Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona il mio diario elettorale: domandine a Schirru, Aschei e Rizzotto. La processione…

Ora si comincia e mentre ad oggi 11 settembre 2021 sono arrivati solo il co-portavoce nazionale di Europa Verde-Verdi Angelo Bonelli, la dirigente PD Ascani, che ha preso l’aperitivo con la dirigenza locale in Corso Italia e a nessuno di loro è venuto in mente di offrire un bicchiere d’acqua ai dirimpettai e alleati di Sinistra per Savona.

AGENDA 4 – L’ 8 settembre 2021 ho cominciato  alla SMS Fornaci la mia campagna elettorale alla presenza dei candidati di Europa Verde-Verdi nella lista Sinistra per Savona, del candidato sindaco Marco Russo e di Angelo Bonelli co-portavoce nazionale di Europa Verde-Verdi. È difficile oggi capire di cosa si stia parlando e cosa differenzi le liste e i progetti dei candidati.  Io ho partecipato alla nascita dell’agenda di Marco Russo e da essa parte un messaggio di responsabilità individuale e collettiva affinché le persone si devono  adoperare direttamente per mutare la situazione della nostra città.
Cosa succede dalle altre parti?
Ho visto girare bus con scritte: ” Toti è con Schirru ” ma cosa significa forse che Schirru ha bisogno del suggeritore o che egli è solo un proconsole di chi in realtà governa la città? Un altro bus portava un altro cartello: la Lega accende il turismo,… ma su quali proposte?  Forse il dott.Schirru diventerà ” un novello Nerone” e suonerà la cetra mentre la città…si accende?  Poi ora abbiamo anche candidati che vi taggano su Facebook a prescindere dalle vostre idee con una azione sistematica di disturbo.
Qui vi propongo di intervenire sulla privacy permettendo di accettare eventuali tag solo col vostro esplicito consenso.
A questo punto vi chiedo proponete una domanda qualsiasi a candidati e candidate e vedete cosa risponde .
Ad esempio stamattina sono stato dalla villa romana di Legino ma quanti candidati sanno che esiste?Perché non è visitabile e perché il Comune non ha adempiuto al progetto di valorizzazione, che ha sottoscritto?
Infine perché Russo gira sempre da solo e il dott.Schirru accompagnato da truppe leghiste e totiane?
È in grado di dire cosa pensi di Savona o si limiterà sempre a prendere i punti di Russo e quasi a ripeterli ?
AGENDA 5 – E ancora un ministro leghista ( tale Giorgetti) molto ricercato dai lavoratori, che vorrebbero vedere chiusa almeno una vertenza di lavoro posta all’attenzione del ministero dello sviluppo economico altri nomi sono in arrivo. Io vorrei porre l’attenzione su alcune perle:
Il tre volte sindaco di Alassio arch. Marco Melgrati e Giusy Rizzotto, candidata alle comunale di Savona per Forza Italia – Udc, ha già raggiunto il record delle citazioni elettorali sui mass media e social

a) la prima è quella di Giusy ( Giuseppina Rizzotto di Forza Italia- UDC) che ” per te ci sono sempre “.Ora io non voglio fare facili ironie ma ci spiegherà prima  o poi cosa può volere da me o da chiunque altro non conosca?

b) esiste poi una lista civica del candidato Aschei denominata ” andare oltre”. Ora il nome mi richiama alla mente un famoso quadro fiammingo di ciechi, che finivano in un fosso tenendosi per mano ma lasciando da parte una ironia troppo facile ho letto nei numerosi post della lista che la cultura serve per rilanciare il turismo.
Se ho letto bene ( magari mi sbaglio) ma costoro hanno mai pensato ad un ruolo e a un profilo autonomo della cultura? Forse pensano che un progetto di cittadinanza attiva o di fondamento della coscienza civile nasca dal nulla e non dalla storia e dalla cultura di una città?
Infine il proconsole totiano dott.Schirru ha detto ieri ai giornali che vorrebbe esportare la processione del Venerdì Santo. Speravo che avesse sbagliato e che avremmo letto una smentita poiché diversamente mi devo immaginare casse e cristanti in giro per l’Italia?
Nel caso invece avesse voluto dire che la processione potrebbe essere un elemento di valorizzazione turistica e culturale cittadina possiamo spiegargli che in primo luogo essa è espressione della fede religiosa cittadina e non un fenomeno turistico?
Poi possiamo dirgli che la valorizzazione deve essere su tutta la città, il Santuario, gli oratori,… perché, se per ragioni meteorologiche non si tenesse, alle persone cosa possiamo proporre????
Insomma dott.Schirru, dott.Aschei, dott.ssa Rizzotto ci potete dare qualche risposta?
AGENGA 5-  Oggi 16 settembre 2021 siamo praticamente intorno alla metà del cammino elettorale e si cominciano a delineare le strategie elettorali su cui vorrei fare alcune brevi riflessioni.

a) Mazzini identificava nel genere umano una precisa divisione sessuale fra uomini e donne riconoscendo ad ambedue un comune obbligo di adempiere i propri doveri ma puntualizzando che solo alla donna spettava il diritto ad una maternità libera e consapevole con gli aspetti di cura,…più prossimi al sesso femminile.
Perchè cito Mazzini e vi rimando al mio testo:Un altro risorgimento: Mazzini fra autogestione operaia e femminismo (Aracne editore Roma 2019)?
Io ritengo che una prima riflessione vada senz’altro condotta sull’uso del corpo e dell’intelligenza femminile.La legge italiana obbliga ad un equilibrio di genere nella formazione delle liste di 60 a 40 ma poi concremtamente quale è il ruolo delle donne?
Vorrei tralasciare la vicenda “Giusy” perchè tocca aspetti difficili,scabrosi e soprattutto può perfino giungere  a descrivere alcuni punti di bassissimo livello a cui è giunto il dibattito politico nel nostro paese ma  ho notato invece che vi sono due tipi di candidature.
1) la donna che si propone per le sue idee e per quello che pensa;
2) le donne che si candidano proponendosi sempre accanto al medesimo uomo.
Nel caso 1) si tratta della normale candidatura alle elezioni di persone, che ritengono di fare la propria parte a servizio della collettività mentre purtroppo nel secondo caso vi è anche a sinistra il subdolo sfruttamento dell’intelligenza femminile proponendo sempre la medesima candidatura maschile a fianco di donne diverse al solo scopo di raccogliere consensi in ambiti diversi della società.Perché le donne in questi casi si pongono solo come portarici d’acqua? Sarebbe una interessante discussione da affrontare insieme a quegli uomini,che hanno sostanzialmente imposto questo ruolo.
2) Il proconsole Totiano dott.Schirru è apparso ieri sulla stampa locale dal Caffè Due Merli di Piazza della Maddalena incredibilmente seduto ad un tavolino da solo e senza scorta totiana o leghista ed ha fatto per la prima volta una propria proposta: “Bisgona abolire la COSAP” , facendo anche un ragionamento per alcuni aspetti interessante.
Ho pensato che finalmente si sia liberato delle ingombranti presenze di Vaccarezza e Rixi e si sia finalmente ritagliato un ruolo autonomo.
Mai dire mai dopo pochi minuti da lontano Vaccarezza dava il suo consenso alla proposta quindi ancora una volta dobbiamo chiedere ma dott. Schirru vuole liberarsi della tutela della destra e dire cosa effettivamente pensa e soprattutto rammenti che è ancora in tempo ad abbandonare la nave della destra, che tanti danni ha fatto a Savona e a venire nel centrosinistra, che la potrebbe ancora accogliere come un amico, che non aveva ben capito dove si era messo?
3) In questi giorni ,girando Savona, ho notato che non sono ancora apparsi manifesti del candidato sindaco dott. Schirru e della sua lista civica? Ma esistono? Hanno qualcosa da proporre a parte le dichiarazioni del capogruppo regionale totiano: Vaccarezza, che par ormai essersi trasferito da Loano a Savona? Ai Savonesi l’ardua sentenza
(segue)
Danilo Bruno
Avatar

Danilo Bruno

Torna in alto