Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Lettera 2/Albenga-La Spezia. Cerco notizie casato Cipollini. Mia nonna e i conti di Alto e Caprauna

Sono Federica Taravacci, dalla provincia di La Spezia, e nel corso di ricerche che sto effettuando per ricomporre la genealogia della mia famiglia di origine paterna.

Federica Tavaracci scrive a trucioli.it: L’immagine dello stemma della mia discendenza da parte della nonna paterna Cipollini di Nicola (SP), che ho fatto riprodurre uguale a quello presente tutt’oggi nel palazzo di famiglia.

Ho un quadro abbastanza approfondito per quanto riguarda l’ascendenza del nonno. La famiglia Taravacci è un casato importante originario di Vezzano Ligure trasferitosi almeno dal XVIII secolo in Nicola di Ortonovo, casato di cui possediamo testimonianze documentate fin dal XIII secolo.

Sto cercando di ricostruire la storia di mia nonna paterna.La mia nonna, deceduta nel 1991 all’età di 96 anni, mi ha sempre raccontato che lo stemma della sua famiglia si trova esposto fra gli stemmi delle famiglie nobili di Sarzana nell’ atrio del Comune, cosa che confermo. Il palazzo della sua famiglia si trova a Nicola di Ortonovo, vicino al palazzo Taravacci. Anche nel palazzo della nonna è murato uno stemma di marmo riportante il blasone della nobile famiglia, stemma che ritroviamo riprodotto in altri siti (poderi, tenute) del Comune di Nicola.
E arrivo al motivo per cui mi rivolgo a Trucioli.it. Da una ricerca su internet ho visto che lo stemma è identico a quello della famiglia Cepollini di Albenga, conti di Alto e Caprauna.
La mia nonna si chiamava SILVIA CIPOLLINI. Ho trovato così un articolo di Trucioli.it  in cui si sostiene che l’ultimo discendente del casato Cepollini sia stato l’Avv. Prospero, ma sono molto propensa a pensare che, non so quando né perché, un ramo del casato si sia trasferito dalla Liguria di Ponente alla Liguria di Levante. Vorrei approfondire tutti questi temi. Se qualche storico fosse interessato nell’articolo a firma di Luciano Corrado era citato l’Avv. Cosimo Costa.”

Avatar

Trucioli

Torna in alto