Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio il turismo soffre? Guardiamo all’Est
Ecco Italian Riviera: 18 Comuni Sport 2020

Turismo: Alassio guarda ad Est per scacciare la crisi. Prove generali alla Camera di Commercio Italo-Russa di Milano con una giornata di formazione con influencer, blogger, travel designer, content manager ed esperti dell’agenzia ESPLOREST del mercato russo per gli operatori alassini. Altra notizia sul fronte turismo: lunedì 12 novembre a Roma la provincia di Savona diventerà ufficialmente “European City/Town/Community of Sport 2020” con una cerimonia di consegna delle Benemerenze dello Sport Europeo. Aderiscono 18 Comuni della fascia costiera, esclusi Vado Ligure e Bergeggi. Nell’elenco anche Cairo Montenotte, unica località dell’entroterra.

Il presidente degli albegatori Egidio Mantellassi, con il prof. Franco Laureri e operatori di marketing

COMUNICATO STAMPA  La notizia era già emersa nel corso di uno dei numerosi incontri del Tavolo del Turismo istituito presso il Comune di Alassio per volontà dell’Assessore Angelo Galtieri: il mercato russo si è rimesso in “moto” verso l’Italia con percentuali a due cifre. Di qui l’idea di un apposito questionario, di qui una serie di iniziative che gli albergatori alassini, gli addetti ai lavori stanno portando avanti per incentivare questo importante flusso turistico.

A Milano in questi giorni si è svolta una apposita giornata di formazione in cui tutti i relatori del workshop, dal segretario generale della CCIR Leonora Barbiani alla responsabile marketing dell’agenzia ESPLOREST Caterina Horbatkova, dati alla mano hanno confermato la nuova tendenza. Se ciò non fosse sufficiente la stessa presenza in Camera di Commercio Italo–Russa di responsabili marketing di Outlet, di compagnie crocieristiche, di strutture ricettive ed aziende di servizi dà il segno dell’attenzione verso quel mercato da parte di tutti i settori economici.

Queste premesse, sommate ai dati negativi in termini di presenze registrati nella “Città del Muretto” nei mesi di giugno e luglio hanno dato il via, Amministrazione comunale in testa, ad una fase di analisi di nuovi e vecchi bacini d’utenza per invertire la rotta. Prima che la crisi da congiunturale si trasformi in strutturale, gli operatori guardano verso quei mercati indicati tra i più favorevoli per i tipo di offerta della “Baia del Sole” tra cui la Federazione Russa, come certificato dai dati ENIT per l’estate 2018.

Proprio in quest’ottica si inserisce la missione a Milano del responsabile del Centro Studi dell’Alberghiero Franco Laureri e di Egidio Mantellassi, delegato del Tavolo del Turismo di Alassio per il mercato russo; una giornata di formazione e di pubbliche relazioni finalizzate a costruire partnership, dalla Camera di Commercio Italo-Russa al network RussiaNews, dagli influencer agli specialisti dell’agenzia Esplorest, per posizionare strategicamente l’offerta turistica alassina sul mercato turistico della Federazione Russa. Come sottolineato da Darya Kamalova, digital influencer, e da Mila Ulchenko, travel designer e blogger, l’Italia e le sue località minori possono giocare un ruolo da protagoniste attraverso strategie integrate di advertising e search engine marketing in un mercato molto interessato al brand Italia.

Comunicare, educare, emozionare e divertire attraverso contenuti unici e di qualità per generare coinvolgimento e trasformare l’audience potenziale dei motori di ricerca russi (Yandex) e dei social network (Vkontakte) in cliente sono la ricetta per la strategia vincente e la mission della “Città del Muretto”.

“L’ITALIAN RIVIERA” OTTIENE IL RICONOSCIMENTO

DI COMUNITA’ EUROPEA  DELLO SPORT PER L’ANNO 2020

COMUNICATO STAMPA – Lo sport, tutti gli sport, come volano per il turismo: il progetto ideato e realizzato da UPACES in collaborazione con l’Unione provinciale albergatori di Savona e i parecchi Comuni della Provincia di  Savona ha vinto.

L’Italian Riviera, il marchio con cui aveva chiesto diventare non “Città dello Sport”, ma “Riviera dello Sport 2020” è stato accolto e, lunedì 12 novembre a Roma la provincia di Savona diventerà ufficialmente “European City/Town/Community of Sport 2020” con una cerimonia di consegna delle Benemerenze dello Sport Europeo. La cerimonia che si terrà presso il Salone d’Onore del Coni alla presenza del Presidente del Coni Giovanni Malagò e del Presidente ACES Europe-MSP Italia Gian Francesco Lupatelli.

“Siamo molto soddisfatti del riconoscimento, significa, in prima battuta, che la nostra idea di coinvolgere più Comuni in questo progetto era vincente, ma soprattutto che la nostra provincia ha enormi possibilità turistiche in un settore in crescita. Si va dalle strutture sportive tradizionali alle possibilità di discipline outdoor, dalle mountain bike alle E-Bike, dalla vela allo snorkeling, dalle palestre di roccia all’orientamento. L’idea di coinvolgere più Comuni e lavorare in maniera unitaria è stata la forza del progetto”, commenta soddisfatto Alberto Orso, presidente provinciale dell’Upaces, che per conto dell’Upa ha messo a punto il dossier approvato dalla Comunità Europea e ha portato alla benemerenza.

I Comuni che hanno aderito al progetto sono Alassio, Albenga, Albisola Superiore, Andora, Boissano, Borghetto Santo Spirito, Borgio Verezzi, Cairo Montenotte, Celle Ligure, Ceriale, Finale Ligure, Laigueglia, Loano, Noli, Savona, Pietra Ligure, Spotorno e Varazze.

“Il riconoscimento che ritireremo il 12 novembre, in ogni caso, non è il punto di arrivo del progetto, ma il punto di partenza. Adesso dovremo continuare a lavorare ancora più uniti per fare del 2020 un anno indimenticabile per il turismo, per lo sport, per Italian Riviera”, conclude Orso

Avatar

Trucioli

Torna in alto