Numero visualizzazioni articolo: 1.019

Block notes: Savona al voto e la scuola senza fondi ma 40 insegnanti pagati a non far nulla. Albenga liceo musicale senza iscritti ?

Sulla querelle relativa alle prossime elezioni a Savona, in realtà, nulla da dire. Nella scuola savonese, della penosa e umiliante (per il PD) vicenda che vede ora contrapposti Di Tullio e Battaglia – e dei conseguenti stracci che volano e voleranno – non frega niente a nessuno. A qualche dirigente scolastico sarà senz’altro arrivata una telefonata con richiesta di aiuto più o meno sotterraneo a questo o quel candidato, ma finora tra i professori e il personale non è trapelato nulla.

Il prof. Alfonso Gargano dirigente scolastico

I problemi attuali della scuola savonese sono altri: dall’assoluta mancanza di fondi (per cui non si trovano i soldi neppure per rimborsare le ore aggiuntive fatte dai coordinatori di classe o dai responsabili della redazione del Piano Triennale dell’Offerta Formativa) alla tragicommedia degli insegnanti di potenziamento, una serie di distinti signori – provenienti spesso da mille chilometri di distanza (vedi Calabria, Sicilia & C.) – paracadutati da un giorno all’altro nelle aule savonesi senza un minimo di gavetta e, soprattutto, senza che nessuno avesse mai pensato a cosa fargli fare! In pratica, il MIUR paga una pletora di insegnanti (in provincia credo che siano oltre 40) per non fargli fare niente.

Oggi sta uscendo fuori il discorso relativo ai corsi di aggiornamento: in pratica, ogni insegnante deve fare almeno 20 ore annuali in attività di formazione e aggiornamento presso “enti accreditati”. C’è quindi una vera e propria corsa di fantomatiche organizzazioni a farsi accreditare (o a trovare altri escamotage per figurare come accreditati) così da proporre (e farsi lautamente pagare) corsi a metà tra il lunare (l’ennesimo corso sull’ormai insopportabile registro elettronico) e l’equivoco (corsi di educazione finanziaria proposti da illustri signor Nessuno a favore di chi?).

I risultati complessivi? Non si vedono. Rapporti tra scuola e università non ve ne sono. Il Campus per gli istituti superiori è un oggetto misterioso (che per alcuni profuma di fallimento). Gli unici dati che servirebbero per qualificare una scuola, ovvero il tasso di occupati all’uscita dall’Istituto o il tasso di proficua frequenza all’università, sono proprio quelli che le scuole, in generale, non vogliono sentire.

Nella scuola savonese, comunque, oggi vi è un vincitore. E’ Alfonso Gargano, dirigente scolastico del Liceo Classico – Linguistico – Artistico “Chiabrera – Martini” (e reggente anche dell’Istituto Secondario Superiore “Mazzini – Da Vinci” ossia IPC e IPSIA), che, in due mesi, prima ha incassato un successo importante sbugiardando Larosa e la Provincia sulla questione dell’orario settimanale con o senza il sabato e poi ha messo all’angolo Angelo Vaccarezza, accusandolo in pratica di aver favorito con una condotta disonesta il liceo di Albenga sulla questione del Liceo Musicale. I fatti gli danno ragione: il liceo musicale ad Albenga non aprirà per mancanza di iscritti, il prossimo anno tutti sono pronti a scommettere che tale liceo sarà assegnato a Savona e la questione sarà senz’altro utilizzata dagli avversari di Vaccarezza alle prossime elezioni.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi