Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Andora star, adunata da super leghisti
Da Savona a Imperia nuovo look. Il medico spara sui migranti: pendolari di scabbia

Ci voleva un fotoreporter storico per raccontare con immagini e didascalie il mondo dei super leghisti ponentini edizione 2018. Un appuntamento da ‘Andora star’. Un’occasione, da convention, che ha offerto il ‘nuovo volto’ o se volete il look nell’era del candidato premier Matteo Salvini.  Onori di casa da parte del sindaco Demichelis, unico non leghista. Presente uno dei personaggi più eccentrici e longevi del mondo politico savonese, il dr. Renato Giusto, presidente del Consiglio comunale di Savona e tra i primi contribuenti del parlamentino. Un tipo che parla senza fronzoli. Ha attaccato la politica dei vaccini obbligatori del ministro Lorenzin e ha messo in guardia dai migranti: “Il 50 per cento sono pendolari di scabbia, credetemi ve lo dice un medico”.

Idee, cuore e coraggio per ‘Salvini premier’. Solidarietà piena al sindaco di Alassio, Enzo Canepa, forzitaliota, ‘vittima della giustizia’ per aver firmato un’ordinanza antimigranti a tutela della salute pubblica dei suoi concittadini e del turismo. Il dr. Renato Giusto, tra i più popolari e navigati esponenti della politica di Savona, già apprezzato medico di famiglia, infaticabile e disponibile verso migliaia di pazienti, ha rimproverato il ministro della Salute del governo Geltinoni, Beatrice Lorenzin, propugnatrice dei vaccini obbligatori.

Leghisti liguri che secondo il moderno look devono abituarsi a mettere da parte il verde, i foulard, cravatte e fazzolettini. Tra i presenti il combattente e mitico cacciatore vero Francesco Bruzzone, presidente del consiglio regionale ligure, colto da Silvio Fasano in un atteggiamento particolare, ma innocente, mentre conversa con Francesca Corso, consigliere comunale a Genova.  Gli onori di casa dall’applaudito sindaco Mauro DemichelisSonia Viale big della platea. Presente l’addetto stampa dei Comuni di Savona e Alassio, il giornalista loanese Cristiano Bosco. Palese l’attivismo del laiguegliese segretario provinciale Roberto Sasso Del Verme.  Non poteva mancare Paolo Ripamonti, ex segretario provinciale, assessore nella giunta del capoluogo, valigia pronta per sedere nel futuro parlamento. Oratore ufficiale della serata Paolo Pastorelli, imperiese, responsabile organizzativo nazionale e della campagna elettorale 2018. Avanti così si vince !

Avatar

S.Fasano

Torna in alto