Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Fotonotizie/ Albenga (Miss Inverno e anteprima nazionale abiti storici), Andora, Ceriale, Pietra, Savona

Le fotonotizie. Albenga arriva Miss inverno 2021. Andora via libera al finanziamento del Masterplan Bike Destination. E il calendario della Croce Bianca di Andora. Ceriale Guardie Ambientali D’Italia – preparano i pacchi regali. Pietra Ligure: avvelenati dal monossido, muoiono. E addio a Matilde Sartore titolare dell’omonimo(ora ex) hotel. Savona: Il Canto della Sibilla – Sabato 4 dicembre a Savona.

AD ALBENGA ARRIVA MISS INVERNO 2021!

COMUNICATO STAMPA – Quinta edizione di Miss Inverno domenica 5 dicembre in piazza San Michele ad Albenga. 18 splendide ragazze provenienti da tre provincie della Liguria e ben 13 città diverse (Arma di Taggia, Riva Ligure, Genova, Sanremo, San Biagio della Cima, Albenga, Imperia, Finale Ligure, Ceriale, Cisano sul Neva, Alassio, Savona, Andora) pronte a sfidarsi in passerella per conquistare la corona di Miss Inverno 2021 e le altre nove fasce in palio.

Diversi anche gli ospiti che prenderanno parte alla serata, come il produttore e cantautore Dario Bonelli (in arte “Arido“), la cantautrice Valentina Sloboda, l’arpista Andrea Pietrobon, in arrivò dal Conservatorio G. Verdi di Milano, tutte le atlete dell’Albenga Volley e l’Albenga Calcio femminili, ma non solo! Domenica il 5 dicembre a Miss Inverno verrà presentato in anteprima nazionale uno degli splendidi abiti storici che parteciperanno al prossimo Carnevale di Venezia realizzato dalla stilista ingauna Veronica Ronca (Miss V.) e proposto in passerella dalla splendida Jessica Richero, Miss Inverno 2017.

Previsto anche un collegamento in diretta su maxischermo con Bahia, in Brasile, dove si trova la conduttrice storica di Miss Inverno Selene Coccato, che saluterà pubblico e Miss passando il testimone alla nuova presentatrice del Contest Cristina de Stefano che condurrà insieme al patron Luca Valentini di Radio 104, oltre alla presenza dell’ingauna Nicole Vio, attuale Miss Inverno in carica, che assumerà un ruolo speciale durante la serata…

Altra importante caratteristica di Miss Inverno è il tradizionale shooting fotografico di presentazione che quest’anno, grazie alla fattiva collaborazione della Fondazione Gian Maria Oddi che gestisce il patrimonio storico e museale della città, ha avuto come sfondo privilegiato gli straordinari reperti contenuti nel Museo delle Magiche Trasparenze di Albenga, dove la bellezza femminile si è sposata e confusa con quella dell’antica arte vetraria romana e della cultura vero e proprio elemento distintivo della città delle torri.

Ad occuparsi degli scatti sono stati i fotografi Veronica Caprarella e Marco Gafarelli.

Lo staff di Miss Inverno 2021: Acconciature di Elvira, idee per la testa (Villanova d’Albenga), Make Up: Carol Ramos, allestimenti floreali: Anna Fiori (Albenga), abiti: Target Albenga, Service audio/luci: Paolo Bianco, video riprese: Graficamente (Savona), gestione sfilate: Hingria Vazio, sicurezza: Federico Giancaterina, Trasferimenti: Ivan Bazzani, assistente di palco: Martina, conducono Cristina de Stefano e Luca Valentini.

Miss Inverno gode del patrocinio e la collaborazione del Comune di Albenga e del contributo fondamentale di vari partner professionali e commerciali: Radio 104, Main Sponsor dell’evento, Miky Events (Genova), IVG, 104news, Fondazione Oddi, Gruppo 29 Luglio, Le Anfore (Albenga), Mega Viaggi 2000, Fiore (Albisola), Alfa Cosmetics, Atene Edizioni, Stefania Merello (Genova), Mamita (Loano), l’Angusteria (Albenga), Seacret (Albenga), Pasta Fresca Morena (Ventimiglia), Palazzo Rosa, Sun Sun, Margherita Events, ristorante Merula, Mantellassi Immobiliare, e del Television Song Contest grazie al quale le ragazze di Miss Inverno diventeranno protagoniste anche durante lo svolgimento del prossimo Festival di Sanremo... L’ingresso alla serata del 5 dicembre in piazza San Michele, è gratuito nel rispetto delle norme anti-Covid.

ANDORA LA GIUNTA HA DATO IL VIA LIBERA AL FINANZIAMENTO  DEL MASTERPLAN BIKE DESTINATION ANDORA E VAL MERULA PROPOSTA DALL’ASSOCIAZIONE ALBERGATORI

COMUNICATO STAMPA – Obiettivo costruire un progetto di promozione mirata, identitaria, da presentare anche sulle principali piattaforme di sharing experiencera – La Giunta comunale di Andora, ha dato il via libera al finanziamento del Masterplan Bike Destination Andora e Val merula in co-organizzazione con l’Associazione Albergatori di Andora. L’Amministrazione Demichelis finanzierà la mappatura dei sentieri, trail e dei servizi al fine di realizzare un progetto di promozione mirata, identitaria, da presentare anche sulle principali piattaforme di sharing experience. Andora sta al potenziamento di servizi su 4 anelli, dalla lunghezza media di 15 chilometri ciascuno. L’interna rete sentieristica del comune offre più di 150 chilometri di percorsi adatti a mtb, trekking e cavallo, di caratteristiche e pendenze diverse. Ci sono anelli percorribili da tutti e fondi con difficoltà diversificate e spettacolari sentieri da downhill ovvero discesa rapida.

Quello approvato è il primo step del Masterplan di destinazione, comunicazione e formazione bike hotel che l’Associazione Albergatori di Andora vorrebbe completare nel 2022 – hanno dichiarato il sindaco Mauro Demichelis e il consigliere delegato allo Sport, Ilario Simonetta – I nostri sentieri sono già conosciuti ed apprezzati da moltissimi campioni, squadre nazionali e internazionali che li prediligono per gli allenamenti sia per la tecnicità dei percorsi che per il clima mite che caratterizza anche i mesi più freddi. Ora si vuole intercettare il turismo legato alla mtb, facendoci conoscere a pubblici mirati visto che abbiamo sentieri ideali anche per gli amatori e per le famiglie. Il masterplan prevede il sopralluogo di un team di professionisti Dolomeet Outdoor and Tourism lab  che analizzerà le caratteristiche, i punti di forza e quelli da implementare della rete, in modo da sfruttare tutte le opportunità che il mondo bike offre. La ditta realizzerà una progettazione strategica dell’area bike, con l’obiettivo di categorizzare, assemblare e suddividere le varie proposte a seconda del targhet, definendo proposte bike per le famiglie, ebiker e enduro”.

Gli esperti realizzeranno un masterplan pluriennale di sviluppo dell’area bike. Una seconda fase prevedrà inserimento dei contenuti strutturati sulle principali piattaforme di sharing exsperience, la definizione di un piano fiere ed eventi a cui partecipare per promuovere il prodotto bike e non ultima la formazione e certificazione delle strutture turistiche ricettive. “Il sostegno concreto avuto dall’Amministrazione è importante e rende possibile un percorso imprenditoriale serio e con ottime prospettive– ha dichiarato Pietro Galleano, presidente dell’Associazione Albergatori di Andora –  Alcune strutture ricettive hanno già fatto investimenti per accogliere i biker, altri vorrebbero farli sotto la guida di esperti per offrire i pacchetti e servizi più giusti. Una volta preparate le strutture, bisogna potenziare e far conoscere il nostro brand, catturare e veicolare le positive recensioni che abbiamo sempre avuto. Abbiamo scelto Dolomeet perché hanno un’esperienza lunghissima nel settore, prima in Trentino dove ha creato prodotti innovativi e progetti di crescita territoriale legati alle stagioni. Hanno accetta la sfida di creare un prodotto alternativo e che si affianchi alla classica stagione balneare, colpiti dalle potenzialità espressa dalla nostra Liguria che a pochi chilometri dalla costa può offrire panorami così diversi”.

ANDORA- CALENDARIO 2022 DELLA CROCE BIANCA

PASSATO E PRESENTE NELLE FOTOCOMPOSIZIONI 

Andora – Un viaggio fra passato e presente, grazie a dodici fotografie, rielaborate accuratamente, che fondono scatti in bianco e nero con odierne immagini a colori, evidenziando l’evoluzione dei luoghi e ricordando personaggi di un tempo. È ancora una volta una creazione unica il calendario della Croce Bianca di Andora, che sarà presentato ufficialmente il 4 dicembre 2021, a Palazzo Tagliaferro, alle ore 17.00 in un evento che ha il patrocinio del Comune di Andora. Le foto, sono state rielaborate con grande bravura da Roberto Bertulazzi, dipendente della Croce Bianca, che ha scattato nuove foto, nella stessa posizione delle immagini d’epoca della preziosa collezione del fotografo Marino Vezzaro e le ha fuse insieme. Il viaggio nel tempo del Calendario 2022 della Croce Bianca inizia dalla copertina dove nella stessa foto di gruppo sono uniti i militi di oggi a quelli che fondarono il gruppo, con la prima ambulanza utilizzata e l’ultima appena inaugurata.

Questa volta ho dedicato più spazio alle persone e ai personaggi di un tempo – spiega Roberto BertulazziNelle foto ripropongo le corse ciclistiche degli anni trenta, le colonie degli anni ’40, il servizio corriere degli anni 30 della famiglia Galleano, gli esordi del turismo anni 50, con i bagni Colombina di Libero Risso e i campeggi degli anni ’60 oggi scomparsi dalla odierna via Aurelia. Non manca la suggestiva villa Stampino di immutata bellezza dagli anni 50 ad oggi.”. Il calendario stampato in 1500 copie, sarà venduto ad offerta libera. Le prime 500 copie sono state numerate e recheranno timbro a secco della Croce Bianca e del Comune di Andora, e saranno  firmate in originale dal Sindaco Mauro Demichelis e dal presidente della Croce Bianca, Giovanni Poggio. Quest’edizione limitata sarà distribuita con una offerta minima di 10 euro.

Con piacere sosteniamo l’evento di presentazione del calendario che ci dà modo di riconoscere pubblicamente l’alto valore dell’operato che i militi della Croce Bianca realizzano a servizio della nostra comunità  – ha dichiarato il sindaco  – Si tratta di una pubblicazione di grande pregio, sia dal punto di vista tecnico che artistico,  che riporta alla contemporaneità immagini di Andora che sono care a tutti”. Il presidente della Croce Bianca di Andora, coglie l’occasione della presentazione del calendario per fare il punto sull’operato realizzato nel corso del 2021. “Considerata la positiva esperienza dello scorso anno abbiamo deciso di ripetere l’iniziativa – ha spiegato il presidente della Croce Bianca di Andora, Giovanni PoggioIl calendario vuole essere un tributo alla cittadinanza e all’Amministrazione comunale che da sempre ci sostengono e incoraggiano il nostro operato. Ringraziamo anche gli sponsor che ci hanno permesso di realizzare il progetto. Nel 2021, la Croce Bianca ha percorso ben 200mila chilometri con quasi 6000 servizi effettuati. Voglio elogiare l’impegno con il quale i volontari e i dipendenti svolgono quotidianamente la loro attività. Il sostegno della collettività ci permetterà, nei prossimi mesi, di incrementare il nostro parco automezzi con due nuove ambulanze e una automedica.” – conclude il presidente Poggio.

CERIALE- Tigotà di Ceriale i volontari della GADIT – Guardie Ambientali D’Italia – preparano i pacchi regali, in cambio di una offerta libera.

Dal primo di dicembre fino alla vigilia di Natale presso il punto vendita Tigotà di Ceriale i volontari della GADIT – Guardie Ambientali D’Italia – preparano i pacchi regali, in cambio di una offerta libera.
ORARI PRESENZA VOLONTARI GADIT i volontari saranno presenti nei giorni feriali e festivi dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:45 fino alle 19:30. OFFERTA LIBERA La preparazione del pacco regalo avviene dietro offerta libera: tutti i fondi raccolti saranno destinati alle attività dell’Associazione in particolare per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità da destinare al progetto AIUTO FAMIGLIE BISOGNOSE, che opera da diverso tempo sul territorio della provincia di Savona, aiutando le famiglie da noi seguite.

mmmm

Il post del vice sindaco Luigi Giordano – A Ceriale è arrivato l’abete rosso, Picea Abies. 10 metri di altezza, classe 1994. Piantato dai Vivai Michelini nel mese di Aprile 1994, insieme ad altri 2000 piccoli abeti di 2 anni. Questo vuol dire, contrariamente a quel che si pensa, proteggere l’ambiente e la natura sotto ogni aspetto. Voglio ricordare che per ogni esemplare tagliato bisogna piantumarne il triplo. In questo modo l’albero di Natale salva l’ambiente e l’economia della montagna……un grazie all’amministrazione e a Maineri assessore alle manifestazioni e all’ambiente

PIETRA LIGURE- DA RES PUBBLICA:

LA TRAGICA MORTE DEL PROF. FERNANDO SILO E DELLA SUA BADANTE

DA IL SECOLO XIX – Avvelenati dal monossido. Niente autopsia per l’anziano e la badante
uccisi a Pietra. Il sostituto procuratore della Repubblica Massimiliano Bolla non ha disposto l’autopsia sui corpi di Fernando Silo, l’anziano di 98 anni,  ex insegnante, trovato cadavere l’altro giorno insieme alla badante di 68 anni, Maria Ursula Pinillo Alvarez, nata in Ecuador. La tragedia in via Genova 49 a Pietra Ligure.La causa del decesso sarebbe infatti evidente. I due sarebbero stati uccisi dal monossido di carbonio fuoriuscito dal forno a gas della cucina che  avevano acceso presumibilmente per scaldarsi.Cosa sia successo dopo non è ancora chiaro, fatto sta quando il figlio della badante ha dato l’allarme non avendo notizie della madre da due giorni, i soccorritori si sono trovati di fronte alla triste scoperta. Fernando Silo e la donna che doveva prendersi cura di lui sono stati ritrovati ormai senza vita seduti attorno al tavolo della cucina. Avvelenati dal monossido di carbonio fuoriuscito dal forno a gas.

E’ MANCATA MATILDE SARTORE: E’ STATA TITOLARE DELL’OMONIMO HOTEL (ora ex)

IL MARITO COMPIANTO CAFFA IMPRENDITORE EDILE ED APPALTATORE DI OPERE PUBBLICHE

Era una signora a modo, garbata e gentile, quanto ferma e risoluta. Per anni ha gestito l’hotel Sartore, 4 stelle,  in corso Italia (poi trasformato in alloggi ed attività commerciali), 74 camere 137 posti letto, in attività fino a fine anni ’90. Il marito, Caffa, era un imprenditore edile affermato in Riviera. Ha realizzato anche edifici scolastici ed altre opere pubbliche
EL CANT DE LA SIBILLA- Il Canto della Sibilla – Sabato 4 dicembre a Savona

COMUNICATO STAMPA – Associazione Musicaround con il sostegno di Fondazione De Mari e in collaborazione con Accademia Teresiana e coro G. Manzino di Savona, dopo gli appuntamenti estivi propone un suggestivo concerto che riporta all’antica tradizione mediterranea del Canto della Sibilla, uno dei più affascinanti documenti dell’Europa Medievale che attraverso diciassette secoli arriva fino ai giorni nostri.

Sabato 4 dicembre alle 21 nella Chiesa di Sant’Andrea si terrà El Cant de La Sibilla, concerto che prende il nome dall’antico rito le cui origini risalgono ai primi secoli del cristianesimo. La tradizione, che nel 2010 è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Immateriale dell’Umanità, sopravvive ancora oggi in alcune zone delle Isole Baleari e della Sardegna: nelle località in cui questa tradizione è ancora viva, la notte di Natale un bambino intona un testo in cui vengono fatte profezie relative al Giudizio Universale, sulle note di una melodia tramandata da diversi manoscritti medievali. Dopo il Concilio di Trento, pur essendo stato abolito dalla liturgia, il rito fu comunque trasmesso oralmente in molte zone del Mediterraneo, riuscendo così ad arrivare fino a noi.

Il programma prevede inoltre l’esecuzione di rari brani legati al giorno del Giudizio tratti da fonti medievali come il Codex Las Huelgas e Le Cantigas de Santa Maria. Sotto la direzione di Vera Marenco, a dar voce alla Sibilla sarà la straordinaria ed intensa cantante Eugenia Amisano, accompagnata dall’ensemble strumentale Musicaround, e dai cori Arkansé di Genova e G. Manzino di Savona preparato dal M° Mattia Pelosi.

L’attualità del messaggio riportato nei testi presentati sul potere distruttivo che l’uomo esercita contro se stesso – come ha sottolineato Vera Marenco in una recente intervista – fa emergere l’importanza che l’esecuzione di questa antichissima musica assolve: essa riconduce ad un profondo contatto con la natura, con l’umanità, con la storia, con il passato e con il futuro, coinvolgendo chi suona e chi ascolta in un’esperienza di piena partecipazione.

Avatar

Trucioli

Torna in alto