Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Guide turistiche:ecco nomi e atti ufficiali della Provincia di Savona

Ecco tutti i nomi e gli atti ufficiali (determinazione dirigenziale) che ‘racconta’ le prove di idoneità all’esercizio della professione di guida turistica per la provincia di Savona. Con un solo aspirante ‘promosso’, Paolo Folco, dipendente della Piaggio di Finale Ligure e del quale Trucioli.it ha pubblicato un’intervista.Dalla documentazione della Provincia di Savona c’è la conferma di ciò che aveva suscitato, nell’immediatezza, parecchio scalpore  sui media locali. Dei 41 partecipanti alla prova scritta (nel mese di luglio) solo uno era stato ammesso alla prova orale, cioè Folco, che l’ha superata brillantemente.

Dagli atti emerge anche un altro particolare di cui non si era fatto cenno. 25 sono stati i candidati assenti, ovvero rinunciatari. E questo accadeva dopo un’attesa di oltre sei anni. Tanto c’è voluto – non per colpa della Provincia – perché si dipanasse una lunga controversia a livello nazionale sulle norme che disciplinano l’attività di guida turistica nell’ambito provinciale.

Oggi ogni guida può esercitare solo nell’ambito della propria provincia.

Si aggiunga che gli aspiranti a guida operano in un contesto territoriale in gran parte votato al turismo di mare, in attesa che decolli, come merita, una reale valorizzazione dell’entroterra, una potenzialità sfruttata soltanto in piccola parte. Come aveva ricordato Paolo Folco, nell’intervista, finora soltanto la zona delle Manie (altopiano di Finale e Noli) ha conquistato sul piano nazionale ed internazionale  un notevole motivo di richiamo, grazie soprattutto agli appassionati delle due ruote a pedale.

A Savona si è sviluppato in crescendo il turismo delle crociere, ma la Riviera afflitta da molti malanni e ‘autolesionismo’ provocato dall’uomo, è sempre in attesa di un rilancio sul mercato delle vacanze di qualità (ma è ancora possibile?). Ora si parla di nuovi flussi provenienti dalla Russia, dalla Cina, dall’India. Solo illusioni, come troppo spesso ci hanno abituati i ‘megafoni’ più presenti sui media?

Serve un sano turismo, non effimero, capace di creare posti di lavoro qualificati. E non solo per una manciata di mesi.  Sono migliaia i giovani in lista d’attesa. Tra essi le guide turistiche, in una provincia che ha  una nomea turistica, in gran parte sciupata dall’insipienza di troppi. E a pagarne il ‘costo’, lo scotto maggiore, in termini sociali e di qualità della vita, saranno le future  generazioni. Anche se, a questo punto, l’ottimismo resta speranza di vita.

Leggi la determinazione della Provincia di Savona sulle guide turistiche.

Avatar

Trucioli

Torna in alto