Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Pietra Ligure ex hotel Cristal: palazzina o palazzone. Almeno si è demolita anche la vecchia casa, con strettoia, di via Cesare Battisti

“Prossima realizzazione di un nuovo intervento immobiliare in Viale Europa a Pietra Ligure in posizione unica e meravigliosa fronte mare. L’esclusivo progetto “Residenza Cristal” prevede la costruzione di una nuova palazzina, realizzata con materiali di prima scelta e con dotazioni tecnologiche all’avanguardia, tecniche avanzate e finiture di elevato standard qualitativo”.

L’hotel residence Cristal quando era in attività con molti giudizi positivi che si leggevano anche su TripAdvisor

E’ l’accattivante promozione per l’edificio in costruzione che un tempo ospitava l’hotel – residence Cristal di corso Europa, 25 camere, con molte recensioni di ‘eccellente’ quando era in attività; a levante della cittadina, un’area costiera, un tempo agricola, che di cemento ne ha beneficiato a ‘iose’. In gran parte mega palazzoni multipiani con garage e negozi, qualche attività commerciali, girandola di aperture e chiusure comuni peraltro alle città di mare varie.

Nel caso della ‘Residenza Cristal’, con la morte del titolare Piero Guidara, gli eredi hanno definitivamente deciso di cessare l’attività ricettiva ed  ottenuto la trasformazione dell’immobile in alloggi, seconde case di ‘qualità’. Con un aspetto positivo per la comunità e la viabilità del quartiere. I Guidara proprietari anche di una vecchia casa unifamigliare che creava una strozzatura dell’urbanizzata via Cesare Battisti. Ora l’immobile è stato raso al suolo, eliminata strettoia; il volume è stato trasferito, con il beneficio  dal ‘piano casa’ ed incremento di volumi, nel nuovo edificio.

Nella promozione che si legge sul sito dell’agenzia Immobilmare  Srl che ha l’esclusiva della vendita: “Il progetto prevede la realizzazione di un elegante palazzina e sarà distribuita su 6 piani fuori terra (più il piano interrato dove sono collocati i garage e le cantine). In particolare, al piano terra troveremo appartamenti con giardini privati; ai piani superiori troveremo appartamenti con ampi spazi loggiati ed infine, al sesto piano troveremo prestigiosi attici e bellissimi terrazzi abitabili FRONTE MARE.
Il complesso sarà dotato di una zona solarium e di una scenografica piscina comune per godere di una splendida visuale sia notturna che diurna e di un rinfresco estivo. Particolare attenzione è stata data all’estetica e al Design del complesso, così da avere basse spese di gestione e un’esclusività che possa mantenere e aumentare il valore degli immobili nel tempo. Assistenza pre e post vendita e possibilità di personalizzare gli interni in base al capitolato previsto di alta qualità con designer d’interni dedicato così da potersi creare la propria casa su misura. Per informazioni dettagliate PRENOTA UN APPUNTAMENTO scrivendoci a info@immobilmare.eu sarà nostra cura ricontattarvi.”
Tra i commenti social che si sono letti uno è firmato da Ivano Rozzi: “Pietra Ligure sta diventanto la periferia di Borghetto Santo Spirito”Rozzi è stato sindaco di Giustenice dal 2009 fino al 2014, si è ricandidato ma non rieletto con una lista civica. Da due mandati è primo cittadino Mauro Boetto, Giustenice è tra i paesi dell’entroterra che ha avuto soprattutto negli ultimi anni un costante incremento di residenti, sia persone che lasciano per motivi economici le città della Riviera (affitti e caro mattone al mq.) sia ‘foresti’ italiani che prediligono la tranquillità della prima collina piuttosto che le ‘comodità, ma anche il caos e l’inquinamento da traffico lungo le località balneari.
DUE MESI FA IL CONSIGLIERE DI OPPOSIZIONE MARIO CARRARA AVEVA POSTA ED INVIATO AI SOCIAL ALCUNE IMMAGINI DI PIETRA LIGURE NELLA MORSA DEL CEMENTO SELVAGGIO. Il caso di un nuovo immobile residenziale  in una strada con una viabilità assai difficoltosa, avendo solo l’entrata mentre sarebbe stato opportuno fare in modo che si potesse realizzare  anche un collegamento – uscita di 50 metri lineari) in via San Francesco. Non pare che il sindaco abbia ritenuto utile di dare una spiegazione sulle ragioni per cui non è stato possibile imporre una scelta più logica e razionale.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto