Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Da Mondovì ad Alassio mostra di pittura ‘I Pennelli di Brunetta’ con gemellaggio piatti tipici della Riviera di Ponente e del Cuneese

Nella sala “Carletti” dell’Associazione Vecchia Alassio mostra di pittura con “ I Pennarelli di Brunetta”, da sabato 23 fino al 30 aprile. E gemellaggio tra piatti tipi di Liguria e Piemonte con lo chef Renato Grasso del Santa Caterina di Varazze.

Brunetta Ellena,pittrice di Mondovì, espone alla Vecchia Allasio

La magia di semplici pennarelli e due muse ispiratrici trasformano volti di donna in opere d’arte. Colori vivaci e delicate sfumature ravvivate da monili d’epoca pongono in risalto bellezza e sensibilità artistica, facendo mettere a fuoco immagini femminili dalle quali traspare contemporaneamente dolcezza e forza d’animo. Le opere di Brunetta Ellena, l’artista monregalese che aprirà la sua mostra sabato 23 aprile, saranno a disposizione del pubblico dalle 18 quando al taglio del nastro seguirà l’illustrazione delle opere accompagnata da un intervento di arte culinaria messa a punto dallo chef stellato Renato Grasso del “Santa Caterina” di Varazze. Un gemellaggio tra i piatti tipici di Liguria e Piemonte che attraverso l’arte pittorica daranno il via a una serie di appuntamenti che si snoderanno tra i due territori da sempre uniti come Riviera Ligure di Ponente e Cuneese.

Da Mondovì ad Alassio e viceversa. Da sabato 23 fino a sabato 30, Brunetta Ellena espone i suoi quadri nella Sala Carletti dell’Associazione Vecchia Alassio, nel cuore del “Budello”, proprio davanti alla storica pasticceria Balzola. Poi, nel mese di agosto, toccherà a un ligure, Stefano Lubatti, esporre a Mondovì. Opere diverse. Ellena raffigura volti di donna attraverso l’ispirazione attinta delle sue muse, la polacca Tamara De Lempicka e la messicana Frida Kahlo. Lubatti, invece, propone su tela numeri singoli e in sequenza ritagliati e cuciti.

Futurismo, surrealismo e art dèco. Nei “Pennarelli di Brunetta”, questo il titolo della mostra in apertura ad Alassio, c’è la sensibilità di un’artista che dopo aver fatto esperienza con olio e tempera, ha scelto di utilizzare un metodo di pittura diverso seppur più faticoso. <Ho abbandonato le precedenti tecniche solo per caso. Stavo giocando con le mie nipotine disegnando con i loro pennarelli, dei semplici “Giotto” che, improvvisamente hanno incominciato a creare forme nuove e divertenti. Ho riprovato dopo qualche giorno e il risultato è quello che oggi si può vedere attraverso i miei quadri>. Brunetta Ellena racconta la sua scoperta artistica. E’ nata e lavora a Mondovì, ma sino da bambina frequenta Alassio, città che ama e che ha scelto per far ammirare le sue opere mix di colori che molto ricordano le albe e i tramonti rivieraschi. La mostra nel salone dell’Associazione Vecchia Alassio, dopo l’apertura ufficiale di sabato 23, aprirà ogni giorno dalle 11 alle 12,30 e dalle 16 alle 19,30. L’ingresso è libero.

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto