Numero visualizzazioni articolo: 1.491

Loano non solo mare…gli escursionisti del giovedì che tanti invidiano. A piedi, in auto, in treno esplorano città, la natura, i tesori

Hanno già stampato in centinaia di copie il depliant 2016 delle escursioni del giovedì nell’entroterra ligure e non solo. ‘Non solo mare…’ una splendida macchina, 21 anni di vita, che nel suo viaggio ha conquistato la simpatia, l’apprezzamento sempre più vasto degli escursionisti per hobby, passione, cultura. La prima gita il 7 maggio 1996. Con 5 fondatori, coordinatori eccezionali: Scarmagnani e Tagliano (compianto).  Oggi l’associazione è diventata una fuori serie che tanti invidiano ed ammirano. Una media di 45 gite all’anno, presenti 40-50 partecipanti, oltre 2000 mila presenze annuali. Età media 60 anni. La vocazione: conoscere a fondo il territorio per difenderlo, fare sano sport e socializzare con la terza età.

L’esperto camminatore ed animatore di Loano non solo mare, Beppe Peretti, vive a Toirano, è l’anima del gruppo

Undici mesi in gita, agosto escluso. A piedi, lungo i sentieri dell’entroterra, gli scorci da cartolina, ma anche le strade, le piazze, gli angoli delle città.  Trekking urbano, spostamenti in auto (con più passeggeri  per risparmiare e dividere le spese), in treno. Beppe Peretti, prestigioso camminatore di Toirano, un volto noto e coinvolgente, più volte premiato per le sue imprese e le mete, è l’anima, il motore del gruppo. Un cultore praticante di madre natura, della nostra terra Ligure, degli angoli  più suggestivi, incontaminati e che tutti dovremmo imparare a conoscere. Una straordinaria risorsa non valorizzata, soprattutto ai fini turistici, come meriterebbe. Con caratteristiche uniche (terra, cielo e mare) che fanno la differenza rispetto a tante altre zone del Bel Paese. Amare e rispettare l’ambiente che madre natura ha preservato significa anche tener puliti almeno i sentieri dell’entroterra. E’ quanto fanno i volontari, nel loro piccolo, di “Loano non solo mare“. Un’opera meritoria, in contrasto con la distruzione, spesso ignorata, tollerata, provocata dall’uomo, da motociclette e bike che si esibiscono in hobby estremi, distruggendo gli stessi sentieri.

Il ‘gruppo di Loano’, contrariamente a quanto si possa credere, ha avuto la capacità ed il merito di far da calamita lungo l’intero arco della Riviera. Aderisce al CAI e per coloro che sono iscritti non è necessario prenotare le escursioni  due giorni prima. Peretti: “In questi ultimi anni abbiamo assistito ad un notevole cambiamento nel contesto sociale, gli anziani non più considerati  derelitti. E’ cambiata positivamente, in meglio la mentalità.  Il concetto base del CAI  era la conquista delle vette, ora andare in montagna e soprattutto saperla gustare. Ecco perchè ci sono tutti i presupposti per ‘Non solo mare…’.  Praticando, con le camminate, un sano sport, offrendolo a tutti, anche a coloro che diciamo sono più lenti. Conoscere  il territorio in cui viviamo  per poter apprezzare. Non ci sono soltanto le gite in montagna, c’è la pianura ha il suo fascino, le sue bellezze. Chessò, scoprire, ad esempio, tutte le realtà di una cittadina come Borghetto S. Spirito passata alla storia per la rapallizzazione. Eppure ha un patrimonio che merita. Col camminare – aggiunge Beppe Peretti – si promuove la socializzazione.  Ho fatto non molto tempo fa un’analisi. E’ cambiato dicevo il CAI, non più soltanto scalatore di cime, oggi il corpo escursionisti  è in netta maggioranza rispetto agli alpinisti. Contemporaneamente si è sviluppata a tutti i livelli, la voglia di ‘esplorare’ e di cultura storica, dell’arte, delle bellezze più nascoste. Non solo camminare. La riscoperta dei castelli, del santuario, della piccola chiesetta dispersa e sconosciuta, oppure antichi casolari, la loro storia. Altra curiosità. La partecipazione del gentil sesso segna una netta maggioranza.  L’estrazione sociale dei partecipanti alle escursioni può essere classificata medio alta. E’ importante il concetto filosofico dello stare insieme, pranzare quasi sempre al sacco, uniti da comuni ideali dalle 8 alle 18 e oltre”.

L’album dei camminatori benemeriti per l’impegno costante e da lunga data, il buon esempio del fare, prodigarsi, partecipare, oltre ai  primi pilastri Antonio Scarmagnani e Franco Tagliano, vede coordinatori Luigi Gilli (subentrato a Franco), coadiuvato da Elisa Buetano, Beppe Peretti, il veterano dell’entusiasmo e della passione Battista De Francesco. Un nucleo affiatato di collaboratori. Il primo depliant dattiloscritto risale al 1999. Un passo avanti, con una cena ristretta, nei locali del G. H. Garden Lido, negli anni della direzione di Alessandro Corrado. Oggi constatare il successo di un impegno che era iniziato dall’idea di un piccolo gruppo (erano 5) e che coinvolge un numero crescente di persone.  Attira gente iscritta ad altre sezioni Cai, Da Imperia, Albenga,  Finale Ligure, Savona.  Un numero di escursionisti in crescendo, tanti ambasciatori  di ” Loano non solo mare…”. (L.C.)

 IL NUOVO CALENDARIO DELLE ESCURSIONI 2016

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi