Numero visualizzazioni articolo: 1.378

E Borghetto S.Spirito si mobilitava per il Palazzetto dello Sport

Firmarono in 67, capeggiati dal giovane vice parroco. Si trattò di una clamorosa e civile protesta che mobilitò centinaia di abitanti di Borghetto S.Spirito. Uniti per chiedere il promesso Palazzetto dello Sport (poi realizzato in via Tevere). Fu una della prime contestazioni che vedeva in prima linea un sacerdote, impegnato nel sociale, in una cittadina per anni emblema di ‘cemento selvaggio’ e paginate di cronaca di vero far west.  Nel copia dell’allora ciclostilato o fotocopiato appello  si ricordavano a sommi capi le tappe della mancata realizzazione della struttura. Una denuncia si direbbe contro i ‘poteri forti’ che in quegli anni dominavano la segna pubblica. Un appello a scuotere le coscienze di chi avrebbe dovuto dare priorità ad un’opera utile soprattutto per l’aggregazioni dei giovani, la loro formazione, sottrarli alla strada.

Tempi in cui le pagine locali e qualche volta nazionali erano ricche di episodi di cronaca nera dove Borghetto S. Spirito faceva  solo notizia per il susseguirsi di piccoli e grandi episodi di criminalità. In particolare ad opera di meridionali. In origine erano arrivati come conseguenza del boom edilizio, della forte richiesta di manodopera nel pullulare di cantieri edili. Un fenomeno protrattosi nel tempo, con contraccolpi che i giovani  d’oggi non hanno vissuto. Per fortuna.

Pure in un contesto di arretratezza culturale e con l’imperare della ‘legge’ del massimo profitto, le ultime generazioni hanno portato concreti cambiamenti. Nel bene e nel male, si suole dire.  Certamente Borghetto deve fare ancora molta strada per rimediare ai danni e alle distruzioni del suo tessuto urbano. Anche la memoria storica può essere d’aiuto, per non dimenticare e spronare la buona amministrazione, la buona politica.  Valorizzare, infine, quanti – forse troppo pochi – con coerenza si battono per il bene comune. Contro le “cricche” e senza demonizzare.  Basta promesse!

LEGGI L’INTERESSANTE VOLANTINO CON TUTTE LE FIRME 

LA NOTIZIA SULLA CRONACA DI SAVONA DEL SECOLO XIX DEL 17 APRILE 1975

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi