Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Le poesie della settimana/ Maria la vedovella savonese… Hanno rubato l’asinello

   Maria, la vedovella savonese (1)  E…hanno rubato l’asinello (2).
                                                  Io
                                                  la conosco bene
                                                  la vedovella
                                                  con quegli occhi
                                                  mielosi
                                                  da puledra
                                                  è tanto bella
                                                  ti adocchia
                                                  si struscia
                                                  è tutta
                                                  un calore
                                                  ti brucia
                                                  il cervello
                                                  ti svuota
                                                  il borsello
                                                  dice
                                                  che ti ama
                                                  ma
                                                  poi fugge via
                                                  è la solita
                                                  storia
                                                  da Eva a Maria.
 Gianni Gigliotti  
Hanno rubato l’asinello
A Betlemme ora come ieri, esistevano solo palme e datteri, capre e cammelli, nessun asino o bue a tenere al caldo il Bambinello nella grotta gelida: così il Santo Padre, che la tradizione non è la storia, e nei Vangeli non si parla di alcun animale in tal senso.
Quindi, a rigore di logica, via anche tutte quelle cianfrusaglie che ci divertiamo ad aggiungere negli allestimenti dei nostri presepi, oltretutto poco tradizionali quando ci rifacciamo a tempi diversi, moderni, futuristici con personaggi di pura fantasia.
Piangeranno, oltre ai bambini e qualche vecchietto incorruttibile, i rivenditori di statuette che vedranno ridotto il loro commercio.
****
Hanno rubato
l’asinello
e il bue
non c’è più
per far posto
ai duei nani
don Alfano
e sor Bersani
dei tre Magi
uno è fuggito
non è mirra
non è incenso
il bottino
è tutto d’oro
già sparito
in Purgatorio.
Gianni Gigliotti
Avatar

G.Gigliotti

Torna in alto