Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Varazze, ritira al Bancomat 250€. Denuncia: 50 sono falsi e nessuno li accetta. I vigili segnalano alla Procura. E a Genova il disegnatore che fa stupire

Accade a Varazze ed ha avuto per protagonisti un ex insegnante, personaggio assai popolare alle cronache politico amministrative cittadine, anche per iniziative estemporane, molto attivo e tagliente sui social. Parliamo di Giacomo Roletti, 78 anni, originario di Trinità (CN), che come presunta parte lesa ha denunciato di aver ritirato al Bancomat di Banca Intesa San Paolo di Via Nazioni Unite, 250 €. Ma vari esercizi commerciali hanno rifiutato una banconota (da 50) in quanto non ‘riconosciuta’ dagli appositi scanner. Vedi anche a fondo pagina Igor Belansky  disegnatore di Genova che fa stupire.

Giacomo Roletti in una foto d’archivio del 2017 postata sulla pagina Facebook. Nelle note si legge: Studia Medicina presso Università degli Studi di Genova.Vive a Varazze, è di Savona

Da qui la denuncia  al comando di Polizia Locale, con l’ispettore capo Fulvio Panizza. Nel documento si precisa che Rolletti ha subito fatto presente l’accaduto ad un’impiegata della stessa banca che ha però escluso  la possibilità che tra le banconote in questione ce ne fosse una falsa. Da qui la sottoscrizione del verbale di denuncia in cui è precisato che Rolletti non ha altri introiti se non l’accesso al conto corrente dell’Istituto di Credito in questione, l’utilizzo del Bancomat dello stesso Istituto e la contestualità del prelievo con la scoperta della banconota  ‘rifiutata’ dagli scanner.

Nella denuncia di ravvisa l’estremo di reato perseguito e punto dal codice penale (453) che sulla base  di quattro ipotesi prevede la reclusione o la multa. Un caso sicuramente curioso perchè resta da capire come e quanto Rolletti potrà rientrare in possesso dei 50 € veri. Si aggiunga che si tratta di un’ipotesi di reato perseguibile d’ufficio.  Ed sarebbe interesse della banca risarcire quanto prima la parte lesa perché si possa procedere ad archiviare il caso essendo probabilmente impossibile risalire all’autore materiale del ‘delitto contro la fede pubblica’.

Tra i commenti social- Massimo Bacco- Vai a Lourdes!!!!!. Rolletti risponde: preferisco Santiago di Compostela.

Anc Anna- Allora la prossima volta che prelevo al bancomat tengo la ricevuta. Grazie per l’informazione e mi dispiace per ciò che l’accaduto.

E DA GENOVA – Sono un illustratore a mano libera. Lavoro sotto lo pseudonimo di Igor Belansky. I miei disegni

Corte Lambruschini
CASTELLO MACKENZIE
CORRAZZATA AL BUIO
Avatar

Igor Belansky

Torna in alto