Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Cairo Montenotte: memorie cancellate, riletture differenti. Non mi piace…

Memorie cancellate, riletture differenti. Devo dire che la vita non mi piace così com’è oggi a Cairo Montenotte.

di Bruno Chiarlone

Preferisco lavorarla a lungo, ravvivarla e complicarla in modo che ci sia veramente impegno nel percorrerla ed una maggiore soddisfazione nel risolverla.

Però, per arrivare indenne, di mente e di corpo, fino a questo punto ho messo in pratica quello che pensavo da tempo si dovesse fare.
Sono entrato quasi subito nell’anonimato riguardo alle uscite pubbliche (mi è stato complice anche il Covid-19) ed ho iniziato ponendo le mie capacità sotto traccia, dissimulando le mie preferenze di individuo e poi tenendole nascoste.
Ho blindato i miei progetti vitali, ho sparpagliato in vari siti e in vari occasioni le immagini e testi relativi alle mie scelte precise e ponderate, ho quindi celato le immagini del passato che mi riguardano e tolto dalla circolazione ogni mia fotografia.
Ho provveduto a mettere in bozza, quindi sotto traccia irraggiungibile, ogni immagine pregressa, per arrivare ad essere una persona di passaggio, in incognito.

Ho quindi massificato le azioni quotidiane conformandole ai luoghi comuni, allo stato del generico, ho iniziato a vivere ogni giorno in mezzo alla moltitudine indistinta, mimetizzato come un apolide senza origine né fine, nascosto alla vista, ho reso impossibile cogliere la mia figura tra le migliaia di simili nelle apparenze. Occhiali, mascherina e berretto di lana mi sono stati di aiuto.

Finalmente ho fatto in modo che non risulti nessun libro agli atti, anche quelli che avevo negli scaffali della libreria li ho inscatolati e collocati in due box sotterranei, distanti tra loro.
Ugualmente non risulta ad oggi nessuna opera visuale in gallerie o musei pubblici, ma ho reso possibile raggiungere il mio libro attuale da ogni luogo, a partire dal 2031.
Ho evitato l’unicità optando per la quantità indefinita e la moltiplicazione progressiva, quasi automatica.
Ho nascosto nelle pagine del presente libro il pensiero illuminato, l’utopia possibile, la forza delle idee, i diritti basilari e quelli conquistati strada facendo, fino agli ultimi mesi dell’anno. Il libro è uno squarcio rilevatore sul vissuto e sul vivibile, rappresenta un condensato letterario di espressioni sul vero e sul possibile, senza censure o finzioni.
Già sappiamo che ho iniziato a scrivere il libro in questo anno 2021 che sarà lontano da chi legge e tutta la sua stesura è finita entro lo stesso anno, come previsto al momento della sua ideazione.
Bruno Chiarlone
Avatar

B. Chiarlone

Torna in alto