Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Sacerdote eroico e storico bollettino parrocchiale: Sacro Cuore di Gesù in Saccarello. La piccola tipografia a Realdo e don Luigi Peitavino che salvò 14 uomini ostaggio dei tedeschi nel 1945

Realdo e Verdeggia, le Alpi Liguri imperiesi e terre brigasche. Uno storico bollettino parrocchiale stampato in una piccola tipografia di Realdo frazione di Triora. Era l’anno 1930 il primo numero  de ‘Il Sacro Cuore di Gesù in Saccarello’. L’iniziativa del benemerito don Luigi Peitavino.

Oltre ad essere parroco si rese protagonista di una gesto di grande generosità. Il 23 febbraio 1945 giunsero a Realdo molti soldati tedeschi per un poderoso rastrellamento: tutti gli uomini furono chiamati a raccolta in piazza della chiesa, intimando loro di rivelare i nascondigli dei partigiani. In caso contrario sarebbero stati fucilati 14 cittadini. In un clima di terrore si fece avanti il sacerdote. “Uccidete me e non i miei parrocchiani: loro non sanno nulla di queste cose”.

Avatar

Trucioli

Torna in alto