Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Lettere 3/A Noli non si cambia, trionfa Repetto

Noli: “Caro Direttore, sono rimasto stupito di non leggere due righe di trucioli.it sul risultato elettorale delle Comunali di Noli. Non credo abbiate problemi a parlarne, quindi capisco ancora meno. Cordiali saluti e buon lavoro come sempre. Paolo Bonora-Regione Luminella…”

La squadra al governo del paese del Repetto sindaco ter

“Caro Trucioli senza parole per il vostro incomprensibile ed ingiusto silenzio verso i tanti lettori che vi hanno sempre seguito ora condividendo, ora dissentendo, soprattutto gli articoli del decano ex sindaco Carlo Gambetta. Un silenzio ingrato verso gli elettori e gli eletti che meritano fiducia e gli auguri di buon lavoro nell’interesse della comunità tutta. Spero che non apparteniate a chi non si è rassegnato ad una sconfitta annunciata…Buona settimana Franco Canepa“.

I lettori  hanno sempre ragione quando non insultano. Anzi meritano ascolto. Trucioli.it è scritto da volontari che si firmano e può contare solo su un veterano coordinatore giornalista professionista che paga di tasca sua tutte le spese del blog della Liguria e Basso Piemonte, senza chiedere contributi a chi collabora. Dunque tante incombenze e cronaca da seguire, oltre alla laboriosa impaginazione. Altro che godersi vecchia e pensione! Farsi i fatti propri !

Il galantuomo collaboratore Carlo Gambetta, sempre documentato, scrupoloso e rigoroso,  quasi mai smentito (se non un paio di occasioni), ha ritenuto di astenersi da scrivere articoli prima e dopo le elezioni. La figlia Marina, moglie e mamma, era candidata sindaco per la seconda volta. Si può condividere o meno la scelta del padre che, secondo alcuni, avrebbe addirittura pesato negativamente (anche per via delle denunce stampa via trucioli.it) sulla mancata vittoria della figlia, persona onesta con se stessa e gli altri; diligente, preparata nel suo ruolo e a nostro modesto avviso unica vera minoranza della passata legislatura.

Siamo tra chi ritiene che non meritava di finire al terzo posto e ora le sue  dimissioni lasciano l’amaro in bocca a molti. Si è letto persino di critiche. Non aveva interessi da difendere, proponeva un ‘salto di qualità‘ nel futuro di Noli.  Ha commesso errori in campagna elettorale e nella stessa formazione della lista ? E’ possibile. Ma l’elettorato, come sosteniamo da sempre, non ha affatto sempre ragione. Si pensi solo alle elezioni in comuni in ‘odore di mafia e malaffare‘, a sindaci e candidati finiti in carcere poco dopo essere stato eletti o poco prima.

Per chi ha letto trucioli.it, abbiamo dato conto che la squadra di Repetto sarebbe stata vincente e nel suo primo mandato 2004-2009 eravamo tra i sostenitori, come lo era stato il comandante Gambetta. Il quale, secondo vox populi, contribuì pure alla vittoria, per soli 7 voti, del Niccoli ter ma dal quale poi prese plateali distanze. Sempre firmandosi.

La lista al completo del sindaco Repetto

Ha prevalso anche in questa tornata elettorale una poderosa rete clientelare soprattutto a sinistra ? Può darsi, ma solo in parte potrebbe essere una chiave di lettura. Certamente a Noli e in altre località (vedi Loano, Alassio, Celle, Vado, Quiliano, seppure fronti opposti), resta una ‘zoccolo duro’ che non ritiene utile il ‘cambiamento’. La prova del nove ? La riconferma (quanto a preferenze) dell’ex vice sindaco Debora Manzino chiamata spesso in causa per i suoi molteplici interessi.

La ‘squadra di Marina‘, volti nuovi, soffriva della mancanza di spiccate personalità nolesi ? Vedi il numero di preferenze da 2 a 30. Di chi è timoroso di esporsi o di perdere ?  Altri che vivono in loco la realtà quotidiana possono rispondere assai meglio di noi. Certamente il successo che ha sempre riscosso trucioli.it, solitario nel dare ai lettori notizie di cronaca bianca (a volte non solo) poteva covare la speranza che con il 2022 sarebbe arrivata anche per Noli la ‘svolta’. Con nomi non compromessi col pesantissimo (ed in parte oscuro) passato come documenta inesorabile il nostro archivio stampa. E senza querele, causa civili, a volte solo intimidatorie.

Vedi il suicidio di una stimatissima funzionaria del Comune che si era gettata dal sesto piano del San Paolo di Savona dove era ricoverata per esaurimento. Nessuno altro ha dato conto della tragedia che aveva colpito tutta la comunità. C’è chi aveva criticato: “Queste notizie non devono essere pubblicate, non interessano”. C’era stato persino intimato di togliere dal blog la foto del manifesto funebre affisso nelle bacheche comunali. Accade anche questo a Noli che legge o non legge.

E ancora, vedi la sorte all’asta e giudiziaria dell’ex albergo Ponte Vecchio, la citazione in giudizio davanti al tribunale civile di funzionari e amministratori comunali e che potrebbe concludersi con la ‘competenza’ del Tar e non già del giudice civile. L’alternarsi in pochi anni di ben 9 segretari comunali, la fuga di figure apicali nella macchina amministrativa, le ‘strane dimissioni’, al di là della salute, dello stimato ex sindaco Fossati. E l’elenco potrebbe continuare con il Comune di Noli in attesa di conoscere il responso della Corte dei Conti (per danni) a seguito di ripetute segnalazioni della stessa Marina Gambetta.

Possiamo concludere – sperando di non aver annoiato e pronti ad ospitare chi non condivide quanto scritto- che almeno un migliaio di persone non ha votato. “E una campagna elettorale caratterizzata da tanta infamia e molte bugie?” Commento di parte.

Come ricorda un lettore, il Repetto ter  nonostante il bagaglio del suo passato, farà tesoro e finirà per stupire in positivo?  Non è motivo di vanto: anche in questa tornata elettorale abbiamo criticato la presenza di ben tre liste, dovevano essere addirittura 4 senza la rinuncia all’ultima ora del dr. Pino Niccoli che alla fin fine si è coperto politicamente di ridicolo e i fedelissimi avrebbero infine votato per Repetto o Pastorino.

Trucioli.it , ci ripetiamo, aveva scritto che  Repetto e C. erano i favoriti nei pronostici. Noli che non cambia ha dato più fiducia al mancato sindaco geom. Marino Pastorino piuttosto che al secondo potenziale sindaco rosa del paese, Marina Gambetta. E Alberto De Simone, giovane candidato della squadra di Pastorino, si è guadagno il posto di leader delle preferenze. Almeno lui non ha un passato da farsi perdonare e merita fiducia. (Luciano Corrado)

PER NON DIMENTICARE….HA VOTATO IL 55,11%

 

1- Le dimissioni di Marina Gambetta nell’articolo di Savonanews vedi

2- Il primo consiglio comunale articolo di SavonaNews vedi

ARTICOLO DE IL SECOLO XIX-SAVONA

L.Corrado

L.Corrado

Torna in alto