Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Ormea, dopo 65 anni il ‘Carnevale storico’. Giovani travestiti, questua, pentolaccia

Su iniziativa della Pro Loco, le tradizioni di carnevale rivivono a Ormea con un ritorno all’antico, povero, ma coinvolgente. Sabato primo marzo appuntamento all’insegna del revival in una della frazioni simbolo, più panoramiche e baciate dal natura, Quarzina. Non solo, viene riproposta dopo mezzo secolo, la partecipazione attiva dei giovani di Chionea e Chioraira. Indossano, per l’occasione, cappello nero e lunghe tuniche, tra balli e  scherzi goliardici. E ancora, passeggiata lungo la suggestiva Balconata di Ormea. La seconda feste domenica 2 marzo. Carnevale in montagna per farci riscoprire come e chi eravamo, spirito di comunità quando si era tutti più poveri e c’erano più valori.
Con il primo fine settimana di marzo ad Ormea arrivano i festeggiamenti del Carnevale: si comincia sabato 1 marzo con lo storico Carnevale de J’Aboi.
Si tratta di un’antica tradizione carnevalesca caduta in disuso negli anni ’50 ed oggi riproposta in tutti i suoi aspetti tradizionali. Durante la settimana di Carnevale, gruppi di giovani provenienti dalle frazioni di Chionea e di Chioraira, indossando un cappello nero a cui sono cuciti nastri colorati o travestendosi da donna con lunghe tuniche bianche e scialli, vagano suonando, cantando e facendo la questua attraverso le varie frazioni di Ormea. Nei luoghi dove arrivano improvvisano una festa a base di musica e di scherzi agli abitanti. L’ultimo giorno di Carnevale mettono insieme il cibo raccolto con la questua e finiscono di consumarlo in allegria. Oggi la tradizione viene riproposta il penultimo giorno di Carnevale lungo il percorso naturalistico ed etnografico della Balconata di Ormea e l’ultimo giorno di Carnevale per le vie del centro storico di Ormea. Gli Aboi con i loro costumi ed i loro balli si possono oggi incontrare in tutte le sagre e feste tradizionali del circondario.
PROGRAMMA:
 ore 14: passeggiata sulla Balconata di Ormea da Quarzina a Biranco
 ore 15: balli e canti a Quarzina
ore 16: merenda di Carnevale
ore 16.30: questua, scherzi, balli e canti
(clicca QUI per maggiori informazioni)
Si prosegue domenica 2 marzo con il Carnevale organizzato dalla Pro Loco di Ormea: a partire dalle 14.30 giochi ed animazione per bambini (a cura della Coop. Valdocco) in Piazza della Libertà. Truccabimbi, sculture di palloncini, giochi ed animazione per tutti i bambini che parteciperanno alla festa in maschera.
Alle ore 16.00 distribuzione di polenta e salsiccia e partecipazione de J’Aboi con la loro tradizione carnevalesca per le vie del centro storico.
Infine dalle ore 22.00 Gran Ballo in Maschera presso la Sala della Società Operaia con l’Orchestra dei Sogni
Ancora alcuni appuntamenti del mese di marzo: sabato 8 marzo (Festa della Donna) presso la Sala della Società Operaia Gran Ballo della Pentolaccia con tante sorprese e con la musica dal vivo di Serena Group.
La Pro Loco di Ormea comunica che per i mesi di marzo e aprile 2014 tutti i fine settimana sarà possibile ballare presso la Sala della Società Operaia con musica dal vivo o discoteca ogni sabato sera. Il programma completo delle serate sarà presto disponibile sul sito www.ormea.eu
Per ulteriori informazioni contattare la Pro Loco di Ormea all’indirizzo proloco.ormea@tiscali.it

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto