Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona/ Perché è pericolosa la rotatoria di Legino e la proposta di ascensori pubblici

A Legino, rotatoria un po’ anomala sotto vari aspetti: il “formato” non proprio classico, la forma è alquanto schiacciata rispetto ad un cerchio, l’uso misto tra rotatoria e uso di quartiere, esiste infatti una fermata dell’autobus nel mezzo della rotatoria, e per ultimo la segnaletica orizzontale non appropriata.
Per chi arriva da ponente l’immissione verso il quartiere avviene con una curva repentina e manca il “dare precedenza”, per chi arriva invece da Savona si trova giustamente una segnalazione dare precedenza, ma ha gravi difficoltà a decidere se procedere o no, in quanto dalla sua sinistra possono arrivare veicoli ad elevata velocità e senza nessuna indicazione di dare precedenza come sarebbe invece opportuno per chi si immette in rotatoria.
Il dare precedenza è invece imposto a chi esce da Legino direzione Savona: per questo flusso di traffico il dare precedenza può andare bene, in quanto è un flusso di traffico solitamente limitato.
Non può andare bene invece la mancanza di imposizione di dare precedenza per chi arriva da ponente e si immette in rotatoria per “entrare” verso Legino, perchè crea una situazione potenzialmente di pericolo e sicuramente di incertezza, che a sua volta crea code rilevanti.
Ritengo importante correggere questa situazione, sia per la sicurezza che per la fluidità del traffico.
Comitato Casello Albamare
il Presidente
Paolo Forzano
GLI ASCENSORI PUBBLICI DI SAVONA
Durante la serata del 16 maggio, in cui si è parlato di copertura dell’area di svincolo dell’Aurelia bis a Miramare e dell’accesso a doppio senso di marcia della zona di via Turati-Miramare, si è anche parlato di ascensori, ed alla possibilità di partire dalla via Aurelia. La proposta è piaciuta e giovedì 30 maggio, 20,45, chiesa di San Filippo Neri, in Valloria, si parlerà di varie possibilità.
Da proposte di minima a proposte più estese: si potrebbe arrivare a servire la valletta di via Turati fino a via Visca, e di un ascensore per l’ospedale. Sarà questa la prima realizzazione di ascensori pubblici a Savona? Si parlerà di questo ed anche ovviamente della programmazione del cantiere Aurelia bis sia in via Turati che in via Scotto. L’organizzazione della serata a cura del comitato Turati Miramare, con la partecipazione di Paolo Forzano che illustrerà le proposte di installazione di ascensori.
Comitato Casello Albamare
il Presidente
Paolo Forzano
Avatar

P. Forzano

Torna in alto