Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Cari paesi di montagna basta lacrime! L’assessore Berrino elenca i contributi a 57 imprese sciistiche per ‘una grande stagione’. E da Piana 5 milioni ai giovani agricoltori. Al via ColtiviAmo la Liguria

Novità inverno 2021- 2022. Contributi a fondo perduto, destinati alle imprese turistiche operanti nei comprensori sciistici di Santo Stefano D’Aveto e Monesi (di Triora e di Mendatica) danneggiati dalla mancata apertura al pubblico della stagione sciistica invernale 2020/2021, e ai Comuni di Rezzoaglio, Molini di Triora e Pornassio. Altra notizia, l’assessore Piana annuncia 5 milioni di € per giovani agricoltori. Infine “ColtiviAmo la Liguria”: 15 video promozionali realizzati da Confagricoltura Ligure

29 OTTOBRE 2021 -TURISMO: CONTRIBUTI PER LE IMPRESE SCIISTICHE ESTESI ANCHE A REZZOAGLIO, MOLINI DI TRIORA E PORNASSIO. BERRINO: “250 MILA EURO PER FAR FRONTE AI DANNI DELLE CHIUSURE DELLO SCORSO INVERNO E PER FARE UNA STAGIONE SCIISTICA ALLA GRANDE”

COMUNICATO STAMPA – GENOVA. La giunta regionale della Liguria, su proposta dell’assessore al Turismo Gianni

L’assessore regionale Gianni Berrino (Fratelli d’Italia)

Berrino, ha approvato l’estensione per i contributi a fondo perduto, destinati alle imprese turistiche operanti nei comprensori sciistici di Santo Stefano D’Aveto e Monesi (Triora e Mendatica) danneggiati dalla mancata apertura al pubblico della stagione sciistica invernale 2020/2021, ai Comuni di Rezzoaglio, Molini di Triora e Pornassio.
Lo scorso 7 settembre, la Giunta Regionale aveva approvato l’assegnazione di ristori economici per oltre 570 mila euro: conclusa l’istruttoria delle domande di contributo presentate dalla 57 imprese interessate, tutte ammissibili, sono stati assegnati fondi pari a circa 320 mila euro. “Abbiamo quindi deciso di estendere la rimanente somma di 250 mila euro anche agli altri comuni limitrofi dei due comprensori in quanto ugualmente penalizzati dalle chiusure dello scorso inverno dovuto al lockdown – dichiara l’assessore Berrino – Queste risorse saranno utili per ripartire nella imminente stagione invernale e per fare un inverno alla grande. Si scia e ci si diverte sulla neve anche in Liguria”.
Le aziende interessate possono o scegliere un contributo forfettario a fondo perduto pari a 3 mila euro oppure una percentuale del 60% della differenza positiva tra il fatturato e i corrispettivi del periodo compreso tra novembre 2018-aprile 2019 e novembre 2020-aprile 2021. Le domande devono essere presentate dal prossimo 5 novembre fino alle ore 12 del 10 novembre 2021.

29 OTTOBRE 2021 -LAVORO E FORMAZIONE: REGIONE EROGA 7,5 MILIONI DI EURO PER BONUS ASSUNZIONALI NEL TURISMO E MATCH POINT. BERRINO: “SOSTENIAMO LE IMPRESE DEL SETTORE IN VISTA DELLA STAGIONE INVERNALE”. CAVO: “RISPOSTA FORTE AL FENOMENO DEI NEET”.

COMUNICATO STAMPA – GENOVA. La Giunta regionale, riunita oggi , ha stanziato nuovi fondi per l’erogazione dei bonus assunzionali nel settore turismo nell’ambito del Patto del Lavoro nel Turismo e per ‘Match Point’ la nuova misura finalizzata all’inserimento lavorativo di giovani disoccupati, inoccupati e inattivi. La somma erogata ammonta ad un totale di 7,5 milioni di euro.

Si tratta di misure condivise dall’assessorato al lavoro e da quello alla formazione. Per quel che riguarda i bonus assunzionali nel settore turismo la giunta ha deliberato l’ampliamento della dotazione finanziaria di ulteriori 5 milioni di euro, oltre ai 1,9 milioni già erogati e subito esauriti per la grande quantità di richieste. “Dopo soli 15 giorni dall’apertura dello sportello, lo scorso 22 giugno, abbiamo avuto un overbooking di richieste che ci hanno costretto a chiudere anticipatamente lo sportello al 30 luglio – spiega l’assessore regionale al Lavoro e al Turismo Gianni Berrino – Sono contento che siamo riusciti a trovare ulteriori risorse: in vista della stagione invernale e del 2022 il turismo in Liguria va aiutato in tutti i modi possibili e sostenere le imprese del settore ad assumere è uno di questi”.
Nella stessa sessione la Giunta, su proposta dell’assessore alla Formazione Ilaria Cavo, ha deliberato uno stanziamento di 2,5 milioni di euro per la misura Match Point che va ad integrare la dote sperimentale di 1,5 milioni già stanziata a giugno.
La misura è finalizzata all’inserimento lavorativo di giovani disoccupati, inoccupati e inattivi (Neet) di età compresa tra i 18 e i 30 anni attraverso l’erogazione di corsi di formazione in alternanza tra aula e azienda. “Visto il successo della dote sperimentale andata in overbooking – dichiara l’assessore Ilaria Cavo– abbiamo deciso di rifinanziare la misura in accordo con il sistema camerale e le associazioni di categoria. Si tratta di una risposta importante sia al fenomeno dei Neet sia per le aziende possono ospitare in stage le figure professionali di cui in questo momento hanno bisogno avendo modo di conoscerle, di formarle, di provarle e auspicabilmente di assumerle. Questo provvedimento andrà a sostenere le domande già presentate, se ammissibili, e lascerà una disponibilità per le nuove e ulteriori domande. Complessivamente per Match Point sono state impegnate risorse per 4 milioni di euro. Ad oggi sono state presentate 84 domande per la realizzazione di corsi che coinvolgono circa mille utenti”.

28 ottobre 2021 -AGRICOLTURA, VICE PRESIDENTE PIANA: “CIRCA 5 MILIONI PER I GIOVANI”.
COMUNICATO STAMPA – Genova. Approvata dalla Giunta regionale, su proposta del vice presidente e assessore all’Agricoltura Alessandro Piana, l’assegnazione dei fondi del Programma di Sviluppo Rurale per i giovani agricoltori (fino a 41 anni non ancora compiuti) completando il finanziamento delle graduatorie dei precedenti bandi. Un sostegno concreto per 162 giovani già in possesso dei requisiti, che non avevano ricevuto il finanziamento a causa dell’esaurimento delle risorse.
“Dopo la dotazione iniziale di circa 14 milioni– dice il vice presidente Piana –, ricevuto nei giorni scorsi il via libera della Commissione europea sul PSR Liguria con risorse pubbliche aggiuntive, abbiamo apportato un incremento di 5 milioni di euro alla sottomisura 6.1 sugli insediamenti dei giovani in agricoltura. Siamo pertanto arrivati a una dotazione complessiva di circa 19 milioni di euro. Ricominciare dai giovani, dalla costituzione di nuove imprese e dai subentri in azienda, è la nostra priorità: avevamo predisposto da tempo questa misura per trovarci pronti con l’ok da Bruxelles e contribuire al restart dell’agricoltura ligure con una forte valenza simbolica, quella dello sguardo al futuro”.

2 novembre 2021 – AGRICOLTURA E TURISMO, AL VIA CAMPAGNA “COLTIVIAMO LA LIGURIA” DI CONFAGRICOLTURA DEDICATA A ECCELLENZE, PRODOTTI E SVILUPPO TERRITORIO. PRESIDENTE TOTI: “ELEMENTI CHE DEVONO LAVORARE ASSIEME PER COSTRUIRE OFFERTA SEMPRE PIU’ ARTICOLATA”
COMUNICATO STAMPA – GENOVA. Presentati oggi la campagna “ColtiviAmo la Liguria”, composta da 15 video promozionali realizzati da Confagricoltura Liguria tramite il PSR – Programma di sviluppo rurale (misura 1.2) e dedicati alla valorizzazione del territorio ligure e dei suoi prodotti di punta. Le clip hanno un duplice obiettivo, da un lato far conoscere, tramite il web e i social, le eccellenze della nostra regione a un pubblico sempre più vasto, dall’altro diffondere tra gli operatori del settore le opportunità offerte dal PSR al mondo agricolo e rurale, promuovendo lo sviluppo agricolo e produttivo della Liguria, le sue eccellenze non solo enogastronomiche e, in definitiva, il turismo e la destagionalizzazione, che vede proprio nella scoperta del territorio, delle sue peculiarità e delle sue eccellenze gastronomiche uno dei punti di forza.
I video sono 12 ‘pillole’ da un minuto, ognuna dedicata a un tema specifico del settore agricolo e produttivo: agriturismi, fiori, food, innovazione, olio, orto, outdoor, pesto, piante, prodotti, territorio e vino, ognuno raccontato con immagini spettacolari e dettagli del lavoro quotidiano dei tanti operatori che, con fatica e dedizione, producono le eccellenze liguri. A queste 12 pillole, si aggiungono 3 clip di maggior durata: assieme alle immagini che si concentrano su tre temi specifici, flowers and plants, food and a beverage, Liguria tra terra e mare, una voce legge altrettante poesie di Rabindranath Tagore, Vincenzo Cardarelli e Pablo Neruda su una base musicale. Il video intitolato “Liguria tra terra e mare” è declinato con il pay off “vieni in Liguria, esperienza unica tra terra e mare” in sette lingue: italiano, inglese, tedesco, francese, russo, spagnolo e olandese.
“La ricchezza produttiva ed enogastronomica della nostra regione è uno dei suoi naturali punti di forza – spiega il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti -, uno dei motivi per cui, nella sola estate, abbiamo registrato quasi 7 milioni di presenze. Queste immagini raccontano alla perfezione il messaggio di una Liguria come terra unica, fatta di città, mare ovviamente, montagna, produzioni ricercate, di assoluta eccellenza, limitate a livello quantitativo e per questo ancora più pregiate, da provare direttamente sul territorio. Prodotti, esperienze, sviluppo del territorio e delle sue peculiarità sono elementi concatenati che devono lavorare assieme per costruire una offerta turistica sempre più articolata, e che trasmetta la realtà di una Liguria attrattiva 365 giorni all’anno con la sua caratteristica unica, quella di poter offrire prodotti di eccellenza sia di terra che di mare, assieme a una tradizione culinaria tutta da scoprire, che da sola vale il viaggio”.
“E’ il momento della ripartenza per tutto l’agroalimentare italiano- aggiunge il vice presidente e assessore regionale all’Agricoltura Alessandro Piana- per questo continuiamo ad investire sul settore primario e ad accompagnarlo verso il futuro con il nuovo Programma di Sviluppo Rurale da 104,5 milioni di euro per il biennio 2021-2022, quindi il 18% in più della media del periodo 2014-2020. La promozione del nostro territorio e dei prodotti tipici è uno degli asset fondamentali che porta la genuinità e la bontà delle eccellenze liguri fuori dai nostri confini. Confagricoltura per realizzare questo progetto è stata pertanto sostenuta dal precedente PSR, investendo con lungimiranza sul materiale video ad alto tasso emozionale. Un esempio di best practice che va ulteriormente a impreziosire il lavoro degli agricoltori con uno storytelling efficace”.
“Presentiamo oggi questi splendidi video che mettono in risalto le innumerevoli bellezze della Liguria – prosegue l’assessore al Turismo Gianni Berrino – Si tratta di un altro tassello nel lavoro di promozione della Regione a conferma del fatto che, come ha evidenziato un recente e prestigioso sondaggio, la Liguria è in fase di grande crescita a livello di apprezzamento da parte dei turisti”.
“La grande varietà dei prodotti agricoli, la cucina e i vini italiani, abbinati alle bellezze dei vari territori, sono il primo motore del turismo, che in Italia vale circa il 7% del PIL – presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti – I linguaggi della comunicazione di oggi aiutano a mettere in luce queste prerogative di cui dobbiamo essere più orgogliosi. Come Confagricoltura siamo fieri di poter rappresentare le imprese che contribuiscono a raggiungere questi risultati. Il progetto che ha visto un ruolo attivo di Confagricoltura Liguria, insieme alle istituzioni locali, nella realizzazione dei video emozionali rafforza la nostra rete confederale nella comune visione di valorizzare il patrimonio agricolo e paesaggistico”.

I video sono disponibili al seguente link: https://liguria.confagricoltura.it/ita/media

Avatar

Trucioli

Torna in alto