Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Caro Ienca, alassino Doc, datti una calmata!
E in Comune esplode lo ‘eiaculatio precox’

Il segretario Generale della Sampdoria è un Alassino doc classe 1966, Massimo Ienca, e nel tunnel che conduce agli spogliatoi del Ferraris questa volta è venuto alle mani con il tecnico dell’Atalanta Gasperini (vedi articoli di questi giorni su stampa e Internet). Altra notizia curiosa ed intrigante: ” Chi è la Gola Profonda dell’amministrazione Alassina che anticipa ai giornali anche ciò che ancora “non è”. Un “vate” della notizia e soffre di “eiaculatio precox” ? Diamo conto solo dell’ultimo di una lunga serie di articoli usciti prima ancora che i fatti si avverassero e prendessero forma ufficiale. Si anticipa ciò che non è ancora avvenuto, peccato alle lacune significative e incompletezze, ma va dato merito a chi non si rassegna ad attendere l’ufficialità. Un po’ meno si direbbe all’uccellino del palazzo.

Gasperini e Ienca nemici (o rivali) per la pelle

CASO IENCA – Gasperini lo definisce “un provocatore, un  genoano di lunga data che ha fatto una sceneggiata ridicola per recuperare in termini di sampdorianita’. Scene da Far west che non sorprendono più di tanto visto il personaggio. Ienca, infatti, non è nuovo a episodi del genere: quando era team manager del Torino di Urbano Cairo  – editore de La 7 e Corriere della Sera – fu protagonista di una imbarazzante  rissa col portiere granata Matteo Sereni dopo una sconfitta casalinga con la Sampdoria (vedi internet) e dopo un infuocato Torino Genoa venne sanzionato dal giudice sportivo “per insulti e minacce ad avversari” come riportano le cronache.

Un alassino dal carattere spigoloso ed “esuberante” insomma, che però ha fatto una discreta

Ienca e Gasperini, tra i due c’erano vecchie ruggini risalenti ad una partita Torino Genoa conclusasi in rissa. All’epoca Ienca fu sanzionato con squalifica per ” insulti e minacce agli Avversari”. Nel “curriculum” d Ienca pure diverbio degenerato con l’exl Portiere del Toro Matteo Sereni …..

carriera (nel suo curriculum esperienze da dirigente anche nella Sanremese nel Genoa, nel COL genovese,  nel Novara e nella Reggiana). Nel 2003 Ienca, allora al Genoa, venne silurato dal nuovo presidente Enrico Preziosi, cose che capitano….  Fu poi protagonista pure di  una  breve parentesi nell’Ancona Calcio (sfortunatamente la società fallì di lì a poco…  dopo l’arresto del Presidente Pieroni).

Dopo la non felice avventura all’Ancona, Ienca, (classe 1966) si trasferisce in Sicilia presso il  Vittoria Calcio società militante nella C1. Più di recente l’approdo alla Sampdoria del vulcanico Ferrero che non sembra turbato dai trascorsi genoani e dalle intemperanze del Nostro registratesi  durante  gli anni granata.

La  Famiglia di Massimo Ienca  è la titolare del rinomato Mobilificio Briozzo di Alassio e la sorella Chicca Ienca è stata  Assessore al Turismo nella Giunta Avogadro ter. Piu di recente Chicca Ienca si è candidata nella lista Alassio 365 guidata da Loretta Zavaroni alle ultime comunali senza essere eletta. E dire che era considerata, anche da giornalisti alassini, una pedina capace di dare lo scacco al rè.

CACCIA ALL’UCCELLINO CHE VOLA NELLE REDAZIONI

E ANTICIPA I COMUNICATI DELL’UFFICIO STAMPA

“Il Comune e le Associazioni hanno presentato le manifestazioni sportive”: l’articolo pubblicato il 13 marzo scorso, a ben guardare, ha un che di divinatorio, posto che il Comune e le Associazioni si erano dati appuntamento nella tarda mattinata di quello stesso 13 marzo nella tensostruttura allestita nel Porto Turistico di Alassio proprio per la presentazione ai media locali della nuova stagione sportiva, e che dunque nessuno aveva ancora presentato alcunchè, ad alcuno (vedi altro servizio da Alassio di questo numero con il comunicato stampa ufficiale).
Ben venga l’entusiasmo rispetto alle iniziative della Città del Muretto, ma se proprio si vuole eccellere nell’arte divinatoria, meglio sarebbe cercare di votarsi ai santi o agli spiriti giusti… Perché il calendario, quello che è stato poi presentato nel mondo reale ad associazioni e media, prende il via non già sabato con la manifestazione di Enduro, ma venerdì con la Settimana Internazionale di Vela d’Altura, un must del calendario alassino. Del resto mica era un caso che la presentazione fosse organizzata in porto…
Insomma a ben scorrere il testo dell’articolo pare che la vela – come peraltro altri eventi di danza, fitness…- fiore all’occhiello della tradizione sportiva alassina, sia del tutto scomparsa dal calendario eppure gli appuntamenti messi in essere dal CNAM Alassio sono numerosi: Altura, Flying Dutchman, Selezione nazionale Optimist…
Il comunicato  dall’ufficio stampa del Comune in proposito cita le parole della consigliera incaricata allo Sport Roberta Zucchinetti: “Spiace che alcune anticipazioni a mezzo stampa abbiano di fatto fornito informazioni non del tutto veritiere e sicuramente incomplete rispetto al calendario e alle relative iniziative” del resto il programma è stato costruito con grande sforzo sinergico con le Associazioni e bello sarebbe stato se l’impegno di tutti i protagonisti fosse stato adeguatamente riconosciuto.
Basterebbe poco, basterebbe il rispetto per il lavoro delle persone ad ogni livello e in ogni occasione per evitare spiacevoli e del tutto inutili scivoloni; solo il rispetto, questo sconosciuto.

Post scriptum: ci hanno pure inviato il nome del collega ed il suo suggeritore. Suvvia, i bravi cronisti hanno sempre informatori da quinta colonna. Purché non si faccia pipì fuori da vaso.

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto