Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Garlenda, ozonizzatore in Croce Bianca. Albenga, piscina con nuovo sollevatore

Una buona notizia da Garlenda: “Consegnato alla Direzione dei servizi della Croce Bianca di Garlenda un ozonizzatore per santificare le vetture in modo autonomo”.Leggi anche: la piascina di Albenga un nuovo sollevatore.

E’ quella che si può leggere sulla paginma Facebook del rag. Mario Carminati (nella foto a sinistra), già dirigente amministrativo del Santa Corona di Pietra Ligure e Usl. E’ stato candidato sindaco nell’ultima legislatura e tuttora consigliere di opposizione.

E UNA LETTERA DI PROTESTA E CONTESTAZIONE NEL SETTEMBRE SCORSO

“Ecco perché non abbiamo partecipato al consiglio comunale: errata convocazione e violazione del corretto esercizio delle funzioni connesse con la funzione di consigliere”.

ALBENGA /

La piscina comunale più accessibile grazie al nuovo sollevatore

Comunicato stampa – Marta Gaia consigliere delegato al superamento delle barriere architettoniche: “Siamo molto felici per l’arrivo del sollevatore che permetterà a coloro che hanno maggiori difficoltà motorie di entrare e uscire dalla vasca agevolmente, non appena le piscine potranno riaprire.” Alla riapertura la piscina di Albenga sarà più accessibile grazie al nuovo sollevatore che permetterà alle persone con ridotta mobilità motoria di accedere agevolmente all’acqua.

Questo macchinario è stato comprato grazie ad una compartecipazione tra Comune e Fondazione De Mari che ha cofinanziato tale acquisto attraverso il bando “Lo sport oltre l’ostacolo” che aveva come scopo proprio quello di sostenere iniziative atte a rendere lo sport un’ attività per tutti e in grado di  mettere in relazione le persone, dando opportunità di incontro, di costruzione comune di obiettivi e sfide. Partner di questa iniziativa sono stati Idea Sport che gestisce la piscina, l’UILDM e l’Anffas di Albenga.

Afferma Marta Gaia consigliere delegato al superamento delle barriere architettoniche: “Siamo molto felici per l’arrivo del sollevatore che permetterà a coloro che hanno maggiori difficoltà motorie di entrare e uscire dalla vasca agevolmente, non appena le piscine potranno riaprire. Lo sport, importantissimo per tutti, rappresenta, in particolare per le persone con disabilità motoria, non solo una pratica altamente benefica dal punto di vista psicofisico, in particolare il nuoto, ma anche un momento di aggregazione sociale. Ringrazio l’ufficio sport, per la collaborazione nella stesura del progetto per la partecipazione al bando, e la Fondazione De Mari sempre molto attenta al tema dell’inclusione”.

Il sindaco Riccardo Tomatis afferma: “Approfitto di questo ulteriore passo avanti nell’abbattimento delle barriere architettoniche per fare i complimenti alla Consigliera Gaia che con determinazione sta portando avanti i progetti per il superamento delle barriere architettoniche della nostra Amministrazione anche in un momento difficile come questo. Ho sempre ritenuto lo sport un mezzo per superare barriere di molti tipi, da quando sarà possibile tornare in piscina daremo la possibilità ad amici meno fortunati di noi di godere del piacere e del beneficio del nuoto grazie all’installazione di questo nuovo sollevatore.”

Alluvione di ottobre/ Procedure per segnalazione dei danni al comparto privato:

c’è tempo fino al 3 novembre per le segnalazioni

COMUNICATO STAMPA. Per chiarimenti ed informazioni contattare l’Area Pianificazione e Sviluppo Infrastrutturale – U.O. Servizio LL.PP. Ufficio Protezione Civile al numero 0182/562246.

Il Comune di Albenga ricorda che il termine per presentare le domande di segnalazione dei danni al comparto privato, agricolo ed attività commerciali per gli eventi alluvionali avvenuti nelle giornate del 2 e 3 Ottobre 2020 scadrà il prossimo 3 novembre. Per i beni privati i modelli di segnalazione danno (Modello D – allegato 2) si consegnano presso il Comune nel cui territorio è avvenuto il danno; la compilazione (Istruzioni Modello D0 – allegato 3) è di competenza del privato.

Per il comparto agricoltura i modelli di segnalazione danno (Modello E – allegato 4) si consegnano presso la Regione Liguria – Ispettorato Agrario di Savona.

Per le attività economiche diverse dall’agricoltura, che svolgono in tutto o in parte la propria attività in immobili di proprietà di terzi, i modelli di segnalazione danni (Modello AE – allegato 5) la cui compilazione (Disposizioni x segnalazioni danni attività non economiche – allegato 6) è di competenza delle stesse attività, si consegnano alla Camera di Commercio competente per territorio. Le persone giuridiche diverse dalle imprese che perseguono scopi di natura sociale, cioè Associazioni, Fondazioni, Enti anche religiosi, dovranno invece segnalare i danni occorsi tramite la presentazione del modello D.

Le segnalazioni devono essere trasmesse entro 30 giorni dall’evento, seguendo le seguenti modalità di presentazione delle domande: Per i Modelli D ed E

  • tramite posta, dove nel fine del rispetto dei termini previsti farà fede il timbro postale di partenza/spedizione;
  • tramite telefax o PEC (posta elettronica certificata) dove al fine del rispetto dei termini previsti farà fede la data di partenza/spedizione, indipendentemente dalla data di protocollo di ricezione della pubblica amministrazione ricevente.

Per il Modello AE: tramite consegna a mano presso gli sportelli camerali predisposti;

  • tramite raccomandata, dove al fine del rispetto dei termini previsti farà fede il timbro postale di partenza/spedizione;
  • tramite PEC (posta elettronica certificata) dove al fine del rispetto dei termini previsti farà fede la data di partenza/spedizione, indipendentemente dalla data di protocollo di ricezione della Camera di Commercio;
  • tramite invio telematico utilizzando la piattaforma Webtelemaco.

Si comunica altresì che i modelli sopra citati, oltre che sul sito del Comune di Albenga, sono scaricabili dal sito della Regione Liguria, direttamente dal link sotto indicato

https://www.regione.liguria.it/homepage/protezione-civile-ambiente/protezione-civile/post-emergenza-segnalazione-danni.html

Per ulteriori chiarimenti ed informazioni contattare l’Area Pianificazione e Sviluppo Infrastrutturale – U.O. Servizio LL.PP. Ufficio Protezione Civile al numero 0182/562246

Avatar

Trucioli

Torna in alto