Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

A Garlenda decima edizione della Festa dell’Agricoltura

Da giovedì 30 luglio a domenica 2 agosto.: decima edizione. Trenta stand all’insegna dei prodotti tipici realizzati dalle imprese liguri con un filo comune che li lega: la Spesa in Campagna.

L’esordio della festa dell’Agricoltura, è il momento dei politici – amministratori pubblici e dei vertici liguri della Cia

Ritorna nel parco di Villafranca di Garlenda la Festa dell’Agricoltura promossa da Cia Liguria. Appuntamento da giovedì 30 luglio fino a domenica 2 agosto.

Ogni sera apertura alle ore 19.30 degli stand, della cucina tipica ligure e a seguire musica per tutti i gusti.

Un’edizione dove il progetto nazionale “La Spesa in Campagna” sarà in primo piano grazie alla presenza di numerose aziende liguri che hanno aderito a questa iniziativa.

“La Festa dell’Agricoltura sarà l’occasione ideale per dare un’immagine coordinata di quanto le nostre aziende possono offrire – spiega Aldo Alberto, presidente regionale di Cia Liguria -. Ormai il pubblico si è abituato a questo tipo di proposta grazie ai numerosi mercatini che stiamo organizzando nelle piazze di diversi Comuni. E comincia a prendere l’abitudine di andare a visitare direttamente le aziende sul territorio presso le loro sedi.

Con questa edizione della Festa dell’Agricoltura facciamo un ulteriore passo in avanti. Diamo ai consumatori, agli esperti di cucina, agli appassionati dei prodotti tipici liguri, un’occasione per ritrovare molte aziende in un unico luogo dove passare serate all’insegna dell’allegria scoprendo l’agricoltura ligure”.

Chi verrà a Garlenda ritroverà molte delle aziende che, soprattutto a Savona e Imperia, sono nelle piazze durante la settimana promuovendo e commercializzando i loro prodotti con il marchio ormai caratteristico della “Spesa in Campagna”.

Miele, conserve, basilico, oli, aromi, ortaggi, vini, aglio, carne, formaggi, olive, fino ad arrivare all’acqua di fiori d’arancio amaro e all’acqua aromatica di rosa: tra gli stand ( vedi l’elenco dettagliato sul sito www.festadellagricoltura.com) ci sarà l’imbarazzo della scelta.

E a tavola pure.

“Quest’anno abbiamo tolto praticamente del tutto i pochi prodotti non tipici e abbiamo inserito anche la prescinseua – conferma Mirko Mastroianni, presidente di Cia Savona -. Così nell’ambito del menù non mancherà nulla: dal tagliere di formaggi di aziende zootecniche savonesi, passando per ravioli con l’asparago violetto, proseguendo tra grigliate miste e cundigiun, per finire con l’affogato all’albicocca di Valleggia. Chi verrà a Garlenda ( magari non solo un giorno) la “Spesa in Campagna” la troverà per una volta direttamente nel piatto. E nel bicchiere”.

E a proposito di vini la Festa dell’Agricoltura sarà anche l’occasione per mettere a confronto alcuni dei migliori vini savonesi e imperiesi con i vini presentati dai francesi. Anche in questa edizione sarà presente infatti la cooperativa di produttori della Cantina Lugny – Chardonnay che presenteranno alcuni vini del sud della Borgogna.

“Quest’anno presenteremo nel menù anche il Rossese di Dolceacqua – sottolinea Stefano Roggerone, presidente di Cia Imperia -. Un simbolo dell’impegno crescente delle imprese imperiesi nel progetto della Spesa in Campagna confermato dalla loro forte presenza tra gli stand aperti ogni sera”

Una Festa che guarda anche ai servizi che la Confederazione Italiana Agricoltura può dare alle persone e alle imprese. Dallo stand INAC, il patronato di Cia, che sarà in grado di dare tutte le risposte sul fronte delicato delle pensioni. Alle “Donne in Campo”, un’associazione di imprenditrici aderenti alla CIA, che si propongono sul mercato con nuove modalità e con un innovativo servizio di “agricatering” che sarà operativo anche alla Festa a Garlenda.

Dopo il saluto del presidente provinciale CIA Savona Mirco Mastroianni, l’intervento del vicepresidente della Regione Liguria Sonia Viale aprirà ufficialmente l’incontro.

Il presidente di CIA Liguria Aldo Alberto esporrà le ragioni dell’iniziativa, mentre il presidente nazionale di Spesa in Campagna Matteo Antonelli illustrerà il tema “La spesa in campagna, uno strumento per le imprese”.

Dopo l’intervento del responsabile in Liguria di Spesa in Campagna Giorgio Scarrone per descrivere i “Mercati di vendita diretta, un sistema a servizio delle imprese”, il responsabile fiscale di CIA nazionale Massimo Bagnoli chiarirà il significato di “Vendere insieme, vendere meglio: le regole e le opportunità”.

Dopo l’intervento dell’assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai, il presidente nazionale CIA Secondo Scanavino chiuderà il convegno illustrando “L’impegno della CIA per prezzi giusti ai consumatori, redditi adeguati ai produttori”.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto