Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Borghetto S.S.: ‘Chi diffama il Forum…’ E archivio storico di Trucioli: 48 candidati alle comunali

Vinse la lista del Pci e indipendenti alle comunali del 1975. In minoranza ‘Uniti per Borghetto’ con Dc, Psi e Psdi. Sonora sconfitta per l’U.C.I (Unione civica indipendenti). L’archivio di trucioli.it  questa settimana ripropone un revival di quegli anni. Oltre all’interesse per i nomi dei candidati, la loro rappresentanza sociale, il contenuto dei programmi (carta di identità politico amministrativa). Iniziamo con un breve accenno ai nostri tempi dopo la pubblicazione lo scorso numero dell’elezione di Elena Gandolfo a presidente del Forum Culturale.

Da Gianpaolo Ponteprimo – Bhe, questo articolo (di cui vorrei ringraziare sentitamente l’autore) sgombra i dubbi su

Giampaolo Ponteprimo

eventuali supposizioni che il “nostro” forum sia una sorta di fiancheggiatore partitico. Come ha precisato Elena Gandolfo, abbiamo tutti le nostre idee in fatto di politica, ma PRIMA dei vari partiti viene Borghetto, perché chi contribuisce al forum lo fa con lo spirito di aggregare una comunità, purtroppo frammentata come la nostra.

Borghettini “indigeni” sono pochi. La maggior parte sono persone che arrivano dal sud e dal nord. Cercare di trasmettere i nostri costumi, le tradizioni, oltre che affiancare e stimolare le amministrazioni di QUALUNQUE AREA (che ne abbiano intenzione), in un percorso culturale per il bene della comunità, è il vero obiettivo che ci siamo prefissati. Ribadisco il mio ringraziamento a Trucioli, sia per la precisazione, sia perché personalmente NON ho alcuna stima dell’attuale panorama politico italiano e essere accomunato a quell’accozzaglia di fanfaroni, mi irritava parecchio.

Enzo Ricotta

Enzo Ricotta – Congratulazioni a tutti !!!! Brava Elena Gandolfo. Si apre una nuova fase nel segno della continuità . Giusto rimarcare che lo statuto prevede che gli iscritti al Forum non possono ricoprire cariche politiche, né amministrative pena la sospensione dell’iscrizione. Questo articolo è stato aggiunto al regolamento Statutario già anni fa in presenza di tutti gli associati e dei rappresentati dell’amministrazione comunale di borghetto ( Assessore Calcaterra e sindaco Canepa )ed approvato all’unanimità…… chi fino ad oggi ha diffamato il Forum o i suoi aderenti associandoli a pseudo progetti politici si vergogni ed eviti di fare politica strumentale per diffamare per scopi personali e di bandiera . Questa associazione è nata, è, sarà sempre strumento culturale per il bene di TUTTI i cittadini.

QUANDO A BORGHETTO SI CONFRONTAVANO TRE LISTE E CINQUE SCHIERAMENTI.

IL PCI VINSE CON L’ARCH.PIERLUIGI BOVIO (SINDACO) E GIANNI BAUCIA POI PASSATO AL PSI E DA ULTIMO A TIFARE PER ESPONENTI LEGHISTI, RECENTE CASO DI LOANO.  NEL LISTONE DC, PSI, PSDI C’ERA IL SINDACO BARONE, IL SUCCESSORE FIGINI E GUIDO MICHELINI CHE E’ STATO CAPOGRUPPO, SEGRETARIO CITTADINO E VICE SEGRETARIO PROVINCIALE DELLO SCUDO CROCIATO ALLORA PRIMO PARTITO IN PROVINCIA DI SAVONA, AL SECONDO POSTO, MA CON UNA VITTORIA NEL 1975, I COMPAGNI DI ‘FALCE E MARTELLO’.

Anche trucioli.it riceve (info@s7.oblakodzen.ru…..che caso strano risulta un account fallace o truffaldino ) la ramanzina di chi non ha dubbi nel definirci ‘bugiardi‘ quando diamo per scontato fatti e circostanze soprattutto della storia cittadina “inventati di sana pianta.” Lo spunto lo offre un lettore che’smentisce’ che il prof. liceale, ora in pensione, Gianni Baucia abbia aderito in vita sua a formazioni di estrema sinistra “come il Pci di passata memoria, ora sono diventati socialdemocratici”.

Approfittiamo per pubblicare (ed informare i nostri lettori, l’ultimo articolo titolato ‘Elena Gandolfo eletta presidente del Fortum Culturale’ nel momento in cui scriviamo totalizza  852 visualizzazioni) un ‘vademecum elottorale’, da copia e incolla, di Borghetto alle  comunale del 1975.

E per rendere meno monotono l’argomento riportiamo una breve dissertazione sulle ‘bugie’. Chi di noi non ha mentito almeno una volta nella vita? La risposta sarà che almeno una volta nella vita tutti hanno mentito. I bambini ad esempio mentono moltissimo, un po’ per gioco, un po’ per sfidare gli adulti, un po’ per testare le proprie capacità. Gli adulti mentono per svariati motivi, come per proteggere una persona cara o un partner da un dispiacere o per giustificare una propria mancanza o un proprio errore. In amore, per questo, molte persone hanno la tendenza a mentire. Un atto che, da un certo punto di vista, potrebbe essere addirittura considerato un processo fisiologico e normale.

E allora quando è che si parla di ‘bugiardo patologico‘? É importante fare una distinzione tra bugiardo patologico e bugiardo compulsivo. Bugiardo patologico: è un bugiardo cronico, fa delle sue bugie uno stile di vita. Il suo obiettivo è manipolare le persone per portarle a fare ciò che lui desidera. Non si cura delle conseguenze del proprio comportamento, persevera nella sua pratica, dritto verso i suoi scopi e non è minimamente empatico. Bugiardo compulsivo: mente per abitudine, non in maniera manipolativa. La bugia appare come l’unico modo per lui di affrontare la realtà, è una pulsione compulsiva e, quindi, incontrollabile.

Il Bugiardo patologico spesso ha imparato a mentire fin dall’infanzia, come difesa psicologica. Questo nasconde una grave carenza di autostima. Molte volte ci troviamo davanti a un quadro patologico più ampio. In più non sempre c’è una netta distinzione tra i due tipi di bugiardo, infatti un bugiardo patologico può essere anche compulsivo.
In generale possiamo comunque ipotizzare che siano persone non pienamente consapevoli dei propri limiti e del loro funzionamento.

Come riconoscere un bugiardo patologico? Mente molto spesso, riguardo l’amore, il lavoro, le attività svolte, le amicizie, le relazioni passate, ecc. Ha bisogno di sentirsi speciale, non accetta alcuna sua fragilità e mente per abbellire e ingigantire ogni sua realtà. Molte volte racconta agli amici episodi accaduti in maniera esagerata, inventando particolari che non sono accaduti, per raccontare ogni aspetto della sua vita in maniera grandiosa.
Succede spesso che creda e si identifichi con le sue stesse bugie, tanto da modificare i propri ricordi che si confondono con la realtà.

L’obiettivo delle sue bugie è quello di manipolare gli altri, che gli servono soprattutto a scopi narcisistici (farlo sentire importante, potente, far agire altre persone per suo tornaconto, etc). Non è empatico, infatti non bada e non si preoccupa delle emozioni e dei sentimenti degli altri. Indagando sul passato lavorativo si scoprirà che spesso ha cambiato lavoro (magari per conflitti con i responsabili, anche se non lo ammetterebbe mai).

 

LA LISTA TRIPARTITO DC, PSI, PSDI TRA ESSI OLTRE A SILVANO BARONE, GIANLUIGI FIGINI, ROBERTO ROVERARO, GIAN ANTONIO ROVERARO,  GIAN PIERO VACCA, GIOVANNI CIRAVEGNA, GUIDO MICHELINI, ERNESTO PICCININI, SILVIO SARA’, SILVIO TORRE.

LA LISTA DEGLI INDIPENDENTI CON IL DR. GHIBAUDI, LIVIO DALLAN, ANTONIO FRANCHI, GB. OLIVA, NICOLA LAMMARDO, IL DR. GIANFRANCO CESANA, BRUNO TOGNINI, AUGUSTO ZOLEZZI.

Gli ultimi due nomi poco leggibili sulla copia sono Tognini Bruno albergatore e Zolezzi Augusto Renato, titolare bagni Marini.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto