Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona, 4 secoli d’arte in 4 lezioni.
A ‘Storia Patria’ il Premio Aiolfi 2018.
Ecco 52 artisti che espongono al Cesavo

Massimiliano Caldera e Magda Tassinari saranno docenti di un corso didattico intitolato Quattro secoli di arte a Savona in quattro lezioni organizzato dalla nostra Società, in collaborazione con il “Ministero Istruzione, Università e Ricerca. Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria” ed il “Liceo Chiabrera-Martini”. Il corso offrirà una panoramica completa delle maggiori opere d’arte a Savona dal XIV all’inizio del XIX secolo, inserite nel contesto storico generale e locale e basate su ricerche e conoscenze di prima mano, in molti casi effettuate dagli stessi relatori. Leggi anche il “Premio Renzo Aiolfi 2018”  alla Società Savonese di Storia Patria, memoria storica della città di Savona dal 1885. Leggi anche: nella sede del Cesavo di via Nizza  espongono 52 artisti (pittori, ceramisti e fotografi) nel 15° anniversario di fondazione dell’Associazione Culturale Aiolfi.

Pianeta detta di Pio VII (particolare), inizi del XVIII secolo, damasco broccato. Savona, Santuario di N. S. di Misericordia

La “Società Savonese di Storia Patria onlus” – in collaborazione e con il patrocinio del “Ministero Istruzione, Università e Ricerca. Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria” e del “Liceo Chiabrera-Martini” – organizza un corso intitolato Quattro secoli di arte a Savona in quattro lezioni che avrà le seguenti caratteristiche:

– l’obiettivo principale è conoscere il patrimonio artistico locale, fornendo alcune nozioni fondamentali di base. Il corso si svolgerà secondo un percorso cronologico, scegliendo, tra i capolavori dell’arte savonese, quelli maggiormente significativi ed emblematici della ricchezza artistica della città tra la fine del XIV e gli inizi del XIX secolo;

– i docenti, Massimiliano Caldera (un curriculum di 15 pagine con decine di pubblicazioni, studi e ricerche vedi ….,) e Magda Tassinari (autrice di Artisti di Vado Ligure, Tessuti Antichi, Oro e Argento, Il San Giuseppe, Le chiese di Spotorno, Lo splendore della festa, Immagini  della natura  nel museo del Santuario), forniranno anche supporti metodologici per eventuali ulteriori ricerche personali e saranno entrambi presenti nelle quattro lezioni;

– il corso sarà costituito da quattro lezioni della durata di circa due ore cadauna tenute nella Sede della Società, in via Pia 14/4, da svolgersi nei primi mesi del 2019, secondo il programma provvisorio dettagliato in calce;

– alla fine di ogni lezione è prevista la possibilità di ulteriori approfondimenti mirati con i docenti, che hanno dato la propria disponibilità a fornire opera di tutoraggio;

– il corso è gratuito per gli iscritti alla Società in regola con il pagamento della quota del 2019. La quota di iscrizione costa euro 30 (trenta) annui, ridotti ad euro 10 (dieci) per chi ha meno di 26 anni o per chi è familiare diretto di un socio. Per gli studenti del Liceo Chiabrera-Martini l’iscrizione è gratuita.

I docenti Magda Caldera, Laura Facchin e e Massimiliano Caldera a Palazzo Jatta

Pianeta detta di Pio VII (particolare), inizi del XVIII secolo, damasco broccato. Savona, Santuario di N. S. di Misericordia

Programma

venerdì 18 gennaio 2019, La fine del Trecento e il Quattrocento

venerdì I febbraio, Il Cinquecento

venerdì 15 febbraio, Il Seicento

venerdì, I marzo, Il Settecento e gli inizi dell’Ottocento 

Terminato il ciclo di lezioni, si potrà partecipare attivamente alle numerose attività della Società, tra cui segnaliamo l’inventariazione e ristrutturazione della ricca biblioteca.

Le iscrizioni al corso si ricevono esclusivamente per e-mail all’indirizzo di posta elettronica segreteria@storiapatriasavona.it; seguirà comunicazione di conferma con inoltro, ai non soci, della documentazione per regolarizzare l’iscrizione.

SAVONA LA MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA ‘NASCOSTE E PALESI BELLEZZE‘ :

52 artisti tra pittori, fotografi e ceramisti. L’evento si protrarrà fino al 2 dicembre per i 15 anni del volontariato culturale dell’Associazione Aiolfi.

Nella sede del Cesavo, a Savona, via Nizza 10, l’Associazione “Renzo Aiolfi” no profit, Savona e Cesavo, hanno inaugurato il 16 novembre la mostra che vede la partecipazione di 52 artisti.2018. C’è stato saluto del Presidente “Aiolfi”, Silvia Bottaro e del Presidente Cesavo, Mario Accatino.  L’evento si protrae fino al 2 dicembre, con apertura dal lunedì a venerdì ore 9,30 – 12  e martedì e giovedì ore 15,30 – 17; ingresso libero.

Gli artisti suddivisi

PittoriGianfranco Angioni, Ivo Antipodo, Emilio Beglia, Gerry Buschiazzo, Sandra Chiappori, Giulio Cosso, Lucia Curti, Lara Del Pizzo, Alessia De Stefano, Maria Giulia Drago, Luigi Esposito, Paola Failla, Fiorenza Ferrari, Alessandro Fieschi, Linda Finardi, Silvia Fucilli, Laura Gabelloni, Cristina Mantisi, Teresa Marsupino, Bruno Meldi, Gianni Nattero, Vincenzina Pessano, Adriana Podestà, Enrico Pollero, Enrico Protti, Mariella Relini, Stefania Salvadori, Mariarosa Scerbo, Laura Maria Stringini, Mariella Tissone, Aurelia Trapani, Giuseppe Trielli, Marino Vanara, Francesco Vichi.

Fotografi – Cinzia Bassani, Franco Chiara, Francesca Donadini, Biagio Giordano, Giuseppe Mascarino, Matteo Musetti, Antonietta Preziuso, Angela Ruffino, Chiara Solinas, Chiara Vallarino.

Ceramisti – Elisabetta Brunetti Buraggi, Brunella Coriando, Gian Genta, Grazia Genta, Giovanni Massolo, Giovanna Oreglia, Vittorio Patrone, Gianni Piccazzo.

La mostra, così articolata, colorata, ricca di tecniche e forme, vuole festeggiare i primi 15 anni di vita e di attività del Volontariato culturale che l’Associazione “Aiolfi” ha inteso fare per dare un senso allo stare insieme, e per ricordare come il bello sia parte integrante della nostra vita perchè l’Italia è il migliore Paese al mondo da tale punto di vista. Ben n. 52 Artisti associati “Aiolfi” hanno inteso condividere questo momento così importante: il traguardo di 15 anni di attività tutta votata a far conoscere meglio il loro talento, la loro sensibilità. Non a caso questa Associazione ha adottato l’art. 9 della Costituzione Italiana e, come nobile orizzonte, cerca con le proprie forze di dare a tutti i creativi nostri associati le stesse opportunità per farsi conoscere, per incontrarsi tra loro, per riflettere sul cosa significhi far parte di una associazione di Volontariato culturale che promuove la migliore conoscenza della nostra Terra, anche attraverso il “fare” pittura, ceramica e fotografia. Speriamo che nel 2019 si possano ancora organizzare iniziative similari e, soprattutto, speriamo di avere sempre più collaborazione dai nostri associati: più siamo e più iniziative si riesce a portare a termine. In questa mostra, dal titolo che mette in luce come la bellezza si possa trovare dentro di noi e intorno a noi, basta cercarla, capirla, rispettarla, conoscerla, ci sono artisti già molto noti affiancati da artisti quasi agli esordi: un bel messaggio che completa il “fare” di questa Associazione sempre aperta a Tutti.  Corre doveroso ringraziare tutti i protagonisti e, pure, molti altri che non hanno risposto al nostro appello, sperando di ritrovarli in altre future occasioni artistiche. Grazie al Cesavo che ci accoglie ancora una volta: festeggiamo il volontariato nella sua sede “ideale”. Grazie a chi vorrà visitare questa esposizione così folta e ricca di spunti interessanti.

Buon compleanno Associazione “Aiolfi” e cento di questi giorni!!! (Silvia Bottaro)

Sabato 17 novembre 2018 presso la Sala Consiliare del Comune di Savona, in collaborazione con il Comune di Savona, l’Associazione Aiolfi ha organizzato un incontro dedicato a “Eso Peluzzi e Sandro Pertini: due Cittadini onorari di Savona che hanno scritto per i Savonesi pagine significative della storia della Città”. Da qui la conversazione di Silvia Bottaro e di Giuseppe Milazzo.  Un incontro “speciale” per scoprire insieme il profondo legame di Peluzzi e di Pertini con la città di Savona. Nella foto: Renzo Aiolfi con Eso Peluzzi in occasione dell’inaugurazione della sua mostra presso la Sala Consiliare del Comune di Savona, 28 gennaio 1984.

IL PREMIO AIOLFI 2018 ALLA SOCIETA’ SAVONESE DI STORIA PATRIA

Fai un click per ingrandire la scrittura

Venerdì 23 novembre 2018, alle ore 16.30, nella Sala Rossa del Comune di Savona, presentazione del n. 10 di “Pigmenti Cultura” a cura del suo Direttore Prof. Silvio Riolfo Marengo e della presidente dell’Associazione Dr.ssa Silvia Bottaro. Nell’occasione sarà consegnato il “Premio Renzo Aiolfi 2018”  alla Società Savonese di Storia Patria, memoria storica della città di Savona dal 1885, con la seguente motivazione: “Per il perseguimento di finalità di solidarietà sociale in particolare con lo scopo di coltivare e promuovere ogni studio attinente al patrimonio storico, artistico della Liguria del Savonese in particolare”. 

Verranno, infine, premiate le Autrici dei racconti di Natale che una apposita giuria (per l’Associazione “R. Aiolfi” l’insegnante Maria Antonietta Lamberti Aprile e la poetessa Gabriella Gasparini; per l’AMMI la Prof.ssa Antonietta Venturino Selis; per la Consulta Provinciale Femminile di Savona la Prof.ssa Valeria Storchi e la Prof.ssa Angelica Lubrano) del Concorso Letterario 2018/19 “Storie di Natale dalle voci delle Donne” (concorso ideato dall’Associazione Aiolfi con l’AMMI di Savona e col patrocinio del Comune di Savona, della Provincia di Savona e della Consulta Provinciale femminile di Savona) che così si sono classificate:

*Primo classificato: Emanuela Meconcelli con il racconto “L’attesa (2018)”con pubblicazione su “Pigmenti Cultura” n. 10.

*Seconda classificata: Rossana Pavone con il racconto “Portatrici di sogni”con pubblicazione su “Pigmenti Cultura” n. 12 del 2019. *Menzione speciale: Maria Scarfì Cirone con il racconto “Una stella e una spina di rosa”. Un ringraziamento doveroso alla Segretaria di questo Concorso – Avv.to Roberta Cava, responsabile della Sezione femminile dell’Associazione “Aiolfi” di Savona – e alle n. 17 Autrici che hanno aderito a tale Concorso  inviando racconti inusuali e, per certi aspetti, molto coinvolgenti.

Questo numero del nostro giornale vede, tra i molti saggi, l’inedito scritto da S. Riolfo Marengo sulla vita di Pellizza da Volpedo, il riassunto delle “Vetrine d’artista 2018” presso la sede centrale di Banca Carige a Savona, relativo alle esposizioni degli Artisti:  Ivo AntipodoGiovanni Albertone, Biagio Giordano,Lara Del PizzoAlessandro FieschiFrancesca DonadiniGrazia GentaEso Peluzzi (omaggio), Giovanni Massolo (omaggio), Emilio Beglia, Antonietta Preziuso, Adriana Podestà. 

Si prosegue con l’invito a visitare il castello di Miradolo a Pinerolo così come il Museo Daphè della Moda e del profumo a Sanremo, il Santuario di Rezzo, la Collezione d’arte ceramica contemporanea “Delle Torri” a Vendone e molto altro ancora, come è nello stile del nostro Giornale che vuole far scoprire la Bellezza della nostra Nazione, anche attraverso piccoli Musei e/o raccolte. Si ringraziano tutti i collaboratori che gratuitamente prestano la loro attenzione all’Associazione “Aiolfi”, condividendone, in tal modo, la sua mission che ha per orizzonte l’art. 9 della Costituzione Italiana. A tutti i presenti sarà data in omaggio copia del giornale.

 

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto