Numero visualizzazioni articolo: 1.410

I lettori scrivono a Trucioli / A tutti un grazie

In meno di tre mesi abbiamo ricevuto parecchie mail da nostri lettori, sempre gradite per le segnalazioni in ambito locale. Ne pubblichiamo tre con l’indicazione dell’oggetto:1. Complimenti vivissimi per i suoi articoli – 2. Raccolta differenziata rifiuti – 3. Richiesta informazioni.

La prima : Complimenti vivissimi per i suoi articoli – “Ce ne fossero di persone come lei. Nel caso le interessasse una piccola info sullo ZTL (anche sul piano acustico se…), ad usum delphini, di Loano me lo faccia sapere. L’opposizione latita, purtroppo.

Piuttosto: non si è chiesto come sia stato possibile convertire il Savoia (prima albergo, poi residence…) in appartamenti quando la normativa attuale “imporrebbe” dei vincoli? (è ovviamente una domanda retorica…) :-D Buona giornata Silvio”

La seconda: Raccolta differenziata rifiuti – “le invio un breve commento al suo articolo in oggetto. Il Comune di Stellanello – che conosco molto bene – brilla nelle ultime posizioni della classifica provinciale: nessuna meraviglia! Merito degli amministratori pubblici che considerano il loro mandato come una futile sinecura.

L’attuale Vice Sindaco fu condannato nel 2008 per la gestione abusiva di una discarica di rifiuti ingombranti, come si evince dall’articolo del Secolo XIX ( Leggi), che preannuncia la condanna poi comminata.

Ma la carente azione amministrativa rivela pecche ben più gravi. Il Comune sembrerebbe maturo per essere commissariato. A scarico di probabili ritorsioni desidero che il mio nominativo non figuri. Cordialmente Silvio”

La terza: Richiesta informazioni – “Mi chiamo Davide, sono un infermiere professionale e abito in Via delle Trexende a Loano. Nel 2009 ho avuto un incidente a causa di una buca lesionandomi il menisco sinistro mentre mi recavo a casa. Come lei ben sa noi che abitiamo in località Trexende viviamo, dal 2005 anno in cui il comune ci ha dato l’abitabilità, una situazione a dir poco drammatica, buche, mancanza di illuminazione, protezione assolutamente assente lato fiume ecc. ecc….15 giorni fa mi sono recato in tribunale in quanto avevo fatto denuncia del mio sinistro, oltre a me c’erano il Dott. Cenere ed un incaricato del comune.

Alla deposizione del Dott. Cenere, chiamato in quanto Vi ce Sindaco a quel tempo, produce un documento dove si enuncia che il comune non ha nessuna responsabilità per la gestione della strada in quanto è passata sotto il controllo del comune dal 2010, e la definisce poco più di una mulattiera… Noi, è da anni tramite carta stampata, raccomandate e incontri all’ufficio tecnico ci lamentiamo di questa situazione e esce fuori un’affermazione del genere sono SCONCERTATO…

L’unica via d’accesso per arrivare a casa E’ UNA MULATTIERA, e com’è possibile se è così pericolosa non è stata transennata? E ancora più strano che abbiano dato l’ok per costruire e dopo aver rilasciato l’abitabilità… Mi SENTO PRESO IN GIRO: OLTRE IL DANNO, LA BEFFA!

Ma torniamo alla seconda testimonianza. Il vigile produce dei documenti dove viene illustrato che il comune ha in gestione la strada dal 2001. Chi avrà ragione, e soprattutto sono sempre i cittadini che ci rimettono…

Le invio questa mail per avere un riscontro da lei LOANESE e le pongo una domanda: di chi è la gestione di Via Trexende e da quando? Distinti saluti Davide”.

– – – – –

Noi svolgiamo una funzione di “cronisti” e cerchiamo, nel possibile, di approfondire le problematiche che interessano i cittadini nell’ambito delle Province di Savona e di Imperia. Le risposte alle numerose osservazioni e domande formulate dai cittadini le devono dare gli Amministratori e se non lo fanno (com’è evidente!) è auspicabile, nelle prossime tornate elettorali, che la maggioranza degli elettori non li votino più.

In conclusione, in prossimità della data di scadenza per versare la seconda rata IMU, aggiungiamo un commento pubblicato in Caput Mundi dal Dott. Paolo Gervasi: “stasera ho iniziato a mettere ordine nella documentazione riguardante la prossima scadenza IMU, in attesa di ricevere dalle ditte fornitrici dei software che utilizziamo i programmi aggiornati con le aliquote deliberate dai comuni italiani. Il Comune di Loano ha giustamente tenuto conto della problematica riguardante gli immobili concessi in uso gratuito agli ascendenti o discendenti in linea retta di primo grado, stabilendo un’aliquota intermedia fra quella applicabile all’abitazione principale e le aliquote più elevate!

Peccato che introduce poi una complicazione obbligando a registrare un contratto di comodato di immobili – euro 168 di imposta di registro fissa + almeno due marche da bollo da 14,62 €, unaper ogni copia se non si superano le 100 righe. Mi chiedo perché non sia stata prevista, in luogo dell’obbligo di registrazione del contratto, l’atto notorio, così come già previsto in vigenza dell’ICI?”

Assessore Mauro Averame

Pensate che a questo saggio consiglio l’Assessore Mauro Averame raccoglierà la proposta eliminando l’obbligo alla registrazione del contratto di comodato di immobile??

Trucioli.it

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi