Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

La classifica immobiliare: Albenga e Finale resistono, male Alassio, Spotorno, Varazze

Nella graduatoria della variazione dei prezzi medi di vendite immobiliari nella località di mare emergono, in Liguria, alcune sorprese. ‘Le migliori’ sono Albenga, Rapallo, Finale Ligure, Lerici, Bordighera, Portovenere. Le peggiori ( in classifica) Alassio, Spotorno, Ventimiglia, Sanremo, Varazze, Chiavari, Vernazza (vedi  sotto il riquadro).

Si tratta delle quotazioni, nei dati Tecnocasa, pubblicate da Casa24Plus che mostrano i ribassi maggiori avvenuti nel mercato immobiliare negli ultimi 5 anni e negli ultimi 12 mesi. E’ indicato anche il prezzo a mq., minimo e massimo.  Albenga, ad esempio, secondo questi dati ha avuto una flessione (in 5 anni) del 6, 9 per cento, contro il 13,3 di Alassio o il 13 di Spotorno, il 12,9 di Ventimiglia, il 12,5 di Sanremo, il 12,3 di Varazze.

Nel servizio si fa inoltre osservare che in alcune zone la domanda tiene.  E’ il caso di Sestri Levante  dove il settore nei primi mesi del 2012 è in leggera ripresa.  I potenziali acquirenti, orientati principalmente verso  trilocali e bilocali, dotati di posto auto e  di spazio esterno,  hanno espresso una disponibilità compresa tra i 220 mila e 300 mila euro. Il top dei prezzi si evidenzia  sul lungomare dove le abitazioni in buono stato costano 9 mila euro  al mq.

Spostandosi verso ponente, nell’imperiese, risulta dinamico il mercato di Bordighera, dove va di ‘moda’ il taglio medio-piccolo. I turisti  stranieri, inglesi e tedeschi, affiancati dall presenza crescente di russi, cercano  la soluzione particolare e di prestigio, il rustico da ristrutturare dodato di ampio spazio esterno quotatio tra i 60-80 mila euro.  A San Bartolomeo al mare  sono crollate invece  le compravendite, ma non i prezzi costanti da 2-3 anni.

Il mercato immobiliare di Sanremo ha registrato, a sua volta, un assestamento generale sia nei prezzi, che hanno subito lievi variazioni al ribasso, sia nel numero delle tempistiche delle comprovendite.  Nelle frazioni collinari di San Bartolomeo e San Giacomo si possono trovare ville indipendenti costruite negli anni ’90. 100 mq. valgono 500 mila euro.

A Celle Ligure, viene infine fatto notare da Casa24Plus, c’è un incremento dell’offerta. E la zona più ambita è quella pianeggiante.

Nella hit paraide del lusso, sempre delle località di mare messe a confronto in Italia, in vetta (come dimostra il grafico a fondo pagina) rimane Portofino, seguito da Sorrento, Porto Cervo, Taormina e al settimo posto Santa Margherita Ligure.

Ovviamente non è il cosiddetto Vangelo della certezza. Si tratta pur sempre di statistiche che possono contenere una percentuale di errori.  Obiettivamente la crisi ha risvolti spesso pesanti sul mercato del mattone e sugli introiti (oneri di urbanizzazione) per i Comuni, molti dei quali da anni trovano nell’edilizia la gallina delle uova d’oro per far brillare i bilanci.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto