Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona/ Legalità e trasparenza: Opere Sociali Servizi Spa. Silenzio assoluto !

Gli amministratori e sindaci della società OPERE SOCIALI SERVIZI S.p.A, dalle voci che girano in città, ma con l’assoluto silenzio dei mass midia, sarebbero stati prosciolti dai reati di cui all’avviso di garanzia da essi ricevuti per falso in bilancio e false comunicazioni sociali.

Il fatto strano è che, essendo io il denunciante dei reati contestati (denuncia anche sostenuta dalla G.d.F. di Savona con la informativa trasmessa alla Procura a seguito delle mie udizioni, gli inquirenti non abbiano ritenuto di sentirmi nella fase istruttoria. Osservo che tutti i miei esposti sugli illeciti della società in oggetto presentati alla Procura di Savona sono rimasti senza riscontro ( nessuna comunicazione di archiviazione mi è pervenuta ! ) per cui, avendo ben presente la disciplina prevista dal Decreto legislativo 11 aprile 2002 n. 61 sul falso in bilancio ( che tutt’ora è sanzionabile come ho già avuto modo di scrivere su queste pagine ), ritengo, pur non conoscendo le motivazioni dell’atto in quanto nessun giornale le ha pubblicate,
che il proscioglimento sia un fatto – per così dire – “anomalo”.

Ribadisco che le denunce da me fatte di falso in bilancio sono inequivocabili e comprovate anche dal fatto che, a seguito dei miei report in cda della ASP , la presidente , che aveva approvato il bilancio 2008 della partecipata, per evitare guai con l’inchiesta in corso della Corte dei Conti sulle irregolarità della OPERE SOCIALI SERVIZI S.p.A , richiese formalmente di annullare la precedente delibera e di rifare il bilancio: questa sarebbe la “prova provata” che il bilancio fosse falso e come fossero false le comunicazioni insite nella nota integrativa.

Ricordo che la società in oggetto, partecipata al 70% circa dalla A.S.P. OPERE SOCIALI, fattura circa 10 milioni di euro e che l’azionista privato – la cooperativa C.RE.S.S – amministra la società, di cui è socia al 30%, e direttamente od indirettamente fornisce i servizi fatturando circa 7 milioni di euro.

Inoltre rilevo che la convenzione con la cooperativa C.RE.S.S per la gestione è scaduta da oltre un anno e, se non ricordo male, la proroga poteva essere concessa solo per sei mesi ed invece il cda della ASP fa finta di niente. E ciò sarebbe già grave, ma la illecita “prorogatio” diventa “inspiegabile” in considerazione che i bilanci della società partecipata hanno accumulato deficit su deficit sino dall’esordio avvenuto nell’anno 2007. Con buona pace del sindaco Berruti che puntualmente, a quanto si è letto sui giornali, dà indicazioni alla ASP OPERE SOCIALIin occasione del rinnovo delle cariche sociali – per le nomine degli amministratori della O.S. SERVIZI S.p.A. pur non rientrando nei propri compiti istituzionali. Che dire !

Il bilancio 2012 non è stato ancora approvato perchè pare che ci sia qualche mugugno per la prevista perdita di 300.000 euro : situazione grave ma non drammatica sostiene oggi la presidente dell’Ente sul giornale La Stampa ( il Secolo XIX non pare interessato a questi delicati e spinosi argomenti ? ). Si è dimentica di dire però che un risultato economico così elevato porterà ad una ricapitalizzazione per coprire la perdita come già avvenuto in passato . Quindi altri 200.000 euro di pubblico denaro verrebbero buttati al vento: evviva !

In conclusione la Procura della Repubblica di Savona non mi risponde agli esposti, così come non risponde la Procura Generale di Genova, gli organi di stampa di tutta questa presunta “malagestio” non approfondiscono, in consiglio comunale nessuno fiata probabilmente perché non è informato, l’ OSSERVATORIO SULLA CORRETTEZZA DELLA P.A. del forum della “CASA DELLA LEGALITÀ”, da me puntualmente informato da mesi, tace !

Il silenzio regna sovrano, non c’è dubbio !

Ma tutta questa “anomala situazione” ( per non dire altro !) verrà mai alla luce ?

Chissà, forse , chi lo sa !


                    Luciano Locci



Avatar

L. Locci

Torna in alto