Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Tovo San Giacomo. Ecco il candidato decano della provincia: Carletto Fantoni, 89 anni, già sindaco. Oggi c’è Oddo: ‘Un nuovo paese’ in competizione con Iole Aicardi

Non è frequente, anzi un caso unico almeno in questa tornata elettorale per le comunali savonesi. A Tovo San Giacomo dove si ripresenta il sindaco uscente Alessandro Oddo, si candida a consigliere un benemerito veterano. E’ Carletto Fantoni, 89 primavere, curriculum da arbitro internazionale di bocce. Già sindaco e vice sindaco, memoria storica. E’ nella lista dell’aspirante sindaco Iole Aicardi. Una curiosità. Vent’anni fa Fantoni si proponeva con ‘Insieme per questo paese’ e oggi ‘Insieme per il cambiamento’.

Con il cav. Carletto si candidava nello stesso schieramento un’altra figura assai popolare, non solo nel paese natio, Luigi Barlocco che era sindaco uscente (Fantoni vice), responsabile  della Promozione APT Riviera delle Palme, l’ente che aveva sostituito le aziende di soggiorno, unificandole in tutta la provincia e dopo la soppressione dell’EPT (Ente provinciale del turismo che sovrintendeva alle Aziende autonome e Pro Loco). Il dr. Barlocco, funzionario della Regione, corre come nel precedente mandato con il gruppo Oddo.

Nel presentarsi agli elettori lo scheramento Fantoni diede alle stampe un depliant multicolore  in cui era minuziosamente rendicontato, seppure in breve, il resoconto dei quattro anni di amministrazione Barlocco. Come riproduciamo a fondo pagina.

Ultima annotazione; la graduatoria dei decani candidati vede al secondo posto Giuseppe Valente, 81 anni, a Stellanello, nella lista di Marco Ferriero, 49 anni,  che ‘gareggia’ con quella del sindaco uscente (e favorito dal pronostici) Claudio Cavallo, 63alla sua sesta esperienza, nel corso degli anni, da sindaco. E ora pure coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia. Aveva esordito nella Dc, quindi Pdl, Fi, infine con la combattente Meloni.

COMUNICATO STAMPA DEL 26/08/2021

OGGETTO: IL SINDACO ODDO PRESENTA LA SQUADRA PER LE PROSSIME ELEZIONI DI TOVO SAN GIACOMO

Il prossimi 3 e 4 ottobre si svolgeranno a Tovo San Giacomo le elezioni amministrative per rinnovare il Consiglio Comunale ed eleggere il Sindaco. La lista civica PerUnNuovoPaese si ripresenta agli elettori con una compagine rinnovata, ricca di novità e con un programma innovativo che sarà poi illustrato ai tovesi dopo il 4 settembre (termine ufficiale per presentare le liste).

PerUnNuovoPaese si propone di proseguire nell’azione di governo del territorio portata avanti negli ultimi 10 anni, mantenendo lo spirito con cui era nata ed aveva vinto le precedenti elezioni del 2011 e 2016 sempre con Alessandro Oddo candidato alla carica di sindaco.

La principale novità  che balza subito agli occhi è la parità di genere fra i nomi dei candidati in lista, con 5 donne e 5 uomini, una rarità nel panorama politico nazionale, sicuramente un’innovazione in quello locale.

Non nasconde la propria soddisfazione il candidato, nonché sindaco uscente Alessandro Oddo: “Nonostante questa sia la mia quinta campagna elettorale, oggi sono emozionato come se in realtà fosse per me la prima. Abbiamo infatti costruito una lista davvero innovativa, con candidati provenienti da esperienze personali e lavorative diverse fra loro, ma soprattutto sono donne e uomini portatori di idee ed entusiasmo, tutti elementi che non potranno che fare del bene per il futuro della nostra comunità. L’idea di proporre ai tovesi una lista anche con un’importante componente femminile è indice di maturità e di presa di coscienza che si deve incentivare, nei fatti e non solo a parole, la partecipazione alla politica attiva delle donne in quanto lo riteniamo essere un elemento imprescindibile se si vuole veramente progredire nella crescita del paese”.

Conclude Oddo: “La lista che affronterà le elezioni del 3 e 4 ottobre ha un giusto mix di innovazione e competenza, di provata capacità amministrativa e conoscenza del territorio: siamo tutti pronti a dare il nostro contributo, sincero, onesto e concreto a Tovo San Giacomo, ad ascoltare e a lavorare, in prima persona, per tutti i tovesi. Lo slogan scelto per questa campagna elettorale è ‘fare meglio, per tutti’: siamo una lista inclusiva che lavora solo ed esclusivamente per il benessere di Tovo San Giacomo e dei suoi cittadini. L’unica spinta che ci muove infatti è l’amore per verso il territorio e il desiderio di migliorare la vita di tutti noi!”.

Ecco i nomi dei candidati (in ordine alfabetico):

ODDO Alessandro, 50 anni, sindaco di Tovo San Giacomo dal 2011 e candidato sindaco. Agente e contitolare di un’agenzia assicurativa a Albenga.

BARLOCCO Luigi, 59 anni, sposato con Patrizia, padre di Silvia e Giacomo, funzionario dell’Agenzia Regionale “In Liguria” e vicesindaco uscente. Nella passata legislatura si è occupato principalmente di  bilancio, programmazione e fund raising.

BOSIO Federica, 32 anni, commerciante, mamma di Maria e Paolo. Con la sorella ed i genitori gestisce l’omonimo e storico negozio di alimentari a Bardino Nuovo.

BOSIO Lorenzo, 49 anni sposato con Cristina e papà di Alessandro. Lavora come autista alla TPL e abita con la famiglia a Bardino Nuovo.

CESIO Luciano, 67 anni, pensionato, sposato con Ina, padre di Sonia e Andrea, amministratore uscente. Nella passata legislatura si è occupato principalmente di protezione civile, lavori pubblici, ambiente e agricoltura.

DE CAMPI Elena, 47 anni, sposata con Andrea e mamma di Giulia e Elisa. Nel 2019 insieme al marito si sono trasferiti a Tovo dove hanno realizzato il loro sogno: si sono sposati ed aperto l’agriturismo LaValleggia a Bardino Vecchio.

PARADISI Manuel, 33 anni, agricoltore. Abita a Pietra Ligure, ma le sue radici sono ben salde a Tovo, dove è cresciuto ed esercita la sua attività agricola.

RAIMONDO Elisa, 30 anni, laureata in Scienze Pedagogiche, lavora come educatrice. Vive da sempre in Costino a Bardino Vecchio ed ha fatto parte anche del gruppo Scout.

RUBADO Diego, 43 anni, sposato con Cinzia e papà di Viola e Cesare. Lavora come geometra nell’Ufficio Tecnico del comune di Pietra Ligure ed è assessore uscente. Nella passata legislatura si è occupato principalmente di  scuola, urbanistica e edilizia.

TAMEO Sabrina, 55 anni, diploma di maestra, sposata con Tiziano e mamma di Matteo. Ha un diploma di maestra d’arte ed è coadiuvante agricola nell’azienda di famiglia. Aiuta come catechista la parrocchia di San Giacomo.

VIVALDO Alessandra, 53 anni, impiegata. Cresciuta a Pietra Ligure e da 12 anni abita e vive a Tovo San Giacomo. Ha sempre lavorato in ambito turistico e nel marketing.

LA LISTA ‘INSIEME PER IL CAMBIAMENTO’ CANDIDATA SINDACO  IOLE AICARDI

E NELLA ROSA ASPIRANTI CONSIGLIERI IL DECANO DEI CANDIDATI SAVONESI CAV. CARLETTO FANTONI, EX SINDACO NEGLI ANNI DEGLI ANNI OTTANTA NELLA LISTA ‘INSIEME PER QUESTO PAESE’

DAL SINDACO PAGINA FACEBOOK  DI IOLE AICARDI –

Allo scopo di farci conoscere e per rendere note le motivazioni di questa nostra scelta vorrei trasmettervi queste considerazioni.
Ritengo che, per assicurare la democrazia, occorra che i cittadini possano avere alternative ad un’unica lista.
In questo ultimo mandato, in cui ho ricoperto il ruolo di consigliere di minoranza, insieme alla dott.ssa Fracassetti e Pierluigi Cesio abbiamo avanzato numerose interpellanze, volte a dare delle risposte concrete ai cittadini. Alcune hanno spronato l’Amministrazione Comunale a concretizzarle, altre sono state disattese (vedi problema invaso).
La nostra lista, il cui motto è agire piuttosto che apparire, vuole continuare ad avere questo atteggiamento costruttivo, fatto di iniziative concrete da portare a compimento, che potranno essere visibili agli occhi dei cittadini e non di proclami non realizzati; fare il bene del Paese, non mettersi in mostra a titolo personale. Questo comportamento verrà adottato sia nel caso in cui saremo all’opposizione, sia se otterremo il consenso della maggioranza dei cittadini.

E UNA CONSIDERAZIONE – Una considerazione viene spontanea: il Comune di Magliolo ha alle proprie dipendenze due cantonieri, esattamente lo stesso numero di quelli in servizio nel Comune di Tovo San Giacomo, pur con un’estensione territoriale più che doppia rispetto alla nostra.

Le mansioni attualmente svolte non prevedono più la gestione del servizio dell’acquedotto e della fognatura, assegnati a Ponente Acque. Il Comune di Magliolo, senza ricorrere all’intervento straordinario di ditte esterne, riesce a garantire una pulizia delle strade ed un decoro urbano costante e non saltuario.
Io, che ho parenti a Magliolo ed almeno settimanalmente valico il “confine,” provo veramente disagio nel constatare tale differenza, che non è percepita dai residenti a Tovo o Bardino Vecchio. Posso immaginare quale opinione possa avere un visitatore del nostro Paese. Con una razionale ed oculata gestione delle risorse umane si possono ottenere risultati soddisfacenti, che ci permettano di fornire un biglietto da visita adeguato a chiunque attraversi il nostro territorio.
E ALESSANDRO AROSINI (LA ZANZARA DELLA VAL MARMOLA):
E’ ORA DI CAMBIARE MENTALITA’. GUARDARE ALLE PROSSIME GENERAZIONI E NON ALLE PROSSIME ELEZIONI.
Lettera aperta ai cittadini tovesi.
Sono un cittadino di Tovo San Giacomo, ho deciso di raccontare un fenomeno che sicuramente non interessa soltanto la mia realtà. Le elezioni si avvicinano, e magicamente, tutti quei lavori di manutenzione ordinaria, accantonati, dimenticati da anni, vengono svolti. Le strisce pedonali vengono dipinte, i cartelli stradali riparati o sostituiti, le protezioni sulle strade vengono rifatte e le strade vengono ripulite da erbacce e rami.
Queste opere andrebbero svolte in modo programmato, con cadenza studiata sulla base di verifiche periodiche dello stato dei luoghi, e non utilizzati una tantum per imbonire gli elettori, cercando di dare un’immagine che non esiste.
A Tovo i problemi sono molteplici, e sono consapevole che le amministrazioni comunali non abbiano la bacchetta magica per risolverli tutti o poter accontentare tutti, però sono anche convinto che ci siano dei temi di particolare rilevanza che non siano mai stati presi in considerazione: la pulizia degli alvei del torrente Maremola, la pulizia dell’invaso dedicato alla raccolta acqua per domare eventuali incendi, una raccolta differenziata potenziata, strade completamente disastrate, impianti fognari obsoleti, acquedotti mai terminati, consolidamento di abitati, la creazione di parcheggi questi sono solo alcuni esempi su cui si potrebbe ragionare. Concludo con riflessione, è ora di cambiare mentalità, è ora di guardare alle prossime generazioni e non alle prossime elezioni. Arosini Alesssandro.
REVIVAL / LA LISTA DI CARLETTO FANTONI SINDACO
fai un clicl sull’immagine per ingrandire la lettura
Avatar

Trucioli

Torna in alto