Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Borgio Verezzi, compleanno da ex sindaco
E ‘padre’ Festival Teatrale con big nazionali

Il compleanno di un ex sindaco fa ancora notizia ? Quando c’è di mezzo l’opera professionale di un fotoreporter e  ‘vecchia guardia’, memoria storica’ di tanti avvenimenti, è sempre possibile ricavare  un bel ricordo personale e soprattutto ricordarci come eravamo. Chi erano i personaggi che per la loro concretezza al bene comune, non dovrebbero essere dimenticati troppo in fretta.

E magari qualcuno che li aveva pure ‘calpestati’ ora si ricrede. Altri, possiamo testimoniare, hanno dato prova di riconoscenza nei confronti di un ex, quale il rag. Enrico Rembado, pensionato funzionario della Provincia, tra i sindaci che si sono opposti,  in ogni stagione politica, alla rapallizzazione della loro costa e della collina. Sacrificando il consenso elettorale, quando si rema contro la ramificazione di interessi più o meno speculativi: dalle aree edificabili, agli indici di costruzione, al business immobiliare e dintorni.

Enrico Rembado che al  paese natio ha dato l’anima e lascia in eredità il lanciatissimo Festival Teatrale di Verezzi, con il primo cittadino in carica ad osservare: “Con commozione ricordo quando da giovane collaboravo con Enrico facendo da autista agli ospiti della manifestazione“.

Per chi di Enrico (che ha avuto pure un’esperienza da candidato al Parlamento per il centro sinistra) è  stato estimatore, pur con altri ruoli, non resta che l’augurio di un ultimo cammino confortato dall’affetto, dalla stima e speriamo dalla riconoscenza morale che si deve ai benemeriti della società civile. Certo, come ignorare da cronisti d’altri tempi, le amarezze che il ‘grande Rembado’   ha avuto la forza e la costanza di superare, forse perdonare. Anche se dimenticare resta impossibile. Mentre le nuove generazioni non sempre sono compiutamente informate della storia della loro città e dei suoi amministratori pubblici. (l.c.) TEATRO ALL’APERTO DI VEREZZI: ALLA FACCIA DEL COVID 19 ?

Verezzi, gente assiepata, senza distanziamenti (e poche mascherine?), in attesa di entrare nella piazza del teatro
Un’istantanea di alcuni posti a sedere, sedie singole ai lati della piazza

Anche a trucioli.it capita di ricevere e leggere segnalazioni di lettori. Una, ad esempio, non anonima osserva: “…..Alcune persone erano un po’ preoccupate, altre non se ne preoccupavano. All’entrata del Festival di Verezzi  ti facevano igienizzare le mani con il gel. Dentro i posti erano divisi da pannelli di plessiglas ma ho notato un po’ troppe persone, forse. Oltre alle sedie fisse c’erano delle sedie singole messe ai lati della piazza anche dove di solito ci sono i tavolini del bar. Non c’erano le solite persone all’entrata. Cercavano di far presto ma la ressa aumenta; tutti insieme non scaglionati con un vicolo stretto che non lascia alternative senza una preordinata regolamentazione. Speriamo comunque vada tutto bene, anche per la salute degli avventori..e lunga vista al Festival”.

Avatar

S.Fasano

Torna in alto