Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Nostradamus, la terza guerra mondiale,
i massoni e la potentissima Ur-Lodges

C’è chi lo descrive massone contro iniziato Abu Bakar al-Baghdadi, l’uomo forte del Califfato, colui che ne stabilisce le strategie. Il giorno del suo insediamento quale capo assoluto, il 5 luglio del 2014, ad acclamarlo migliaia di bandiere con il simbolo ‘dell’occhio triangolare’ della Massoneria Universale. CHe c’è di vero o verosimile ?

L’ANTICRISTO SIEDERA’ SUL TRONO DI PIETRO: l’uomo sarà privato della democrazia e della libertà di pensiero.

‘La grande guerra (terza guerra mondiale? ndr) inizierà in Francia e poi tutta l’Europa sarà colpita…’ tutto annunciato, fino nei minimi particolari, da Nostradamus, l’occultista astrologo più famoso di tutti i tempi vissuto in Francia nel XVI secolo.

La devastazione, l’inferno trasudato in terra, indica Roma come ‘la prima città italiana che verrà messa a ferro e fuoco, la guerra durerà 27 anni, l’Anticristo siederà sul trono di Pietro, gli uomini si pervertiranno sempre di più, gli eretici saranno sgozzati e il loro sangue arrosserà l’acqua delle fontane di piazza San Pietro dove si abbevereranno i cavalli del Califfato’.

Anche i Massoni pare complottino nelle oscurità delle loro Logge, si è scoperto solo recentemente la potentissima Ur-Lodges nota a pochissimi iniziati, sovrana e capostipite di altre 36 Logge sparse nel mondo, tra le quali l’ Hathor Pentalpha enclave da sempre in obbedienza alla famiglia Busch (dal libro ‘Massoni a responsabilità limitata’ di Gioele Magaldi, Chiarelettere editore).

I legami della Massoneria con gli uomini del Califfato ovviamente non sono noti, impenetrabili, forse interessi di affari ma anche esoterici, probabilmente già dai tempi di Al Qaeda responsabile dell’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre: è un Massone contro iniziato Abu Bakar al-Baghdadi l’uomo forte del Califfato, colui che ne stabilisce le strategie, il giorno del suo insediamento quale capo assoluto, il 5 luglio del 2014, ad acclamarlo migliaia di bandiere con il simbolo ‘dell’occhio triangolare’ della Massoneria Universale.

 

‘Speriamo che la Madonna faccia il miracolo’

PAPA FRANCESCO, C’E’ CHI TI VUOLE MALE

Stentiamo veramente a crederci che la Chiesa Cattolica Apostolica Romana annoveri tali personaggi.

Ripetiamo, siamo increduli e sbigottiti, per dovere di informazione riportiamo quanto apparso nella stampa nazionale: se poi, si rivelasse tutta una bufala, la solita supposta indotta, chiediamo fin d’ora scusa.

L’Arcivescovo di Ferrara, Luigi Negri, alto prelato in quota a Comunione e Liberazione, il 28 ottobre in viaggio sul Freccia Rossa in partenza da Roma Termini, in presenza di passeggeri in carrozza, pare abbia dato libero sfogo ai suoi pensieri, a voce alta come per altro è suo vezzo ‘dopo le nomine di Bologna e Palermo, i cosi detti preti da strada Matteo Zuppi e Corrado Lorefice, scelti da Papa Francesco, posso a questo punto diventare Papa anch’io, è uno scandalo incredibile, sono senza parole, sono nomine avvenute nel più assoluto disprezzo di tutte le regole’.

E ancora, fatto inaudito se confermato, ‘speriamo che con Bergoglio la Madonna faccia il miracolo come aveva fatto con l’altro’, intendendo, così sembra o appare come un riferimento velato alla morte di Papa Luciani.

Se questa è la Chiesa del Giubileo della Misericordia ,se questi sono i campioni della Cristianità, i Maestri inoppugnabili del senso sacro della vita, qualche dubbio sorge a proposito: ma l’Aldilà esiste davvero?.

PITONESSA & PITONE – E così la Daniela Santachè, la pitonessa maggiormente ‘lubrificata’ della politica italiana, ha acquisito le due testate ‘gossip and gossip ‘della Rizzoli, la celeberrima ‘Novella 2000’ e ‘Visto’.

Già si preannunciano fuochi di artificio a scompigliare i pinkmagazine della galassia editoriale berlusconiana, primo obiettivo mr. Signorini il vate di ‘Chi’ settimanale da sempre in orbita terrestre con culi & tette.

E se ciò non bastasse, e avanzasse, il pitone compagno della Daniela, assodato maschio, il giornalista Alessandro Sallustri direttore del ‘Giornale’, è proposto da Lega e Forza Italia come candidato Sindaco di Milano alle prossime elezioni comunali: come dire, Dio salvi pure tutti gli animali della terra ma non si dimentichi di noi italiani.

ALFANO E’ UN PROBLEMA – Da alcuni pentiti dei recenti arresti a Corleone si scopre l’intenzione di volere uccidere Alfano, considerato un ‘traditore’ per essersi dimenticato di coloro che a suo tempo lo avevano fatto eleggere con migliaia di voti convogliati, fatto ancora più insopportabile in quanto le ultime retate contro la mafia sono un suo imput in quanto Ministro degli Interni.

Sarà la Magistratura ad appurare la verità, resta il fatto che Alfano è nato, cresciuto e svezzato alla corte di Re Berlusconi dove la mafia, da sempre, particolarmente quella siciliana, ha rimestato.

UNA RISATA LI UCCELLERA’ – L’ironia, quella intelligente, che graffia, è una delle poche prerogative capaci di andare a scrostare lo sporco per vedere cosa c’è sotto. E’ un’arma potente temuta dai nemici zombi che sanno bene che prima o poi ‘una risata li uccellerà’.

E non date retta, cari amici di Trucioli, a chi cerca di convincervi che state sbagliando, sicuramente è perchè avete ragione.

L’ORDINARIO E LO STRAORDINARIO – Se spremiamo a fondo un limone acerbo, ci rendiamo conto che la molla dell’invidia, ovvero il succo acidulo, scatta sempre verso coloro che riescono a essere normalmente felici perchè apprezzano e condividono l’ordinario quotidiano come straordinario.

PER I COLLEZIONISTI DI MONETE – L’Isis ha coniato recentemente una nuova moneta, il dinar, in lega di rame e oro simboli di valore perpetuo con inciso ‘la benedizione di spendere nel sentiero di Allah’. Il cambio con le principali valute internazionali, dollaro, sterline, euro non è al momento reso noto, è sicuro comunque che difficilmente ci sarà il rischio di deprezzamento o inflazione considerato che l’Isis, da solo, fattura 2 milioni di dollari al giorno proventi dei 300 pozzi di petrolio requisiti in Irak: quattrini preminentemente utilizzati per acquistare armamenti di ogni genere, con l’incubo per noi europei che prima o poi possano dotarsi di qualche ordigno nucleare.

Gianni Gigliotti

 

Avatar

G.Gigliotti

Torna in alto