Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Caffeina per restare svegli / Graffia la notizia: a Savona gli uccelli non volano più

Non volano più gli uccelli savonesi e le ‘passere’ ancora vogliose sono costrette a migrare… e se a tutte le corna dei savonesi, in riferimento all’albero di  Natale, ovvio….  vi fosse una lampadina accesa, Savona sarebbe sicuramente la città più luminosa e addobbata d’Italia’. E nelle farmacia diminuisce il consumo di Viagra.

A SAVONA GLI UCCELLI NON VOLANO PIU’
Non volano più gli uccelli savonesi e le ‘passere’ ancora vogliose sono costrette a migrare per trovare ‘lidi’ più accoglienti a sopperire l’astinenza: senza per questo essere volgari, solo per allegria e magari perchè sfaccendati, ripetiamo quel nostro  detto (copyright A.R.)  che ‘se a tutte le corna dei savonesi, in riferimento all’albero di  Natale, ovvio….  vi fosse una lampadina accesa, Savona sarebbe sicuramente la città più luminosa e addobbata d’Italia’.
Un giro in un paio di farmacie a documentarci qual è la corrispondenza, vendite del nuovo ‘Viagra oro’, da pochi giorni in commercio, pare straordinariamente efficace anche se dal costo lievemente più alto.
La risposta, unanime, è stata desolante, la richieste sono bruscamente diminuite di oltre il 50%: probabile conseguenza della crisi, o paura di eccedere nell’uso, o degrado senile considerato che Savona è anche la prima città dell’Italia per numero di anziani.
E se ‘una rondine non fa la primavera’, riferendosi invece alle ‘passere’, tutte le stagioni sono buone.
PER NATALE, IL ‘PORCELLUM’ ALL’ABBACCHIO
La Corte ha dichiarato illegittimo il ‘porcellum’ sia per quanto concerne il premio di maggioranza che per la parte riferita alle liste bloccate.
L’AVIDITA’ E L’INVIDIA SONO IL SALE DELL’ECONOMIA
L’avidità, per un politico o finanziere di rango, è un bene salvifico, lo stimolo prezioso per  rendere dinamica l’economia
L’invidia è il sale dell’economia, infatti nel concreto l’eguaglianza non esiste, è una minchiata colossale.
Nel film  ‘Wall Street’, l’attore Michel Douglas interpreta uno spregiudicato finanziere, impegnato ad inculcare ai suoi collaboratori, come dogmi, che ‘l’avidità è un bene, l’avidità è giusta, l’avidità funziona, l’avidità chiarifica, l’avidità penetra e cattura l’essenza dello spirito evolutivo.  L’avidità in tutte le sue epressioni, di vita, di amore, di sapere, di denaro, è decisiva nello  slancio in avanti di tutta l’umanità’. 
FRAGILI INTESE
Con i ‘corpi estranei’ che questo Governo si ritrova a dovere deglutire per campare, Alfano, Cicchitto, Giovanardi e company, ha ragione Matteo Renzi quando dice che più che ‘larghe intese’ si tratta di ‘fragili intese’.
MATTEO RENZI, DICONO DI LUI
Tutti ne parlano in questi giorni, nell’attesa dell’8 dicembre, giorno delle Primaria PD: della vittoria ampiamente annunciata di Matteo Renzi.
Riportiamo qui (estrapolando da ‘Micromega’ n°8/2013 e dal blog ‘Azione Riformista, l’Europa dei Cittadini’ – Gianni Gigliotti), alcune valutazioni politiche di note personalità del mondo della cultura.
Oscar Farinetti *  ‘Renzi sta cercando la squadra giusta, non ci saranno Briatori nè Bertinotti. Può anche accadere che commetta errori ma ha dalla sua parte il valore del dubbio che prevale sulle certezze’.
Giovanni Valentini *  ‘Da leader di una sinistra contemporanea, Matteo Renzi non dovrebbe avere molte difficoltà a condividere gli ideali liberal socialisti di Giustizia e Libertà (…) scuramente Renzi sarebbe pronto a sottoscrivere queste aspirazioni, riconoscendosi nella tradizione riformatrice’.
Yoram Gutgeld *  ‘Credo che Renzi possa cambiare l’Italia (…) meritocrazia ed equità come valori politici, indipendenza, libertà da pregiudizi, pragmatismo, straordinario carisma e capacità di comunicare, il coraggio di assumersi le proprie responsabilità sono le caratteristiche personali’.
Fabrizio Barca *  ‘Renzi ha le doti personali, l’impeto, l’ironia per fare prevalere in ognuno di noi (se vorrà farlo) la disponibilità ad accettare o addirittura ad impegnarsi nel cambiamento (…) quella disponibilità che finora è stata sommersa dalla tentazione di mantenere le cose come stanno’.
Pietro Li Calzi *  ‘La candidatura di Matteo Renzi alla guida del Partito Democratico travalica i confini nazionali in quanto deve confrontarsi con le grandi Social Democrazie Europee in vista del Congresso del PSE che si terrà in Italia a maggio, preludio  delle elezioni europee del 2014. Vincere, oggi, la sfida, in Italia per ritornare a vincere in Europa’.
IL GOVERNO DEI SADICI
Ma questo Alfano non è la stessa persona del ‘quid’ insufficiente, del ‘lodo’, del ‘legittimo impedimento’, del ‘bavaglio alle intercettazioni’, dell’ ‘imu’ da non pagarsi sulla prima casa?.
Cioè di tutto quanto il PD è (o era) fortemente contrario?.
E ORA COME LA METTIAMO?
Rimborsi non leggittimi ai partiti
Il Dottore Raffaele De Dominicis, Procuratore della Corte dei Conti del Lazio, ha sollevato l’illeggittimità, attivando la Consulta, di tutte quelle leggi ‘addomesticate o abusivamente ripristinate’, anche con artefici semantici, ad esempio trasformando i finanziamenti in rimborsi, che hanno permesso di continuare a ingrassare i partiti (2,7 miliardi a tutt’oggi) in barba alla volontà chiaramente espressa dai cittadini nel referendum specifico promosso dai Radicali nel 1993 e votato da ben 31milioni di italiani.
Che poi, tra le altre cose, abbiamo ben visto come i nostri quattrini siano stati utilizzati da alcuni allegri e spendaccioni tesorieri di partito.
IL MIRACOLO DI SAN MATTEO E DEL GRILLO CANTERINO
Non disperate, Amici di Caffeina, la speranza come la preghiera è una gran cosa, tutto potrà capitare e risolversi con un miracolo, un altro ancora dopo la dissolvenza del Cavaliere nero, ad esempio con l’esilio politico di Giovanardi, Alfano, Schifani, Quagliarello, Cicchito e di quel sant’uomo di Formigoni già profeta spericolato al Pirellone.
Per ora dobbiamo solo sopportare e avere pazienza, presto verrà giorno che sulla strada di Damasco, la Provvidenza farà incontrare San Matteo e il Grillo canterino che insieme e con gioia compiranno il miracolo tanto atteso: la salvezza dell’Italia.
BENE COMUNE E POLTRONE INDIVIDUALI
A palazzo Madama, le maggioranza attuale, è risicata a sei voti, tre dei quali di casacca socialista, tre poltrone: come dire, determinanti per tenere in vita il Governo, prezzemolo e cozze.
PANNELLA E IL CAVALIERE
Ha ripreso un nuovo sciopero della fame (il 103 della serie) Marco Pannella, questa volta per protestare contro l’amico Berlusconi, colpevole di non aver ‘apportato un solo voto’ a favore dei referendum radicali sulla Giustizia, tanto da non raggiungere il quorum delle 500 mila firme necessarie.
Mai successo una disfatta così imbarazzante, due big astrali, evidentemente senza più luce, smarriti nel buio della sera.
PALINDROMI
Ad indicare che una frase si può leggere, con uguale significato, da destra verso sinistra e viceversa: come avviene nella nostra attuale politica, occhi di triglia, o di pernice, il risultato è sempre lo stesso.
LA MESTIZIA DELLA SERA
La vita continua anche senza il Cavaliere.
Risposta all’articolo ‘Socialisti Riformisti o Renziani?’ pubblicato sul blog ‘Uomini Liberi’
Rispondo per doveroso rispetto verso i lettori di ‘Uomini Liberi’  www.uominiliberi.eu ma non ne varrebbe la pena visto l’inconsistenza del tutto, dell’artefizio polemico, rammaricandomi dello spazio tolto ad altre e più importanti notizie.
Il Comitato pro Renzi, ‘Azione Riformista’, è nato da un gruppo di amici (a tutt’oggi poco meno di 40 aderenti, bambini accompagnati compresi), la maggior parte dei quali senza alcuna tessera di partito, qualcuno iscritto al PSI, un paio al PD, altri in ordine sparso ad Azione Riformista – l’Europa dei Cittadini, Linea Socialista, il Movimento, Futuro è Socialismo (quest’ultima associazione con la costituzione di altro movimento pro Renzi, indipendente dalla stessa, con gli ‘ottimi e abbondanti’ compagni, Frumento,  Gambaro, Bovero & company).
Null’altro da aggiungere, considerato che in Italia, a tutt’oggi (domanI, forse, a rischio) c’è libertà di pensiero e azione.
Per quanto chiamatomi in causa, come ‘deux ex macchina’ (?) dall’editore-direttore di Uomini Liberi signor Antonio Signorile, ribadisco la fierezza del mio essere ‘Partigiano Socialista’ (74 anni), fin da giovane con tessera del PSI (mai avuta tessera diversa), compagno di bisboccia con Sandro Pertini, partito del quale ho grande stima e affetto particolarmente per l’operato fruttuoso dei dirigenti in carica o discarica che sia.
Se comunque mi si vorrà espellere dal PSI savonese, come riferitomi, su proposta dei due soliti e simpatici compagni, ‘per grave attentato alla Costituzione’, in quanto ho espresso la volontà di votare Matteo Renzi alle primarie PD, vedrò di farmene una ragione e anche una risata: che si sa, fa buon sangue e allunga la vita…
Approfittando dell’ insperata opportunità, auguro a  tutti gli  amici lettori di ‘Uomini Liberi,’  un  2014 ricco di salute e di quant’altro desiderato. (Gianni Gigliotti)
.
Avatar

G.Gigliotti

Torna in alto