale Balzola

Gli organi di informazione locale hanno riservato ai Balzola (padre e figlio) nel giorno del loro addio, pur a distanza di tempo, grande spazio e dato conto della partecipazione popolare, del cordoglio delle autorità, delle istituzioni, e non solo. 25 anni fa se n’era andato il commendator Rinaldo.  Nel 2012 ricorreva l’anniversario dei 110  anni di inizio attività. Nel 2002 l’allora ministro Claudio Scajola consegnò una medaglia a riconoscenza dei 100 anni di rinomata storia dell’azienda Balzola. Nell’intero ponente ligure il ‘caffè Balzola’ è l’unico iscritto nella prestigiosa guida dei ‘ locali storici’ italiani.

I Balzola: una meravigliosa tradizione, la cronaca di una famiglia di esercenti che ha onorato e fa onore per ciò che hanno rappresentato e rappresentano.  Oggi siamo alla quinta generazione con la nascita della piccola Benedetta per la quale nonno Pasquale stravedeva e che, testimoniano gli amici, gli ha allungato la vita, sempre più appesa ad un filo, in una lotta impari e tenace.

I Balzola che hanno dato lustro Alassio e un punto di riferimento da tramandare, non disperdere. Da padre a figlio (Rinaldo e Pasquale)  hanno anche ricoperto, al servizio della categoria e della comunità, ruoli, cariche di rango locale, provinciale, regionale e nazionale. Ci sono gli archivi stampa che raccontano del loro encomiabile volontariato. E un patrimonio di rettitudine non abituale, che non può essere sottaciuto, finire nel dimenticatoio.

Il comm. Rinaldo Balzola

I Balzola, umili origini, rimasti legatissimi alla terra natia, Villa Miroglio in provincia di Alessandria,  ma che ad Alassio hanno riversato tutte le loro energie, segnando successo, le tappe gloriose di una città che ha conosciuto i fasti, il turismo italiano e straniero. Ma anche anni di declino ed il boom edilizio, senza coinvolgerli. I Balzola precursori dei “baci”, dei caffè concerto, dell’eccellenza professionale, della maestria artigianale, dell’amore e passione per tutto ciò che promuoveva Alassio, la sua storia commerciale, il tessuto socio-economico.

Il bar-pasticceria, tra i simboli del ‘budello’, vede ora all’opera altri Balzola, le nuove generazioni. Nello strazio, nel vuoto vissuto da una donna straordinaria:  mamma-nonna Maria Teresa che l’11 gennaio 2013 compie 92 anni; è stata una vera collaboratrice, dietro le quinte,  artefice dei successi e dei traguardi. Testimone delle gioie, delle ansie e delle volontà dei suoi carissimi Rinaldo e Pasquale.

Da qui il desiderio di lasciare una testimonianza indelebile dove i Balzola siano onorati e ricordati, ad esempio, nella città che più hanno amato e servito con tante benemerenze.  Tra dedizione al lavoro e civiche responsabilità nel fare impresa con coerenza. Alassio non può ignorarlo.

LE IMMAGINI DEI FUNERALI 

 

 

Avatar

S.Fasano

Torna in alto