Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

‘Il boia e la contessa’: successo a Villanova

“Il Boia e la Contessa” ha fatto il pienone. La prima presentazione a livello nazionale dell’ultimo lavoro di Daniele La Corte ha visto oltre 300 persone partecipare all’evento fortemente voluto dal sindaco di Villanova d’Albenga Pietro Balestra, e svoltosi nel Palazzo dei Fiori.

Il giornalista scrittore Daniele La Corte, Giorgio Caprile e Andrea Elena

Presente il prof Pierpaolo Rivello, il procuratore della Repubblica militare di Torino che a metà degli anni Duemila, fece condannare il criminale nazista Gerhard Dosse, diretto superiore del ‘boia di Albenga’, all’ergastolo. Un appuntamento importante con la storia anche grazie a filmati d’epoca illustrati dal maestro Andrea Elena con la partecipazione dell’attore Giorgio Caprile e di due bravissime attrici del Centro culturale villanovese. Tra il pubblico il presidente dell’Istituto Storico della Resistenza di Imperia e i presidenti dell’Anpi di Cuneo, Mondovi e Imperia. Presente l’autore televisivo Antonio Ricci, papà di Striscia la Notizia legato da lunga amicizia con Daniele La Corte. Il libro è andato esaurito delle copie esposte nel salone e l’editore, visibilmente soddisfatto, ha già annunciato che, nei primi mesi dell’anno, ci sarà una prima ristampa. Intanto La Corte si appresta ad affrontate un lungo tour con il 9 e il 10 dicembre a Imperia, il 16 a Mondovì e il 28 ad Alassio.

La genesi ispirativa del libro “Il Boia e la Contessa”  edizioni Fusta di Saluzzo

di Silvio Fasano

Antonio Ricci e Paolo Fusta

Durante la presentazione di uno dei suoi libri sulla Resistenza, nel Monregalese, lo scrittore giornalista Daniele La Corte fu avvicinato da un signore che gli domandò: << Scusi, Lei è di Alassio?>> , <<Sì, perché?>> rispose La Corte. << Avrei da raccontarLe la storia di un personaggio che visse ad Alassio durante l’anteguerra- Si tratta di una mia zia, la contessa Silvia Ceirano Soissons che viveva in una villa ad Alassio e  che durante l’occupazione nazista  fu l’amante di Gerhard Dosse, comandante della piazza Alassio Albenga e dintorni, crudele  ufficiale della Wehrmacht che si avvalse della collaborazione di un personaggio italiano ancora più crudele, Luciano Luberti, soprannominato  “il Boia di Albenga”, responsabile della morte dei 59 Martiri  della Foce di Albenga edi molti altri innocenti che subirono anche atroci torture nel Comando della Felgendarmerie di via Fiume angolo via Trieste.

Tornando al personaggio del libro, la contessa Silvia Ceirano, questa divenne l’amante di Gerhard  Dosse, il quale ad un certo punto aveva deciso di far fare alla città di Alassio la fine di Boves, alle porte di Cuneo, cioè distruggerla. La contessa Silvia intervenne subito presso il suo amante, dissuadendolo da quel disegno, pena la fine della loro relazione. Nel libro Daniele La Corte racconta tutti gli intrighi e sotterfugi impiegati dalla nobildonna che aveva capito quanto fosse pericoloso il suo amante, decidendo di sfruttare quella relazione per arginare le sue crudeltà e salvare persone dalle torture e conseguenti morti che il duo Dosse – Luberti pianificavano.

Il Salone di Fiori di Villanova di Albenga era gremito di pubblico (oltre 300 persone) durante la  presentazione del libro. Oltre al sindaco Pietro Balestra con la sua Giunta, erano presenti quello di Laigueglia Roberto Sasso Dal Verme, il vicesindaco di Alassio Angelo Galtieri, Giorgio Cangiano per Albenga, Antonio Ricci, il prof.Pier Paolo Rivello, già Procuratore Capo a Torino che sostenne l’accusa insieme all’avv. Claudio Bottelli di Alassio contro Dosse, ottenendo la condanna all’ergastolo.. Il luogotenente dei Carabinieri Marco Chiarlone che svolse materialmente le indagini in Germania, la Presidente dell’ANPI di Cuneo Ughetta Biancotto, il segretari ANPI di Mondovì Lodovico Foglio, il presidente dell’ANPI Imperia Ugo Mela, il presidente dell’Istituto Storico di Imperia Giovanni Rainisio.

Hanno letto alcuni passi del libro  Giorgio Caprile , Gabriella Usanna e Piera Siniscalchi. Moderatore Andrea Elena.
Ha collaborato l’Associazione “Amici di Padre Hermann”
Silvio Fasano

Fai un click sull’immagine per ingrandire la lettura
Marco Chiarlone: “a Villanova d’Albenga alla presentazione del libro “ il Boia e la Contessa” in compagnia dell’Autore del libro Daniele La Corte che ringrazio per avermi citato nella parte finale del libro stesso !”

 

S.Fasano

S.Fasano

Torna in alto