Numero visualizzazioni articolo: 446

Val Bormida, la miniera industriale
Conferenza a Cairo alla Biblioteca civica

Vi sono pochi dubbi sul fatto che la Val Bormida sia stato, nel corso del ‘900, un giacimento di plusvalore per la grande industria pubblica e privata. Una miniera in cui, una volta aperto il varco, i grandi gruppi industriali hanno fatto affari d’oro, cambiando nel contempo la storia e la società bormidese.

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche ed economiche

Uno sfruttamento che ha portato con sé il passaggio repentino dal secolare mondo contadino alla realtà dell’industria, e ancora l’inquinamento, la monetizzazione del rischio sanitario e ambientale, gli scontri sociali tra paesi e molto altro. Un giacimento che si è esaurito alla fine del secolo lasciando in eredità le briciole dei ricordi di ieri e della lancinante crisi occupazionale di oggi.

Quando è iniziato tutto questo? E quali sono stati i fattori che hanno trasformato in un brevissimo volgere di tempo una zona periferica alle spalle di Savona nel maggior polo chimico italiano e nell’odierno deserto industriale quasi assoluto?

Gli albori dell’industria locale: l’inchiesta industriale del 1870-74” è il titolo della conferenza che Massimo Maccio’, docente di discipline giuridiche ed economiche e cultore di storia industriale, svolgerà venerdì 21 aprile, con inizio alle ore 16, presso la Sala De Mari della Biblioteca Civica “Francesco Cesare Rossi” di Palazzo di Città a Cairo Montenotte, nell’ambito del progetto di valorizzazione e condivisione culturale “nutriMente Condividiamo la conoscenza – Università di Cairo per tutti”.

Dall’analisi di un documento poco conosciuto eppure basilare per la storia dell’apparato produttivo italiano, Maccio’ proverà a risalire agli albori dell’industria cairese e ad una strana fabbrica che, a suo modo, nasconde ancora qualche segreto.

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi