Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio Magazine, harem per ‘Natale al Bacio’
Ospiti d’onore la giornalista Alessandra Costante con imprenditori, avvocati, sindaci

Più che una rimpatriata, una serata che ci riporta alle civiltà antiche con i loro harem. Ai nostri giorni le belle donne che circondano una persona importante. Per una serata speciale, l’Ubrecche’ di Alassio si è trasformato in harem dove si sono dati appuntamento due sindaci, per una volta insieme, di Alassio e Laigueglia, imprenditori di successo, personaggi nel mondo delle professioni, figli e figlie di papà, con un’ospite inusuale per Alassio by night 2018: Alessandra Costante, firma prestigiosa del Secolo XIX, oltre al ruolo sindacale di primo piano in Liguria e nazionale. Toiranese, figlia di un popolare medico di famiglia, conosce a dito cosa significa la gavetta nel mestiere che affascina tanti giovani. Leggi anche la visita dell’assessore Giacomo Battaglia al Centro anziani e al Nido Piccolo Principe per gli auguri di Natale. Leggi  la mostra di Carmen Spigno, Cavaliere della Repubblica, alla galleria Artender.

Un abbraccio innocente e sincero, un Natale al Bacio, tra la giornalista Alessandra Costante e l’avv. Giorgio Ceriale, fama di nuotatore nelle limpide acque alassine, sotto il vigile e divertito sguardo di un arbitro esperto, Marco Melgrati, in libera uscita da sindaco ma sorvegliato dalla compagna

Nel locale della Movida dei giovani e di chi scala gli anta, anche un incontro particolare, tra ricordi ed emozione, quando Alessandra, 53 anni il 4 ottobre, ha rivisto dopo qualche decennio Giorgio Ceriale, avvocato di lungo corso, albenganese Doc; passione del nuoto, inverno come d’estate, dalla Madonetta al Torrione, ogni mattina prima di indossare l’abito forense. Era un giovanotto quando si occupava della pubblicità del Secolo XIX per la zona da Andora a Finale. E Alessandra era corrispondente nel comprensorio loanese. All’Ubrecche l’abbraccio goliardico ed innocente, a Silvio Fasano non poteva sfuggire.  Farà parte dell’album dei giorni felici.

A tutti gli ospiti dell’high society alassina e non solo, senza offendere gli assenti, ‘Alassio Magazin’ ha donato ‘Acqua profumata di Alassio‘ e i dolcissimi ‘Baci Balzola‘. Unico obbligo e senza abito da sera, lo scambio augurale e di lunga vita ‘Natale al Bacio’. Purtroppo si ignora chi abbia vinto il guinness delle labbra. Nessuno è stato colto da malore, è già buon segno. Un’esperienza destinata a propagarsi. Basta un semplice bacio per non dimenticare come siamo cambiati.

AUGURI DELL’ASSESSORE GIACOMO BATTAGLIA A NONNI,

NONNE DEL CENTRO ANZIANI E AL NIDO PICCOLO PRINCIPE

L’assessore Giacomo Battaglia al Centro anziani per gli auguri di Natale

Il neo Assessore Giacomo Battaglia prosegue con il tradizionale tour augurale. Grande festa al Nido Piccolo Principe dove il Natale è stato annunciato dagli Elfi di Babbo Natale.Al Centro Anziani la tombola l’ha fatta da padrone, premi per tutti i partecipanti in un clima di piacevole allegria.

MOSTRA DI CARMEN SPIGNO

CAVALIERE DELLA REPUBBLICA

ALLA GALLERIA ARTENDER

L’artista pittrice Carmen Spigno

COMUNICATO STAMPA – L’artista Carmen Spigno inaugura venerdì 21 dicembre, alle ore 18.30, con il patrocinio del Comune di Alassio nell’ambito degli eventi natalizi di “Alassio Christmas Town”, una mostra personale alla galleria Artender di Alessandro Scarpati, in Passeggiata Cadorna 53. “Gigli di Mare” è il titolo della personale, a cura della critica d’arte Francesca Bogliolo. Le opere di Carmen Spigno rimarranno esposte sino al 5 gennaio 2019, con apertura della galleria Artender tutti i giorni, dalle 14.00 alle 17.00, ad esclusione dei giorni 25-26 dicembre e 1° gennaio.

Durante l’inaugurazione della mostra, si terrà il concerto live del musicista alassino Aliano De Franceschi. La mostra “Gigli di Mare” presenta molte opere realizzate con le sabbie alassine, impalpabili e brillanti, grazie ai silicati ed ai quarzi che contengono, sabbie così recentemente martoriate dall’inclemenza del tempo, ma sempre nel cuore e nella speranza di tutti i liguri, e non solo. Inoltre l’artista, con queste opere, desidera sensibilizzare la società alla salvaguardia di questo piccolo fiore ormai quasi estinto a causa della forte antropizzazione della costa. Carmen Spigno nasce a Diano Marina, in Liguria. Ha studiato disegno e pittura presso il Centro Italiano Artistico Culturale di Imperia, sotto la guida del maestro Giuseppe Balbo.

Fondamentale è stato nel 1997 l’incontro con il pittore genovese Andrea Bagnasco, fondatore del “Gruppo delle Terre”, che segna una svolta nella sua pittura, indirizzandola verso nuove ricerche cromatiche e stilistiche. Da allora si dedica alla pittura con i pigmenti e le resine naturali, portando avanti una continua ricerca sulle tracce e i segni che essi lasciano sui diversi materiali, quali carta, legno, tela, sacco, vetro, metallo, ardesia… critici e giornalisti hanno scritto di lei, fra i quali W. Accigliaro, L. Caprile, C. Paternostro, E. Cerruti, S. Bottaro, U. Ronfani, C. Orlando, F. Molteni, A. Fontana, R. Valentini, M. Scavuzzo, C. Cormagi, F. Gallea, A. Ghidetti, R. Strizioli, C. Almanzi, P. Gioia, G. Folco, P. Valdiserra, M. Rosso e F. Bogliolo. Il 27 dicembre 2010 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le ha conferito l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” per meriti artistici.

Tra le personali, si ricordano: nel 2003 “La Voce della Natura” nella Galleria Merchionne a Loano (SV); nel 2005 “Ritorno alle Origini” nello Spazio Studio a Milano e presso l’Association des Jeunes Monegasques a Montecarlo; nel 2006 “Italianischer Sommer” a Schoenecken (D) e “Storia di Terre” al Grand Hotel Sestriere, a Sestriere; nel 2007 “Nuovi Protocolli dell’Astrazione” a Palazzo Stella a Genova, nell’Oratorio di S. Caterina a Cervo e nella Chiesa di S. Giuseppe ad Alba; nel 2008 “Tellus” nei Chiostri di S. Caterina di Finalborgo, col maestro Carlos Carlè; nel 2011 “Ritorno ad Itaca” al Castello Costa-Del Carretto di Garlenda e al “Priamar” di Savona, l’anno successivo; nel 2016 “Processi Evolutivi” presso la Galleria DogmArt ad Albenga, “Terre Lontane” nella Galleria A Sud Artecontemporanea a Realmonte (AG), “Natura Pensante” presso Palazzo Borelli a Demonte (CN) e “La Forza della Terra”, dedicata a Libereso Guglielmi, nel Forte di Santa Tecla a Sanremo.Ha esposto in numerose mostre collettive all’estero, fra cui “Mediterraneo” a Trier (D) e a Cagnes-sur-Mer (F), “Arte italiana in Provenza” ad Aix-en-Provence (F), “Uniti nell’Arte: 150 anni di sperimentazione creativa” a Praga, Istituto Italiano di Cultura, “Oltre i confini” presso la Galeriile De Arta “Artex” in Romania e “Popoli” a Sainte-Agnès, in Francia.

In Italia ha esposto in collettiva a Roma, nella Galleria Vaticana, ad Albenga nello scambio culturale “Guatemala es Guatemala”, con artisti guatemaltechi, Spazio Cottalasso4You, a “Viva la Vida! Il coraggio di vivere”, nella Torre Civica della Città di Albenga, a “Segni e Segnali nel tempo” a Palazzo Lomellini, Carmagnola (TO). Nel 2017/18 ha progettato e partecipato alla collettiva itinerante “Le Città Invisibili”, dedicata ad Italo Calvino, esponendo a Palazzo Borelli a Demonte (CN), a Palazzo Oddo ad Albenga e nel Collegio dei Filippini ad Agrigento. Si ricorda infine la decennale esperienza dell’artista presso il Castello di Garlenda con il ciclo delle mostre dedicate al Mito: “il Mito di Orfeo”, “Labirinti”, “Ænigma”, “Metamorfosi”, “Madre Terra”, …

L’artista vive e lavora a Garlenda in Liguria, dove ha l’atelier e la mostra permanente.

S.Fasano

S.Fasano

Torna in alto