Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Notizie in breve/ Ceriale, Quiliano, Europa Verde, Atletica Val Lerrone, Balneari a Roma

Notizie da Ceriale (tre autovelox sulle strade), Europa Verde-Federazione dei Verdi” due nuovi Portavoce in provincia di Savona. A Quiliano le Idi di marzo. Brilla l’Atletica in val Lerrone. Balneari alla manifestazione di Roma con i sindaci di Loano e Borghetto e l’assessore di Finale, ma anche folta delegazione alassina e imperiese con Fiba Confesercenti.

Luigi Giordano (vice sindaco) sulla sua pagina Facebook: Avviso importante. Installazione fissa di autovelox in via Pineo e via per Peagna nei pressi campeggio Parco Vacanze Alì Babà.
Annamaria Forneris- Ottima iniziativa…lo so che gli autovelox non sono simpatici, ma su questa strada forse è l’unico sistema per far rallentare le macchine.
Giampaolo Simone- Al posto di mettere autovelox ovunque che servono solo ad ingrassare le tasche dei vari organi preposti, provedete a sistemare le strade e ha fare più prevenzione con le pattuglie presenti sul territorio.
Margherita Lupo – Grazie mille, siamo grati che ti preoccupi della nostra sicurezza, e ti vorrei fare presente che la situazione in via Romana (zona Sant’Eugenio )e’ molto preoccupante , siamo costretti a fare un percorso lunghissimo per arrivare sulla via Aurelia ( tra il semaforo di San giorgio e Via Cappelletta) non c’e una strada che scende verso il mare e i lavori di Via Romana sono fermi da tempo . Ti siamo grati per il lavoro che svolgi, e speriamo si risolva presto questo disguido molto fastidioso
Cinzia Rambaudi50 all’ora???? Mi sembra un’ esagerazione su un rettilineo! Mi sa che si guardano di più le entrate comunali che la sicurezza dei pedoni. Abitando sulla via Romana sono più di due anni che c’ è il parcheggio occupato dal cantiere per i lavori del marciapiede e se prima era pericoloso fare il tragitto a piedi ora è un suicidio. Nel frattempo sono state realizzate opere ovunque piuttosto che finire questo tragitto. Grazie per la vostra “previdenza!”

Luigi Giordano  a Rambaudi – Mi spiace che la prenda in questo modo, facendo paragoni che ahimè sono poco attinenti in quanto più volte, ma forse lei non ha ravvisato, che il marciapiede in via Romana è momentaneamente sospeso perché siamo per vie legali con l’appaltatore. E aggiungo che io tengo a quel marciapiede più di ogni altro, essendo stata una mia idea da anni e anni. Per quanto riguarda quel tratto di via Pineo forse lei non conosce la pericolosità di quella strada altrimenti non direbbe quel che ha detto. Via Pineo è una strada dove per la velocità hanno rischiato parecchi pedoni, è un tratto che è pericolosissimo per tutti soprattutto per i bambini. Altro che fare cassa! Veramente inaudito! Le auguro buona serata… E se avesse da segnalarmi altro lo può fare quando vuole….son io sempre disponibile… buonanotte e grazie.

EUROPA VERDE-FEDERAZIONE DEI VERDI

DUE NUOVI PORTAVOCE: LOREDANA GALLO E ROBERTO DELFINO

Savona-  Il congresso provinciale di “Europa Verde-Federazione dei Verdi” si è concluso con l’elezione dei nuovi portavoce Loredana Gallo e Roberto Delfino, chiamati a coordinare il movimento ambientalista savonese in una “delicata e problematica fase storica.”

Loredana Gallo insegnante che vive a Savona molto impegnata nella progettazione di iniziative didattiche, in collaborazione con gli Enti locali, su progetti mirati alle tematiche ambientali – spiegano da Europa Verde – Collabora con professionisti esterni per la creazione di progetti rivolti ai bambini in età prescolare e scolare. Aderisce a molteplici iniziative di matrice animalista e ambientalista (che segue quotidianamente anche attraverso social e media) e partecipa attivamente alle campagne di Legambiente, WWF, ENPA e LIPU. Loredana ritiene fondamentale indicare una strada di conversione ecologica capace di superare quel senso di rassegnazione oggi piuttosto diffuso”.

II dr. Roberto Delfino neo Portavoce di Europa Verde

Roberto Delfino, medico cardiologo, per 40 anni presso l’ospedale San Martino di Genova dove, negli ultimi 20 anni, ha anche ricoperto il ruolo di responsabile della terapia intensiva cardiologica e oggi attivo presso gli ambulatori di un istituto medico specializzato nella prevenzione, oltre che nel centro di sanità marittima del porto di Savona. Impegnato da sempre nel volontariato è tra i soci fondatori del rinato ‘Circolo Legambiente’ di Savona. Nel 2008, insieme a tutta la famiglia, ha creato un’azienda agrituristica (oggi gestita dalla figlia), fondata sui principi dell’ecologismo ambientale (agricoltura naturale, apicoltura, ecc.), accoglie i turisti amanti della natura e rispettosi dei suoi ritmi”.

I co-portavoce si sono presentati al congresso con il programma “Politica e passione verde nel territorio savonese” per la cura e il risanamento di un “ambiente ferito dalla cementificazione irresponsabile che sfocia spesso nel dissesto idrogeologico. Deturpato dall’abbandono di aree fortemente inquinate di alcune produzioni industriali. Problemi che si aggiungono a un sostanziale disinteresse di molti amministratori nei confronti del verde urbano e dell’eccezionale biodiversità del nostro entroterra”.“E’ necessario accogliere il desiderio di cambiamento dei cittadini impegnati a correggere questi comportamenti. Europa Verde, da una parte strettamente collegata al movimento verde europeo, oggi in forte ripresa, vuole allargare la partecipazione a tutti i cittadini della nostra provincia, diventando punto di riferimento in tutte le tematiche ambientali, specialmente per le nuove generazioni, programmando incontri collegati alla transizione ecologica: energia, infrastrutture, rifiuti e riciclo, cura del territorio, ecc. Temi che si legano strettamente a quelli particolarmente delicati inerenti i diritti inalienabili delle persone”.

QUILIANO- LE IDI DI MARZO

Con Mercato Natura. L’altro modo di fare la spesa e scoprire un territorio

Sabato 19 marzo 2022 dalle ore 9.30 alle ore 14.00 presso il Chiostro dei Cedri del Parco di San Pietro in Carpignano di Via Torcello a Quiliano. “Quiliano Mercato Natura” porta una data fissa per il terzo sabato del mese per immergersi sempre più nello spirito giusto, in armonia con la natura e con le attività territoriali. Gli attori del mercato sono: i produttori di vino, il produttore di birra, il maestro dei formaggi, i coltivatori dello zafferano e degli Ulivi antichi, e non solo.

Siamo in tempo di Ulivagando, tradizionale evento di Quiliano curato e coordinato dalla Proloco e Slow Food savonese, partner di “ Mercato Natura “ che rende l’ occasione per proporre una serie di iniziative sul tema coinvolgendo tutto il mondo agroalimentare locale e presentare al meglio l’Olio Evo delle varie cultivar locali e il Frantoio C.A.T.I. , che recentemente è stato insignito della Dop “Riviera Ligure”. Un certificazione che offrirà una grande occasione anche ai coltivatori/produttori quilianesi che in linea con i dettami delle normativi, potranno produrre e veder riconosciuto un prodotto di alta qualità sui mercati locali e non solo.
In tema Proloco Quiliano e Slow Food guideranno il pubblico al Mercato di Marzo in una serie di interessanti anticipazioni sul tema presso lo stand dedicato e in collaborazione con il “Ristoro Camilia“. Nello stesso stand l’occasione di provocazione saranno ” La colazione al Mercato” alle 9,30 e “Il Piatto delle Idi del Mercato” dalle 11,00 per lasciare libero il pubblico di abbinare i vini e le birre di produzione di “quiliano”, mentre il Ristoro Camilia Vi attende con i piatti del Mercato dalle ore 12.30 ( Prenotazione tel. 342 319 3498)

I partecipanti locali al mercato:
• Az. Agr. Miresa Cerro – Miele e Olio Extra Vergine
• Az. Agr. Boagno Eliana – Miele
• Az. Agr. Donatella Barbano – Uova
• Az. Agr. La Magnolia – Formaggi di Roviasca
• Az. Agr. Viarzo – Vino Granaccia
• Az. Agr. Innocenzo Turco & Vite in Riviera – Granaccia di Quiliano e vini del ponente Ligure
• Az. Agr. Dionisia Turco – vino Buzzetto e Granaccia
• Soc. Agr. Cervaro – Zafferano
• Orto Sociale Tutti Giù Per Terra – Frutta e verdura dell’orto del parco
• Coop. Agricola Valleggia – Frutta, verdura, fiori, semenze, attrezzature
• Birrificio dell’Altavia – Birre
• Sfuso Diffuso – Gruppo di tutela ambientale – Il Mandillo
• Ristoro Camilia – Sistemi di ristorazione al Parco
• Pro-LocoQuiliano – Gruppo TraCCe – Coordinamento – Info territorio
• Slow Food Savonese – Coordinamento, linee guida mercati slow
• Città di Quiliano – Ufficio Informazioni Turismo

ATLETICA VAL LERRONE – LA CADETTA EMMA BARADEL PORTA I COLORI  
AI CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI E PER REGIONI DI CORSA CAMPESTRE A TRIESTE
Emma Baradel

La nostra cadetta  Emma Baradel parteciperà, con i colori dell’Atletica Val Lerrone, alla Festa del Cross 2022 – Campionati Italiani Individuali e per Regioni di Corsa Campestre che si svolgeranno nel prossimo fine settimana a Trieste. Baradel è stata convocata, come atleta individuale, dopo il Raduno Tecnico organizzato dalla FIDAL Liguria e riservato alla categoria Cadetti in vista dei nazionali.

Il raduno ha permesso ai Cadetti e alle Cadette di partecipare a una sessione di allenamento, sulla pista del bel complesso sportivo La Sciorba di Genova, curata dal Tecnico Riccardo Franceschini, alla presenza del presidente della Fidal Liguria, Carlo Rosiello e curata anche da Emidio Orfanelli. Al  termine del raduno sono stati annunciati gli atleti convocati che faranno parte della Rappresentativa della Liguria ai Campionati Italiani di cui fanno parte, invece, le cadette savonesi Carlotta Bruno dell’Atletica Alba Docilità e Vittoria Faccio del Centro ATLETICA Celle.
“Siamo grati alla FIDAL Liguria per questa importante giornata di formazione e per l’opportunità data alla nostra atleta  – ha dichiarato Adina Navradi, tecnico dell’Atletica Val Lerrone presente al Raduno di Genova – Un riconoscimento all’impegno e ai risultati ottenuti da Emma Baradel e per noi la grande soddisfazione di vedere i nostri colori gareggiare in una competizione nazionale a pochi mesi dalla nostra fondazione”. Accompagnatori ufficiali della Fidal ai nazionali di  Trieste saranno  Emidio Orfanelli, Riccardo Franceschini (tecnico), Davide Oriolo (Tecnico). Ai nazionali ha annunciato la sua presenza anche Carlo Rosiello, Presidente Fidal Liguria.
Andrea Tafa

Davvero un bel debutto  assoluto in pista e nel getto del peso per Andrea Tafa dell’Atletica Val Lerrone che domenica 5 marzo ha conquistato un bel quinto posto, nella categoria Cadetti, alla Manifestazione Regionale di Lanci sulla pista di atletica di Imperia. Andrea si allena da pochissimo e la sua prima gara lo ha visto fra i primi classificati.

Debutto, domenica, anche per Edoardo Enrico sempre ad  Imperia al Tetrathlon Ragazzi che è arrivato 27° sui 32 al via.  “Erano emozionati e carichi per il debutto – dice il presidente della Val LERRONE – Due nuovi percorsi sportivi a cui auguriamo soddisfazioni e fortuna”.
BALNEARI E SINDACI SAVONESI A ROMA PER ‘NO BOLKESTEIN’
“L’Europa non è solo concorrenza, ma anche e soprattutto tutela del lavoro e delle aziende. Rispetto per i balneari italiani”. Borghetto Santo Spirito, Loano e Finale Ligure insieme a sostegno del comparto balneare.
#NOBOLKESTEIN
II sindaci di Loano, Lettieri, Borghetto Canepa e l’assessore Guzzi  di Finale Ligure, alla manifestazione a Roma, per la Bolkestein

ALASSIO – Balneari alassini a Roma per il futuro delle concessioni

COMUNICATO STAMPA – Invernizzi: per il futuro di migliaia di imprese turistiche, per lo più di stampo familiare, che hanno investito decenni nella loro attività con la speranza di tramandarne la tradizione alle proprie future generazioni, personalmente e come amministrazione comunale ci stiamo impegnando a mettere in campo tutte quelle iniziative che possano portare il Governo Draghi a rivedere la propria visione di ri​forma del demanio.
“In qualità di amministratore pubblico di una città che fa da sempre del turismo balneare un vanto per la qualità delle strutture presenti sul territorio ed essendo nella provincia di Savona uno dei comuni se non il comune che ha più concessioni demaniali marittime all’attivo a scopo turistico-ricreativo, mi sento di esprimere vicinanza alla categoria dei concessionari balneari e non solo, a tutti quegli altri esercenti di attività commerciali a vario titolo che, essendo ubicate su suolo demaniale marittimo, sono a a loro volta concessionari, e mi riferisco ai chioschi e a tutte le altre attività turistiche su suolo demaniale marittimo ed è per questo motivo che oggi parteciperò alla protesta a Roma al fianco dei concessionari”.
Rocco Invernizzi, Assessore del Comune di Alassio stamani ha preso parte alla manifestazione organizzata dal Sindacato Italiano Balneari  che si sta svolgendo in queste ore a Roma. “La Liguria, la Provincia di Savona, ma soprattutto Alassio  – il primo commento – sono sicuramente la città e la regione più rappresentata, ma l’adesione è stata davvero straordinaria. Al fine di dirimere questa condizione di totale incertezza, per il futuro di migliaia di imprese turistiche, per lo più di stampo familiare, che hanno investito decenni nella loro attività con la speranza di tramandarne la tradizione alle proprie future generazioni, personalmente e come amministrazione comunale ci stiamo impegnando a mettere in campo tutte quelle iniziative che possano portare il Governo Draghi a rivedere la propria visione di riforma del demanio. In quest’ottica dopo la manifestazione incontrerò l’Onorevole Francesco Lollobrigida e il Senatore Gaetano Nastri.​
DA FIBA CONFESERCENTI – 
Sono più di quattrocento i balneari che, da tutta la Liguria, scesi a Roma per la manifestazione convocata alle ore 11 in piazza Santi Apostoli da Fiba Confesercenti e Sib contro la proposta di legge per la riforma delle concessioni demaniali marittime che rischia di mettere in ginocchio decine di migliaia di imprese in tutta Italia, con ricadute particolarmente gravi proprio per una regione a forte vocazione turistico-balneare come la Liguria.
«Abbiamo organizzato pullman e van, senza contare i tantissimi colleghi che raggiungeranno Roma con mezzi propri», esordisce Gianmarco Oneglio, presidente di Fiba Confesercenti Ligurua, che spiega le ragioni dell’agitazione: «Ciò che andiamo chiedendo da tempo, e che ora viene nuovamente messo in discussione da un emendamento al decreto Concorrenza approvato dal governo, è che in sede di procedura di assegnazione ad evidenza pubblica vengano riconosciuti agli attuali concessionari l’esperienza acquisita ed il valore aziendale degli investimenti fatti negli anni, mentre l’ultima versione del decreto, dopo il passaggio in aula, prende in considerazione solo gli ammortamenti».
«Siamo certi – conclude Oneglio – che i parlamentari liguri e i rappresentati regionali sapranno difendere le aziende e i lavoratori balneari contribuendo ad un miglioramento del decreto Concorrenza che, altrimenti, potrebbe cancellare uno degli asset principali della nostra economia locale e far fallire, nella sola Liguria, qualcosa come 3.900 imprese, trascinando nel baratro anche i lavoratori dell’indotto».
Avatar

Trucioli

Torna in alto