Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Borghetto: Servizi Ambientali Spa, Pietro Oliva galantuomo sì, manager forse. Mentre nasce la ‘Casa delle associazioni’ nell’ex bocciofila

Giacomo Piccinini, mancato sindaco di una lista eterogenea, con un solo rappresentante della sinistra ufficiale, ha postato sulla pagina Facebook l’articolo del Secolo XIX e un commento: “Che fosse proprio quella la priorità per Loano”. Il riferimento alla nomina dell’ex vice sindaco Pietro Oliva della Servizi Ambientali Spa dopo il siluramento di Vittorio Savona.  Forse amministratore delegato? C’è chi come il dr. Maritano (minoranza) propone il rag. Santiago Vacca, ex sindaco e con molti legittimi interessi (edilizi e aree edificabili). Leggi altre notizie da Borghetto. Nascerà nella sede della ex Bocciofila la ‘Casa delle associazioni’ locali. Infine a sorpresa cambio di guardia al comando della stazione carabinieri della cittadina.

13 giugno 2018 – LA STAMPA – L’ex sindaco di Borghetto Santiago Vacca, coordinatore provinciale di Forza Italia a Savona (ora ex ndr) e attuale presidente del collegio dei sindaci di Liguria Digitale è stato nominato presidente di Genova Parcheggi Spa. La nomina è avvenuta da parte dell’assemblea e del sindaco di Genova, Marco Bucci, che hanno designato il nuovo Consiglio di amministrazione della società partecipata del Comune per il prossimo triennio. Vacca sostituisce Mario Orlando, che aveva annunciato le sue dimissioni all’indomani della vittoria di Bucci. «Da quindici anni frequento Genova e sono contento di questo nuovo incarico, in cui metterò a disposizione il mio impegno, la mia esperienza e professionalità. Ringrazio Bucci per la fiducia e la stima che ha riposto nella mia persona. Il nostro obiettivo sarà lavorare per migliorare i servizi per i cittadini». Commercialista e revisore legale con uno studio a Borghetto, Santiago Vacca per cinque anni, dal 2007 al 2012, è stato sindaco, e per dieci anni dal 1997 al 2007 ha ricoperto la carica di vice sindaco. E’ stato assessore in Provincia di Savona dal novembre 2011 con deleghe a trasporti, logistica, ambiente, rifiuti e difesa del suolo e ha ricoperto numerosi incarichi in aziende come revisore e consulente finanziario. Ora Maritano ex medico di famiglia ed imprenditore sanitario assistenziale lo propone, ritenendolo più idoneo rispetto al ‘contadino’ pensionato Pietro Oliva, ex insegnante.

Il 12 settembre 2019, Savona News dava notizia che: “Si è svolta nella mattinata l’Assemblea dei Soci di Servizi Ambientali, azienda specializzata nel campo della depurazione che oggi coinvolge i Comuni di Balestrino, Boissano, Borghetto S.Spirito, Borgio Verezzi, Ceriale, Giustenice, Loano, Magliolo, Pietra Ligure, Toirano. La figura del nuovo amministratore delegato è stata individuata in Vittorio Savona, giovane laureato, classe 1988, operante nello studio legale ABVS. La sigla ABVS indica le iniziali di Alberto Bonifacino, già attuale presidente in carica di Servizi Ambientali, e appunto di Vittorio Savona. Il nome di Savona è stato presentato su indicazione del Comune di Loano (sindaco Pignocca) ed è stato approvato con il consenso unanime dei soci. Il Comune di Borghetto Santo Spirito ha presentato invece il nome di Milena Scosseria, avvocato, con esperienze amministrative di sindaco nel Comune di Orco Feglino e nella Comunità Montana del Pollupice”.

PIETRO OLIVA UN GALANTUOMO CON LUNGA MILITANZA ED ESPERIENZA POLITICA E AMMINISTRATIVA. E’ STATO TRA I FEDELISSIMI DI CLAUDIO SCAJOLA NEGLI ANNI ‘RUGGENTI’. L’EX VICE SINDACO DI LOANO NELLA SUA ‘VILLA AGRICOLA’ DI VERZI AVEVA SCELTO IL ‘BUEN RITIRO’: COLTIVANDO LA PASSIONE PER L’ORTO E GIARDINAGGIO. E’ TORNATO SULLA SCENA PUBBLICA E FORSE LA SUA NUOVA ESPERIENZA MERITAVA DI ESSERE ‘GESTITA’ CON MAGGIORE OCULATEZZA POLITICA. E LUI STESSO POTEVA CORONARE IL GRAVOSO E DIFFICILE INCARICO (non era neppure il caso di tirare in ballo il coinvolgimento nelle ‘spese pazze’ in Regione) ALL’INSEGNA DELLA COESIONE TRA I COMUNI SOCI DEL COMPRENSORIO DELLA DEPURAZIONE. INVECE HA OTTENUTO IL CONSENSO DI DUE SOCI SU 10.

Pietro Oliva in una foto postata su Facebook con l’aspirante sindaco Lettieri e GB.Cepollina, a sua volta, eletto all’unanimità presidente del consiglio comunale

IL NEO SINDACO, GIA’ VICE SINDACO DI LOANO, 24 ANNI DI ‘SERVIZIO’, HA SCELTO DI ANDARE ALLO SCONTRO UN METODO ASSAI PRATICATO DALL’ULTIMO PARTITO DI APPARTENZA: LA LEGA DEL COMBATTENTE SALVINI PREMIER E DEI SOSTENITORI ‘PRIMA I LOANESI’ CON TANTO DI SLOGAN ELETTORALE DI COMPONENTI LA LISTA VINCENTE.

LA REPLICA DI CHI NON POTEVA CERTO ESIBIRE IL CERTIFICATO DI ‘MANAGER’ DEL SETTORE. MA POTEVA DICHIARARE AI MEDIA DI ESSERE STATO COLUI CHE HA RECUPERATO BEN 6 MILIONI DI SOFFERENZE  DAI DEBITORI

LOANO E BORGHETTO TIFANO OLIVA: AMMINISTRATORE DELEGATO ?

 

E SE LA SERVIZI AMBIENTALI SPA RISPONDE SOLO AI GIORNALISTI  ‘AMICI’

Alla c.a. del direttore generale, buon giorno dall’archivio leggo un articolo sul Secolo XIX del 26 febbraio 2017: “Borghetto. Esperimento Europeo ‘per l’energia del depuratore…..L’Obiettivo è di abbattere i costi per verificare l’efficienza del macchinario pilota installato e gestito in collaborazione con la Servizi Ambientali….e raggiungere l’autosostenibilità dell’impianto, ma anche immettere nella rete pubblica il surplus di energia prodotta. …La riduzione dei consumi energetici rimane il tema centrale ed una priorità….”. Richiesta e domanda: quale è la situazione attuale dell’esperimento… si è concluso…..ovvero si è raggiunto l’obiettivo o comunque in quale misura. O quanto altro possa essere utile ad una corretta e completa informazione della società pubblica. In attesa, cordialità, Luciano Corrado, giornalista. 8 novembre 2021.

A Borghetto nascerà la Casa delle Associazioni 

Finalmente tutte le associazioni di Borghetto  S. Spirito potranno avere una sede comunale. L’amministrazione comunale ha individuato nei locali della ex bocciofila di Piazza della Pace la soluzione per l’annoso problema della mancanza di locali pubblici da dedicare alle associazioni. Ormai da diversi anni, a causa di varie problematiche tecniche, non era stato più possibile assegnare i locali al piano superiore di Palazzo Marexiano, l’ultimo ad occuparli legittimamente, a fronte del pagamento di un canone simbolico, era stato il Forum Culturale fino al  1999 salvo poi dover rinunciare trasferendosi forzatamente in piazza Don Borastero con le successive richieste di cui abbiamo traccia dal 2006 e fino ad oggi inascoltate, di avere una sede in un edificio comunale.
A risolvere la questione della sede ci aveva provato, senza successo, anche l’amministrazione Gandolfo, dovendo poi rinunciare a Villa Laura a causa delle note vicende legate al bilancio.
Il sindaco Giancarlo Canepa fa il punto della situazione. “Come purtroppo immaginavamo, il bando per assegnare la bocciofila è andato deserto. Viste anche le numerose richieste che da anni provenivano dalle varie associazioni, abbiamo voluto cogliere questa occasione, non solo per scongiurarne l’abbandono ma anche e soprattutto con lo scopo di valorizzarla, di convertire la struttura per trasformala nella sede comunale delle associazioni di Borghetto. I locali interni verranno adeguati e le aree pertinenziali esterne diventeranno spazi polivalenti che potranno essere sia di uso pubblico che a disposizione delle associazioni per la realizzazioni di eventi, sagre e iniziative varie atte a sostenere economicamente le loro attività. L’idea è quella di riqualificare anche la zona verde adiacente dotandola di tavoli e panche ad uso area pic-nic ed eventualmente di una piccola area di gioco per bimbi. Vista anche la prossima realizzazione (i lavori dovrebbero iniziare prima della fine dell’anno) del marciapiede che costeggerà capo Santo Spirito innestandosi, con un bellissimo belvedere, sulla passerella che conduce a Ceriale e al parco urbano di Castello Borelli, la zona potrebbe diventare anche un importante punto di partenza per le attività escursionistiche. Appena possibile lavoreremo alla predisposizione di un regolamento per l’utilizzo dei locali e successivamente di un bando con l’obbiettivo di assegnare la struttura alle associazioni di Borghetto entro il mese di marzo. Confidiamo che questa iniziativa, di cui siamo molto orgogliosi, possa fungere da ulteriore stimolo per la crescita e il consolidamento dell’associazionismo e del volontariato”.
CAMBIO DI GUARDIA AL COMANDO STAZIONE CARABINIERI DI BORGHETTO
CON COMPETENZA ANCHE SU TOIRANO E BALESTRINO.

La visita a Borghetto S. Spirito del prefetto Cananà, presente il sindaco, assessori e consiglieri comunali

Una notizia molto stringata dei media locali. “E’ stato l’ultimo giorno al comando dei carabinieri per il luogotenente Roberto Milano. E’ stato sostituito dal maresciallo Paolo Giordanengo. ….L’ormai ex ha saputo farsi apprezzare da tutta la cittadinanza per il lavoro svolto, con  professionalità e dare un’impronta personale soprattutto sul fronte della prevenzione e del controllo del territorio nella cittadina che negli anni ’60-80 era considerata il bronx in Riviera.   Il luogotenente Milano aveva assunto il comando dal 2017, tra le iniziative quella di una rappresentanza delle classi 4° e 5° della scuola elementare “Val Varatella” in visita all’interno della caserma per rendersi conto dell’attività svolta

Il solitario servizio sul lungomare di Borghetto del maresciallo Roberto Milano

dall’Arma. Hanno incontrato il personale della locale stazione, che ha mostrato equipaggiamenti e i mezzi di servizio e le camere di sicurezza. L’iniziativa rientra in un più ampio programma teso alla formazione della “Cultura della legalità” che vede i carabinieri impegnati in molte scuole della provincia in incontri con gli studenti per parlare di bullismo, cyber-bullismo, rischio delle tossicodipendenze, educazione stradale e vari argomenti di educazione civica. Gli incontri, promossi sia su iniziativa dell’Arma sia delle direzioni didattiche, raccolgono l’interesse dei giovani che grazie a un approccio informale apprezzano meglio il senso della missione istituzionale dei militari.

A quanto pare il luogotenente Milano ha chiesto il trasferimento per seguire un corso da ufficiali.
Avatar

Trucioli

Torna in alto