Numero visualizzazioni articolo: 531

Andora felix!? Unica città della Riviera dove non si paga l’addizionale Irpef e non solo: 12 Comuni di Sv-Im uniti nella Nettezza Urbana

L’annuncio dell’amministrazione del sindaco forzista Demichelis: nessun aumento della tassazione locale. Non solo riduzione dei contributi (oneri di urbanizzazione) di costruzione edilizia e blocco per Tari, Cosap, diritti di segreteria e niente applicazione dell’addizionale Irpef comunale. Come accade in tanti piccoli comuni montani depressi dove è facile trovare professionisti, commercianti, artigiani che vino in Riviera e grazie alla seconda casa trasferiscono la residenza risparmiando un bel gruzzolo. Ma Andora non è area depressa, il Comune fa leva anche sulla tassazione locale per ‘incentivare’ l’economia in un momento di stagnazione generale. E perchè no, scommettere sul consenso – premio elettorale dei provvedimenti anti pressione fiscale, nell’Italia degli evasori e della fiscalità da record.

Fabio Nicolini assessore al Bilancio e ai Tributi

COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE – Nessun aumento per Tari, Tariffe del porto, Cosap, Diritti di segreteria e conferma della non applicazione dell’ Addizionale Irpef. L’amministrazione Demichelis, ha deciso di non ritoccare la tassazione locale ed il Consiglio Comunale ha votato all’unanimità la conferma delle tariffe in essere.

“Dal nostro insediamento, non abbiamo fatto alcun aumento perché la nostra politica è quella di utilizzare tutti gli strumenti a nostra disposizione per non gravare sulle tasche dei cittadini e per sviluppare quelle iniziative che agevolino l’economia locale. – spiega Fabio Nicolini, Assessore al Bilancio ed ai Tributi del comune di Andora – Per questo abbiamo voluto ampliare gli effetti del blocco degli aumenti per IMU, Tasi e Pubblicità stabilito dalla legge di Stabilità, non ritoccando le tariffe di tutti gli altri canoni e tasse locali per i quali era possibile l’aumento, neanche con l’adeguamento all’Istat così come avveniva negli anni passati. Tutto questo potenziando i servizi ai cittadini ed eliminando gli sprechi. Decisioni che sono in linea con le riduzioni già attuate sui contributi di costruzione, con la diminuzione delle tariffe per la monetizzazione degli Standard urbanistici ed l’armonizzazione dei costi dei diritti di segreteria che vengono versati all’atto del ritiro di copie di documenti o di autorizzazioni di natura urbanistica, di edilizia privata e del SUAP.”

FIRMATO PROTOCOLLO D’INTESA FRA I 12 COMUNI DEL GOLFO ANDORESE E DIANESE

PROGETTERANNO E AFFIDERANNO INSIEME IL SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI

Il presidente della Provincia di Imperia, Fabio Natta, con i 12 sindaci del golfo di Andora e Diano Marina firmatari dello storico protocollo di intesa per il Servizio di raccolta rifiuti

Andora capofila del progetto nell’ambito dei bacini di affidamento disegnati dalla Provincia di Imperia

Uniti per progettare e gestire il servizio di raccolta rifiuti. Questa mattina ad Andora dodici comuni hanno firmato un protocollo di intesa per l’affidamento unitario della “Progettazione e gestione del nuovo servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e servizi accessori”. Si tratta di Andora, Diano Marina, Diano San Pietro e degli enti che fanno parte delle Unioni “Valmerula e Montarosio” e “Comuni del Golfo Dianese e sue borgate”.

E’ il primo passo operativo che arriva dopo un lavoro di coordinamento realizzato dalla Provincia di Imperia che, in linea con la normativa regionale, ha favorito l’aggregazione dei comuni, per zone territorialmente omogenee, al fine di gestire il ciclo dei rifiuti.

I 12 sindaci, superando ogni campanilismo, hanno deciso di lavorare insieme per disegnare quello che sarà il bacino definitivo nel 2021. L’obiettivo è migliorare la qualità del servizio di raccolta dei rifiuti urbani, raggiungere le percentuali obbligatorie di legge per la raccolta differenziata ed a regime attuare anche risparmi di spesa.

Con il protocollo di intesa i comuni di Andora, Stellanello, Testico per la Provincia di Savona e Cervo, Cesio, Chiusanico, Diano Arentino, Diano Castello, Diano Marina, Diano San Pietro, San Bartolomeo al Mare e Villa Faraldi per la provincia di Imperia, si sono impegnati prima di tutto a realizzare congiuntamente la progettazione del nuovo servizio e ad affidarlo in appalto.

In questo progetto Andora assumerà la funzione di comune capofila dialogando con gli enti aderenti. Al comune ponentino è stato dato mandato per l’espletamento di procedura di gara per la progettazione unitaria del servizio che sarà finanziato pro-quota da ciascun comune. Entro metà maggio è prevista l’approvazione da parte della Provincia di Imperia dei bacini transitori e definitivi. Dopo la progettazione, ci sarà l’affidamento del servizio che dovrebbe essere operativo al più tardi all’inizio del 2017.

“Vogliamo essere propositivi ed insieme rivendicare le esigenze reali del territorio. Con questo protocollo trasformiamo un obbligo di legge in un’opportunità per progettare servizi moderni ed adeguati ai cittadini, nel rispetto dell’ambiente – spiega Mauro Demichelis, Sindaco di Andora – Ci sono tutte le condizioni perché questo bacino possa diventare definitivo. Questo gruppo lavorerà insieme per costruire un servizio migliore, che preveda la razionalizzazione dei costi nell’ottica di una migliore gestione dell’ambiente e della qualità della vita”.

Soddisfazione è stata espressa dal Fabio Natta Presidente della Provincia di Imperia. “Il lavoro dell’Amministrazione e degli uffici provinciali sta producendo sul tutto il territorio risultati concreti nei tempi previsti – ha dichiarato– L’odierno protocollo d’intesa è un ulteriore passo avanti per la definizione del Piano d’area provinciale. Oggi, come già avvenuto in altre realtà territoriali, i sindaci hanno compreso che, anche in questa delicata materia, è fondamentale fare sistema”.

Monica Napoletano – Ufficio Stampa – Comune di Andora

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi